Avviso Formazione continua FSE+ 2021-2027

29 Febbraio 2024
Titolo Avviso Formazione continua FSE+ 2021-2027 – seconda edizione
Ente finanziatore REGIONE LOMBARDIA

UNIONCAMERE LOMBARDIA

Obiettivi ed impatto attesi  Nell’ambito del Programma Regionale Lombardia FSE+ 2021-2027 (di seguito anche “PR FSE+ 2021-2027”), in particolare nel contesto dell’Obiettivo specifico ESO4.41 e dell’Azione d.12, Regione Lombardia intende proseguire nella direzione di promuovere investimenti volti a sostenere le imprese e i lavoratori nell’adattamento ai cambiamenti derivanti dalle modifiche del contesto tecnologico, ambientale e socio-sanitario nel quale si trovano ad operare le imprese. Questi investimenti sono finalizzati a rispondere alle esigenze di reskilling e upskilling dei lavoratori dipendenti e indipendenti e intendono rispondere in maniera efficace alle sfide della transizione ecologica e digitale e di ricerca diffusa, innovazione e competitività sui mercati globali. In questa ottica, la formazione e, in particolare, la formazione continua risultano lo strumento chiave per affrontare la ripresa dalla pandemia, il processo di digitalizzazione e la risposta alla crisi climatica. La seconda edizione della misura di Formazione continua a valere sul PR FSE+ 2021-2027 si pone in continuità rispetto a quella avviata da Regione Lombardia alla fine del 20223: ne conferma gli elementi principali, quali il Catalogo regionale della Formazione continua, la concessione di voucher per la fruizione dei corsi formativi selezionabili dal Catalogo, i massimali dei voucher differenziati per EQF (European Qualifications Framework) e i massimali annui riconoscibili al singolo lavoratore e alla singola azienda. Tuttavia, nell’ottica di garantire la prosecuzione della misura e renderla economicamente sostenibile nel tempo, introduce la novità del cofinanziamento, differenziato sulla base della dimensione dell’azienda richiedente e mantenendo per alcune tipologie di soggetti la previsione del finanziamento pubblico al 100%. Come nelle precedenti versioni della misura di Formazione continua, sia quelle finanziate a valere sul POR FSE 2014-2020 (Fase VI) sia quella lanciata a fine 2022 sul PR FSE+ 2021-2027, anche la seconda edizione oggetto del presente documento ha lo scopo di favorire lo sviluppo del capitale umano rispetto alle esigenze formative specifiche di tutte le figure professionali e di tutte le tipologie di impresa che caratterizzano il tessuto produttivo lombardo. Inoltre, la misura si prefigge di porre prioritaria attenzione a quegli interventi che rivestono carattere strategico per la competitività delle imprese e l’occupabilità dei lavoratori, anche nei settori individuati come strategici dall’Accordo di Partenariato tra Stato italiano e Unione Europea relativo al ciclo di programmazione 2021-2027, quali la digitalizzazione e innovazione e la transizione ecologica.
Criteri di eleggibilità I soggetti ammessi a presentare domanda di contributo per l’erogazione di voucher formativi aziendali sono le imprese, aventi unità produttiva/sede operativa attiva ubicata sul territorio di Regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie:

• Imprese iscritte e attive alla Camera di Commercio di competenza, incluse le società cooperative;

• Imprese familiari, di cui all’art. 230-bis del Codice civile;

• Enti del Terzo Settore, iscritti al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in attuazione degli artt. 45 e segg. del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117), che svolgono attività economica;

• Associazioni riconosciute e fondazioni che svolgono attività economica, aventi personalità giuridica e pertanto iscritte al Registro Regionale delle persone giuridiche;

• Liberi professionisti che, nel caso esercitino in forma associata, sono tenuti a presentare domanda individuale e non sotto forma di associazione;

• Lavoratori autonomi;

• Titolari di ditte individuali.

 

Per la fruizione del voucher le imprese non possono rivolgersi ad operatori accreditati con i quali esiste un vincolo di cui all’art. 2359 “Società controllate e società collegate” o 2341 bis “Patti parasociali” del Codice civile o agli articoli 120-123 del Testo Unico per la Finanza per le società quotate in borsa, che regolano la questione dei patti parasociali, nonché della loro pubblicità. Infatti, ai sensi del Reg. (UE) n. 1407/2013, tali società costituiscono “impresa unica”. Inoltre, non possono erogare servizi, nonché usufruire dell’agevolazione, le società, gli enti e singoli professionisti che, a qualsiasi titolo, prestano servizi di consulenza e assistenza tecnica a favore delle Autorità coinvolte nell’attuazione, controllo, certificazione e sorveglianza del PR FSE+ 2021-2027. Tutti i requisiti devono essere posseduti dalle imprese partecipanti al momento della presentazione della domanda e fino alla data di conclusione del percorso formativo.

Contributo finanziario

 

La dotazione finanziaria messa a disposizione per l’attuazione degli interventi di Formazione continua – Seconda edizione è pari a € 15.000.000,00

 

Il modello attuativo della misura prevede che ogni soggetto ammesso a presentare domanda di voucher, di cui al paragrafo A.3, possa scegliere dal Catalogo, di cui al paragrafo B.2, l’offerta formativa reputata maggiormente in linea con le proprie esigenze formative. I voucher formativi aziendali consentono ai lavoratori, di cui al paragrafo A.4, di partecipare ai corsi di formazione selezionabili dal Catalogo. Al momento della richiesta del voucher da parte dei soggetti ammessi è necessario indicare e dettagliare l’anagrafica dei lavoratori per i quali si richiede il contributo. I voucher formativi aziendali si compongono dei singoli voucher formativi destinati a ciascun lavoratore/libero professionista, che può fruire di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore massimo complessivo di € 2.000,00 per annualità solare. Per l’annualità 2023 concorre al calcolo dell’importo massimo concedibile a ciascun soggetto destinatario anche quanto richiesto/concesso7 nel 2023 a valere sulla prima edizione di Formazione continua finanziata dal PR FSE+ 2021-2027 (Avviso approvato con il Decreto n. 17595 del 30 novembre 20228), compreso il contributo richiesto a valere sul meccanismo di overbooking stabilito con Decreto n. 6619 del 5 maggio 20239. Ciò significa che il cumulo dei diversi voucher richiesti nel 2023 per ciascun soggetto destinatario non deve superare i € 2.000,00.

Scadenza

 

Domande dal: 05/02/2024 , ore 12:00

Scade il: 06/06/2024 , ore 17:00

Ulteriori informazioni Avviso Formazione continua FSE+ 2021-2027 – seconda edizione – Ucl (unioncamerelombardia.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles