Azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agromeccaniche

30 Giugno 2023

Titolo

Azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agromeccaniche – anno 2023

Ente finanziatore

Regione Lombardia

Obiettivi ed impatto attesi

L’azione regionale, in attuazione di quanto previsto dall’Accordo di programma per la qualità dell’aria nel Bacino Padano, approvato con d.g.r. 7 giugno 2017, n. 6675, si pone l’obiettivo di: – stimolare la competitività del settore della prestazione di servizi agromeccanici;

– promuovere la gestione sostenibile delle attività agromeccaniche;

– garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali;

– contribuire, nello specifico, alle azioni per la qualità dell’aria e per il clima attraverso lo sviluppo di interventi volti alla riduzione delle emissioni in atmosfera derivanti dalla gestione e distribuzione degli effluenti di allevamento/digestato.

La prestazione di servizi agromeccanici può svolgere un significativo ruolo nella riduzione dell’impatto ambientale associato alla meccanizzazione, grazie all’impiego di macchine operatrici e attrezzature generalmente più moderne e innovative, e quindi più performanti (conseguentemente anche meno inquinanti in termini di emissioni in atmosfera) rispetto a quelle solitamente utilizzate dall’impresa agromeccanica.

L‘azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agromeccaniche è adottata in coerenza con le previsioni della legge regionale 5 dicembre 2008 n. 31 “Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale”, che al titolo II “Interventi nel settore rurale, silvo-pastorale, agroalimentare e della pesca”, ne definisce le attività e la regolamentazione.

Criteri di eleggibilità

Possono beneficiare dell’aiuto e presentare domanda le Micro e Piccole imprese titolari di partita IVA iscritte presso la Camera di Commercio al registro imprese – Sezione speciale piccolo imprenditore ed eventualmente annotate con la qualifica di impresa artigiana (sezione speciale), costituite in forma di imprenditore individuale o di società di persone, capitali o cooperativa, aventi sede legale in Lombardia.

Ferme restando le condizioni sopra descritte, possono presentare domanda anche le imprese con sede legale presso altre regioni e sede operativa in Regione Lombardia a condizione che tale sede operativa sia iscritta alla CCIAA come unità locale.

Nella visura camerale, l’attività prevalente esercitata dall’impresa deve risultare – secondo codice ATECO e classificazione Atecori e come da Fonte Agenzia delle Entrate – con Codice 01.61 “Attività di supporto alla produzione vegetale”.

Per Micro e Piccole imprese si intendono le imprese così come definite dalla Raccomandazione Commissione Europea 2003/361/CE, recepita con il DM del 18 aprile 2005. Per poter presentare domanda, le imprese agromeccaniche, come sopra individuate,

dovranno risultare iscritte all’albo delle imprese agromeccaniche di cui all’art 13 bis, comma 2, della legge regionale 5 Dicembre 2008, n.31.

Non possono beneficiare del contributo del presente bando: – le imprese in difficoltà definite dall’allegato I del Regolamento (UE) n. 2472 della Commissione, del 14/12/2022, (GUUE L327 del 21/12/2022) che dichiara compatibili con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali; – le imprese beneficiarie di contributi assegnati per le medesime finalità e risultati a valere su precedenti bandi regionali che, all’atto della domanda, non abbiano presentato la richiesta di accertamento finale. Ogni soggetto può presentare una sola domanda per periodo di apertura del bando. In caso si rendesse necessario, per il richiedente, rivedere una domanda già presentata, la stessa (su richiesta via PEC) verrà annullata dal sistema a condizione che non sia già stata istruita (verbale positivo o negativo)

Contributo finanziario

Il presente bando è finanziato con risorse autonome e con risorse di provenienza del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica. L’attuale dotazione finanziaria per l’applicazione delle presenti disposizioni attuative è di € 1.339.319,94, esercizio finanziario 2023, relativi all’assegnazione statale a valere sul capitolo 15148, dedicato alle aziende agromeccaniche, istituito con deliberazione della Giunta Regionale 16 Novembre 2021, n. 5535, fatte salve eventuali risorse finanziarie aggiuntive che dovessero rendersi disponibili per le medesime finalità nel corso dello stesso esercizio finanziario o nei successivi.

L’agevolazione si configura come Contributo a fondo perduto. La misura di aiuto è soggetta alle disposizioni previste dal “Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n. 13 – Martedì 28 marzo 2023 – 149 – funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis»”, così come modificato dal “Regolamento (UE) 2020/972 della Commissione del 2 luglio 2020 che modifica il regolamento (UE) n. 1407/2013 per quanto riguarda la sua proroga e il regolamento (UE) n. 651/2014 per quanto riguarda la sua proroga e gli adeguamenti pertinenti”.

Le percentuali di contributo sono calcolate secondo i valori indicati in tabella al paragrafo B.3 Il contributo massimo di € 200.000,00 è in funzione del massimale previsto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013 ed è soggetto alle disposizioni di successivi Regolamenti, ad esso relativi, per quanto riguarda la sua proroga e gli adeguamenti pertinenti.

Scadenza

 27/10/2023 , ore 12:00

Ulteriori informazioni

8a5b21718722c526018726dfc914159a (regione.lombardia.it)

 

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles