Avviso pubblico per lo sviluppo di progetti innovativi in ambito culturale

15 Dicembre 2023
Titolo Avviso pubblico per lo sviluppo di progetti innovativi in ambito culturale – INNOVACULTURA
Ente finanziatore Lombardia
Obiettivi ed impatto attesi L’obiettivo generale del progetto è quello di contribuire alla crescita e all’innovazione, anche in ottica di sostenibilità ambientale, del settore culturale e creativo e degli Istituti e luoghi della cultura lombardi, comparto chiave per lo sviluppo sociale ed economico del territorio lombardo e del Paese. Affinché questo processo di trasformazione possa essere agevolato, risulta di fondamentale importanza incentivare e facilitare le collaborazioni tra gli istituti e luoghi della cultura e le imprese culturali e creative (di seguito ICC) portatrici di innovazione. In tale contesto Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Unioncamere Lombardia hanno dato vita all’iniziativa InnovaCultura, un nuovo strumento che vuole supportare gli istituti e i luoghi della cultura nel percorso di ripensamento delle proprie attività e del proprio funzionamento, sostenendo parallelamente il mondo delle imprese culturali e creative. L’intervento finanzia progetti innovativi in ambito culturale realizzati da partenariati costituiti da ICC e:

– raccolte museali/musei riconosciuti, sistemi museali riconosciuti;

– ecomusei riconosciuti;

– biblioteche e sistemi bibliotecari riconosciuti;

– archivi;

– siti UNESCO;

– complessi monumentali non statali;

– aree e parchi archeologici non statali.

Criteri di eleggibilità Possono presentare domanda di contributo le micro, piccole e medie imprese lombarde (secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014 del 17 giugno 2014) in forma singola o in partenariato, operanti nel settore culturale e creativo, che comprende attività:

i)             culturali “core”: arti visive, arti performative, patrimonio culturale;

ii)            culturali: editoria (comprese le sue declinazioni multimediali), musica, radio-televisione, cinema, videogiochi e imprese del settore digitale;

iii)           creative: architettura, design e pubblicità/comunicazione; che attivino accordi di progetto con almeno un istituto o luogo della cultura (raccolte museali/musei riconosciuti

iv)           sistemi museali riconosciuti, ecomusei riconosciuti, biblioteche e sistemi bibliotecari riconosciuti, archivi, siti UNESCO, complessi monumentali non statali, aree e parchi archeologici non statali).

L’Accordo di Progetto, redatto in forma scritta secondo il facsimile Allegato 2, dell’avviso e deve contenere gli impegni, risorse e ruoli dei soggetti aderenti. L’accordo di progetto deve includere la presenza degli istituti e luoghi della cultura che dovranno a loro volta sottoscriverlo. I contributi saranno riservati alle sole imprese. Ciascuna impresa o istituzione culturale potrà aderire ad una sola domanda di progetto e quindi ad un solo partenariato. I partenariati possono essere composti da un numero massimo di quattro imprese. Non ci sono vincoli per le istituzioni culturali. L’impresa, se beneficiaria del finanziamento, non potrà essere fornitore in altri progetti finanziati dal presente avviso.

 

EQUISITI PER LE IMPRESE (BENEFICIARI):

 

a) essere micro, piccole o medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014 della Commissione europea e operanti nel settore sopra richiamato;

b) essere costituite da almeno sei mesi alla data di pubblicazione del presente Avviso;

c) sviluppare nell’attività di impresa prodotti e servizi coerenti con il settore culturale e creativo;

d) essere iscritte e attive al Registro delle Imprese e/o al REA in una delle Camere di Commercio della Lombardia oppure avere una sede operativa in Lombardia alla data di accettazione del contributo;

e) essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori come attestato dal DURC on line;

f) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia);

g) trovarsi nel rispetto delle disposizioni del Reg. (UE) 1407/2013 (paragrafo 10 “Regime di aiuto e cumulo degli aiuti”);

h) non trovarsi in nessuna delle situazioni ostative relative agli aiuti di Stato dichiarati incompatibili ed illegali dalla Commissione europea;

i) non essere sottoposte a procedure concorsuali ai sensi del diritto fallimentare interno;

Contributo finanziario

 

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a € 6.000.000,00 a valere su risorse comunitarie del POR-FESR 2021-2027, suddivise su quattro ambiti:

Ambito A: partenariati tra ICC e raccolte museali/musei riconosciuti e sistemi museali riconosciuti €2.000.000,00;

Ambito B: partenariati tra ICC ed Ecomusei riconosciuti”: € 1.000.000,00; Ambito C: “partenariati tra ICC e siti UNESCO, aree e parchi archeologici e complessi monumentali non statali”: € 1.500.000,00;

Ambito D: “partenariati tra ICC e biblioteche e sistemi bibliotecari, archivi”: € 1.500.000,00.

 

 

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% del costo totale del progetto. I progetti dovranno avere un valore minimo di 50.000,00 euro, ridotto a 30.000,00 euro per i progetti resentati in partenariato con ecomusei riconosciuti, archivi, biblioteche e sistemi bibliotecari riconosciuti. Il contributo massimo concedibile non potrà superare la somma di 200.000,00 euro per progetto.

 

 

Scadenza

 

12/03/2024, ore 12:00
Ulteriori informazioni 8a5b24218c10457c018c1f5c4a502248 (regione.lombardia.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles