Bando “Early Career Award – II Edizione”

15 Settembre 2023
Ente finanziatore Lombardia
Obiettivi ed impatto attesi La Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica (di seguito “FRRB” o “Fondazione”) promuove la ricerca e l’innovazione in campo biomedico consentendo al sistema regionale lombardo di essere all’avanguardia in un settore scientifico, come quello della salute dell’uomo, la cui continua evoluzione richiede rilevanti investimenti. Nel perseguire questo obiettivo, FRRB investe in progetti di ricerca i cui risultati siano trasferibili, nel medio periodo, ai pazienti e ai servizi sanitari sul territorio lombardo. Con il Bando Giovani “EARLY CAREER AWARD – II edizione”, la Fondazione intende continuare a investire risorse sulla valorizzazione del capitale umano dedicato alla ricerca, attraverso iniziative a sostegno di percorsi di carriera di giovani ricercatori, al fine di favorirne l’indipendenza. FRRB, in linea con la strategia sviluppata da Regione Lombardia, si pone inoltre come obiettivo lo sviluppo e l’implementazione della Medicina Personalizzata, traguardo verso il quale la ricerca biomedica, italiana ed europea, si sta muovendo sempre più celermente. Sulla base della definizione elaborata dall’Horizon 2020 Advisory Group, la Medicina Personalizzata è: “lo studio delle caratteristiche genotipiche e fenotipiche (ambiente, stile di vita, ecc.) di ogni singolo individuo, e si pone lo scopo di integrare tra loro tali informazioni, conferendo caratteristiche uniche a patologie complesse che possono così essere diagnosticate e curate in maniera più efficiente, con un chiaro impatto sia dal punto di vista medico che da quello socio-economico”. In tale ottica, il Bando mira a finanziare progetti di ricerca biomedica volti a comprendere i processi patologici alla base delle malattie e le ricadute diagnostiche e terapeutiche nell’ambito della Medicina di Precisione. Il Giovane Ricercatore potrà presentare una sola proposta progettuale in uno dei seguenti ambiti di ricerca:

1. CARDIOVASCOLARE

2. ONCOLOGIA

3. NEUROLOGIA

4. MALATTIE RARE

 

Il progetto di ricerca potrà contenere elementi di ricerca di base e dovrà evidenziare la trasferibilità dei risultati al Servizio Sanitario Regionale, tenendo conto di eventuali implicazioni etiche e sociali. Qualora nell’ambito della macroarea di riferimento il progetto sviluppasse una delle tematiche specifiche dettagliate al paragrafo B.2, in fase di istruttoria formale scientificoamministrativa, sarà assegnata una premialità.

Criteri di eleggibilità Il Bando mira a finanziare progetti di ricerca biomedica realizzati da Giovani Ricercatori da svolgersi presso uno dei seguenti Soggetti beneficiari (di seguito “Host Institution” o “beneficiario” o “soggetto beneficiario”) con sede operativa in Lombardia: ­

·         Aziende Socio-Sanitarie Territoriali (ASST); ­

·         Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.), di diritto pubblico o privato; ­

·         Agenzie per la Tutela della Salute (ATS); ­

·         Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU).

Il beneficiario del finanziamento sarà uno degli enti sopra elencati che, all’atto della presentazione della domanda, dichiarerà il proprio impegno ad ospitare il Giovane Ricercatore per l’intera durata del progetto di ricerca risultato meritevole di finanziamento. Ai fini della partecipazione al Bando è richiesta una dichiarazione resa dal Legale Rappresentante del beneficiario (o un suo delegato), redatta secondo il modello fornito da FRRB

 

È ammessa la partecipazione di Giovani Ricercatori affiliati ad Università o Organismi di Ricerca, a patto che siano convenzionati con uno dei beneficiari sopra elencati e il ricercatore garantisca di svolgere il proprio progetto di ricerca presso di essi per almeno 16 ore settimanali.

Tutti i costi, compreso l’eventuale stipendio del Giovane Ricercatore, dovranno essere sostenuti e successivamente rendicontati a FRRB dal beneficiario scelto come Host Institution.

Il medesimo beneficiario potrà presentare un massimo di 5 domande di partecipazione in risposta al presente Bando.

 

. Caratteristiche del Giovane Ricercatore Per “Giovane Ricercatore” si intende il/la Principal Investigator (di seguito “PI”) proponente il progetto di ricerca che possieda, alla data di scadenza del Bando (termine ultimo per la presentazione della proposta progettuale il 29.09.2023), tutte le seguenti caratteristiche:

i.              non più di 8 anni di esperienza dalla data di conseguimento del diploma di dottorato di ricerca o della specialità medica (diploma conseguito dal 29.09.2015 compreso in poi). Per Giovani Ricercatori laureati in medicina che abbiano conseguito un dottorato di ricerca, ma non la specialità medica, farà fede la data di conseguimento del diploma di dottorato; nel caso di Giovani Ricercatori laureati in medicina che abbiano conseguito entrambi i titoli farà fede la data del primo dei due diplomi. Un laureato in medicina che non abbia ancora conseguito un dottorato o una specialità medica non sarà ritenuto eleggibile;

ii. età massima di 40 anni compiuti (età inferiore a 41 anni);

iii. H-Index ≥ a 84; iv. aver pubblicato almeno 3 articoli scientifici originali (escluse reviews) su riviste peerreviewed come primo, ultimo o corresponding author;

v. dichiarare, all’atto della presentazione della richiesta di contributo, di dedicare non meno del 30% del proprio tempo al progetto proposto. Con riferimento al periodo di eleggibilità indicato ai punti i. e ii. sono ammesse le seguenti estensioni:

➢ maternità: 18 mesi per ciascun figlio (nato prima o dopo il conseguimento del titolo);

➢ paternità: effettivo periodo di congedo di paternità di cui si è usufruito (per ciascun figlio nato prima o dopo il conseguimento del titolo);

➢ gravi malattie (oltre i 90 giorni): effettivo periodo di congedo per gravi malattie di cui si è usufruito (prima o dopo il conseguimento del titolo).

La documentazione giustificativa a supporto dell’estensione dovrà essere inviata contestualmente alla presentazione della domanda.

Contributo finanziario

 

La dotazione finanziaria del Bando è pari a euro 11.320.800,00 allocati con il Piano d’Azione 2020 (DGR nr. 3476/2020) e con il Piano d’Azione 2022 (DGR nr. 6487/2022). Ai sensi delle DGR sopracitate e dell’Accordo di Cooperazione stipulato tra Regione Lombardia e FRRB, l’allocazione prevista nel Piano d’Azione 2020 è comprensiva dei costi sostenuti dalla Fondazione per l’implementazione del Bando stesso e i cui costi diretti ammontano a euro 180.000,00. Pertanto, le risorse destinate al finanziamento di progetti di ricerca presentati da Giovani Ricercatori, secondo le disposizioni del presente Bando, risultano pari a complessivi euro 11.140.800,00

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto che copre il 100% delle spese ammissibili.

I progetti potranno ricevere un finanziamento totale massimo di euro 500.000,00; il budget previsto per ogni singola annualità non potrà superare il 40% dell’importo totale richiesto. Il piano finanziario di progetto dovrà essere redatto in coerenza con le attività scientifiche descritte e prevedere, esclusivamente, i costi relativi alla realizzazione della ricerca proposta, nel rispetto dei criteri di eleggibilità e dei massimali qui di seguito elencati:

a)    Costi del personale

b)     Costi di viaggio e trasferta Tale voce di spesa concerne le spese relative a viaggi e/o trasferte effettuate dal Giovane Ricercatore o da collaboratori facenti parte del suo team di ricerca per le finalità relative al progetto finanziato. Tali costi non potranno superare il 2% del contributo totale richiesto.

c)     Costi di partecipazione a convegni o corsi di formazione inerenti il progetto Sotto tale voce di spesa è possibile inserire la quota di iscrizione per la partecipazione a convegni, seminari o corsi di formazione correlati al progetto. I costi per la partecipazione a corsi o convegni non potranno superare il 2% del contributo totale richiesto.

d)     Acquisto di materiali di consumo

 

Scadenza

 

29 settembre 2023 ore 17:00
Ulteriori informazioni BANDO FRRB EARLY CAREER AWARD – II EDIZIONE

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles