Bando aperto per proposte progettuali dedicate alle PMI per rafforzare l’innovazione e l’internazionalizzazione nelle industrie culturali e creative

31 Luglio 2023
Titolo Bando aperto per proposte progettuali dedicate alle PMI per rafforzare l’innovazione e l’internazionalizzazione nelle industrie culturali e creative

 

Open Call for project proposals dedicated to SMEs to reinforce innovation and internationalisation in Cultural and Creative Industries

Ente finanziatore Commissione europea

 

Acronimo del progetto

AMICO CCI

Nome completo del progetto finanziato dall’UE

Promuovere la resilienza e l’innovazione in Europa attraverso la creazione di reti Sviluppo di cluster nell’ecosistema dell’industria culturale e creativa

Numero della convenzione di sovvenzione

101074465

Argomento

SMP-COSME-2021-CLUSTER-01 – Eurocluster per la ripresa dell’Europa

Settore di riferimento Cultura
Obiettivi ed impatto attesi Il progetto FRIEND CCI offre un sostegno finanziario alle PMI sotto forma di sovvenzioni, diretto allo sviluppo e all’implementazione di progetti intersettoriali volti a portare innovazione sia a livello di prodotti che di processi/tecnologie, con un occhio specifico alle esigenze legate alla doppia transizione. A tal fine, il sostegno comporterà attività di formazione obbligatoria e di aggiornamento/riqualificazione, in base alle esigenze specifiche delle PMI, comprese le competenze necessarie per la transizione verde e digitale. Inoltre, come parte del sostegno, alle PMI verrà chiesto di includere attività di internazionalizzazione, in base al loro livello di preparazione. Nel corso del primo e del secondo invito a presentare proposte, saranno finanziati almeno 21 progetti di cooperazione, con il requisito che in ogni progetto siano coinvolte almeno due PMI di due diversi ecosistemi industriali (di cui una deve rappresentare l’ecosistema delle ICC), con l’obiettivo di promuovere la fertilizzazione incrociata e l’innovazione tra PMI di diversi settori. Attraverso 2 bandi aperti alle PMI, il progetto FRIEND CCI prevede di finanziare da un minimo di 21 a un massimo di 53 progetti, sostenendo almeno 42 imprese di 10 Paesi europei.

 

Gli obiettivi generali del bando sono i seguenti:

 

● Lo sviluppo e l’implementazione di progetti intersettoriali volti a portare innovazione a livello di prodotti e/o a livello di processi/tecnologie, con un focus specifico sulle esigenze legate alla transizione gemellare;

● Favorire la fertilizzazione incrociata e l’innovazione tra PMI di ecosistemi diversi;

● Internazionalizzarsi, per potenziare l’accesso alle catene di fornitura e di valore globali. I progetti saranno collegati agli obiettivi specifici del bando, come evidenziato nella tabella seguente.

 

A tal fine, il sostegno comporterà attività di formazione e riqualificazione obbligatorie, in base alle esigenze specifiche delle PMI, comprese le competenze necessarie per la transizione verde e digitale. Inoltre, come parte del sostegno, alle PMI sarà chiesto di includere attività di internazionalizzazione, in base al loro livello di preparazione all’internazionalizzazione. Obiettivi obbligatori: Il bando offre la possibilità di scegliere almeno uno tra due obiettivi obbligatori. I consorzi candidati devono puntare a presentare progetti congiunti che abbiano come obiettivo almeno uno o entrambi gli obiettivi principali:

1. Introdurre o migliorare le innovazioni di prodotto;

2. Adottare processi e tecnologie per rafforzare la trasformazione in un’economia più verde e digitale.

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

● essere persone giuridiche;

● essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia: ○ Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM) ○ Paesi non UE:

■ i Paesi SEE elencati e i Paesi associati al Programma per il mercato unico o i Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della concessione.

Solo le PMI possono candidarsi al bando aperto FRIEND CCI, candidandosi come consorzio di PMI.

 

Le proposte devono essere presentate da un consorzio di PMI che soddisfi le seguenti condizioni:

● un minimo di 2 PMI candidate;

● un massimo di 5 PMI candidate

● almeno 1 PMI dell’ecosistema CCI5 e 1 PMI di un altro ecosistema ;

● il capofila deve provenire da uno dei seguenti Paesi: Italia, Spagna, Francia, Germania o Romania; è altamente valutato, ma non obbligatorio, se il consorzio comprende PMI di almeno 2 diversi Paesi ammissibili.

Inoltre, è altamente valutato se il consorzio candidato include PMI provenienti da Paesi SMP7 diversi da quelli rappresentati nel consorzio FRIEND CCI .

Nei bandi occorre prestare particolare attenzione ai Paesi dell’UE-13 (Stati membri che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 o dopo tale data)e alle regioni dell’UE con le quali i partner di Eurocluster non hanno avuto precedenti collaborazioni, concentrandosi sul coinvolgimento di attori provenienti da regioni con diversi livelli di sviluppo economico. Si noti che il consorzio candidato sarà valutato meglio in base al numero di partner, come descritto nel capitolo “Criteri di aggiudicazione” del presente invito a presentare proposte.

Contributo finanziario

 

Il sostegno finanziario alle PMI assume la forma di una sovvenzione forfettaria. Le sovvenzioni concesse ai progetti saranno suddivise in tre rate (un prefinanziamento, un pagamento intermedio e un saldo finale) per evitare rischi di cattiva gestione dei fondi. Il pagamento intermedio e la liquidazione finale saranno trasferiti sulla base dei registri e delle relazioni intermedie e finali delle PMI. Il sistema di finanziamento sarà decentralizzato per coinvolgere tutti i partner in questo processo e per mantenere una certa vicinanza alla distribuzione geografica delle PMI.

In base alla vicinanza geografica e all’importo del budget richiesto, a ogni progetto di successo verrà assegnato un partner FRIEND CCI come tutor principale. Il partner FRIEND CCI che assume il ruolo di tutor per un determinato progetto sarà responsabile del trasferimento del finanziamento al progetto. I costi saranno rimborsati al 100%. Si prega di notare che l’importo finale della sovvenzione può essere ridotto in caso di mancato rispetto dell’Accordo di sovvenzione. IMPORTANTE: il 20% del budget di ogni progetto deve essere dedicato alle PMI dell’ecosistema CCI.

 

Tipo di sostegno finanziario: Sovvenzione forfettaria Finanziamento minimo per progetto: 20.000,00 € Finanziamento massimo per progetto: 50.000,00

Scadenza

 

Scadenza del bando: 30 settembre 2023 alle ore 17.00 CE
Ulteriori informazioni 1st-FRIEND-CCI-CALL-FOR-SMEs-v6.pdf (clustersubmissionplatform.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles