BANDO EXPORT 2023

31 Luglio 2023
Titolo BANDO EXPORT 2023: Nuovi mercati per le micro e piccole imprese lombarde Azioni di supporto all’internazionalizzazione delle imprese non esportatrici o esportatrici occasionali
Ente finanziatore Lombardia
Obiettivi ed impatto attesi La misura è finalizzata a far crescere la competitività delle micro e piccole imprese lombarde sui mercati esteri attraverso un accompagnamento qualificato in grado di supportare le imprese nell’approccio a nuovi mercati contribuendo alla crescita e allo sviluppo dell’internazionalizzazione. Obiettivo della misura è supportare le imprese alla prima esportazione o che esportano occasionalmente la cui quota di export è inferiore al 10% del volume d’affari.
Criteri di eleggibilità Possono presentare domanda di partecipazione le imprese che siano in possesso dei seguenti

requisiti:

a) essere micro o piccola impresa con riferimento all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014,

del 17 giugno 2014;

b) avere la sede operativa iscritta e attiva al Registro Imprese di una delle Camere di commercio

della Lombardia a partire dal momento della concessione dell’agevolazione;

c) essere un’impresa manifatturiera con codice ATECO primario uguale a C;

d) non essere esportatrice abituale

e) essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale2

f) non essere oggetto di procedura concorsuale per insolvenza o non soddisfare le condizioni  previste dal diritto nazionale per l’apertura nei propri confronti di una tale procedura su richiesta dei suoi creditori (Reg UE n. 1407/2013 articolo 4 comma 6);

g) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza), soci e tutti i soggetti indicati all’art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 del medesimo D. Lgs. 06/09/2011, n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia);

h) essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori come attestato dal DURC on line;

i) non avere forniture in essere con la Camera di commercio di pertinenza, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135;

j) non avere percepito, nei 5 anni precedenti, agevolazioni e/o incentivi regionali (concessi da Regione Lombardia o da Unioncamere Lombardia) finalizzati ad accrescere la competitività delle micro e piccole imprese lombarde sui mercati esteri, tramite uno dei seguenti bandi:

• Bando digital export 2022 (approvato con Determinazione D.O. UCL n. 45/2022);

• Bando ecommerce 2020 (approvato con Determinazione D.O. UCL n. 53/2020);

• Bando e-commerce Lombardia 2021 (approvato con Determinazione S.G. UCL n. 30/2021);

• Bando Linea Internazionalizzazione (approvato con d.d.u.o. n. 6168 del 3/05/2019 e s.m.i.);

• Bando Linea Internazionalizzazione Plus (approvato con d.d.u.o. n. 4860 del 9/04/2021);

• Bando Linea Internazionalizzazione 21-27 – Progetti per la competitività sui mercati esteri (approvato con d.d.u.o. n. 19050 del 23/12/2022 e s.m.i.).

 

Tutti i requisiti devono essere posseduti dal momento della presentazione della domanda fino a quello dell’erogazione del contributo, ad eccezione del requisito b) che deve essere posseduto dal momento della concessione dell’agevolazione.

Le imprese che siano in rapporto di collegamento, controllo e/o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti possono essere ammesse a finanziamento solo per una domanda. In caso di presentazione di più domande da parte della stessa impresa, è presa in considerazione e ammessa alla valutazione di merito soltanto l’ultima domanda presentata in ordine cronologico e le altre domande sono considerate irricevibili.

Contributo finanziario

 

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a € 1.805.000,00, di cui:

• € 1.000.000,00 a carico della Direzione Generale Sviluppo Economico di Regione Lombardia.

• € 805.000,00 a carico delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura della Lombardia (di seguito “Camere di Commercio”). Lo stanziamento delle Camere di commercio è destinato alle imprese con sede oggetto dell’intervento nel territorio di riferimento della corrispondente Camera di commercio.

 

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) come da tabella sottostante: Investimento minimo (*)  10.000,00

Importo contributo massimo 30.000,00

Investimento massimo agevolabile  € 15.000,00 (*) sommatoria delle spese ammissibili obbligatoriamente da sostenere a pena di revoca L’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi ammissibili. A fronte dell’esaurimento delle risorse disponibili di cui al punto A.5 per ciascun territorio e in coerenza con la natura delle stesse, l’entità del contributo potrà essere inferiore al 50% delle spese considerate ammissibili al netto di IVA

Scadenza

 

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 20 luglio 2023 fino alle ore 12.00 del 29 settembre 2023 (salvo esaurimento anticipato delle risorse) a Unioncamere Lombardia tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.
Ulteriori informazioni Bando_Export_2023.pdf (unioncamerelombardia.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles