Bando per il sostegno alle PMI della Camera di Commercio di Milano, Lodi, Monza, Brianza all’emissione di Bond “Milomb Minibond New”

15 Giugno 2023
Titolo BANDO per il sostegno alle PMI della Camera di Commercio di Milano Lodi Monza Brianza all’emissione di Bond “Milomb Minibond New”
Ente finanziatore Regione Lombardia
Obiettivi ed impatto attesi La Camera di commercio di Milano Lodi Monza Brianza prosegue nel suo impegno in iniziative finalizzate ad avvicinare le imprese locali alla finanza complementare e promuovere l’utilizzo dei minibond da parte delle MPMI del territorio. Obiettivo del bando è facilitare l’accesso delle MPMI al mercato dei capitali attraverso l’utilizzo di un canale alternativo a quello tradizionale bancario. In particolare, la Camera di commercio intende sostenere le micro, piccole e medie imprese che hanno emesso oppure hanno avviato le operazioni preliminari per l’emissione di obbligazioni e titoli di debito ai sensi degli articoli 2412 e 2483 del Codice civile, cosiddetti minibond. Il presente bando, realizzato in partnership con Innexta, è finalizzato ad agevolare i costi sostenuti per le emissioni di minibond da parte di imprese di micro, piccole e medie dimensioni, anche non quotate in borsa, con l’esclusione delle banche.

 

Le emissioni dovranno essere

● collocate presso investitori rientranti nelle categorie ammissibili identificate dalla vigente normativa – anche attraverso i nuovi canali individuati dal Regolamento Consob n. 18592/2013, aggiornato con le modifiche apportate dalla delibera Consob n. 21110 del 10 ottobre 2019 (“Regolamento Consob”); oppure

● quotate su un mercato regolamentato; oppure

● quotate su un sistema multilaterale di negoziazione.

Criteri di eleggibilità Possono accedere ai contributi del presente Bando le MPMI che siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) rientrare nella definizione di micro, piccola e media impresa (essere micro, piccola o media impresa con riferimento all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014, del 17 giugno 2014) costituita in forma di società di capitali, di tutti i settori economici tranne quello bancario;

b) avere la sede legale e/o operativa iscritta e attiva al Registro Imprese della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi;

c) essere in regola con il pagamento del diritto camerale;

d) essere in regola con i versamenti contributivi, che saranno verificati d’ufficio a mezzo DURC;

e) non avere forniture in essere con la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135;

f) avere effettuato al massimo 2 emissioni oltre a quella per cui si presenta domanda nei 2 anni precedenti la data di presentazione della domanda.

 

La soglia massima di emissioni è elevata a 3 (oltre a quella per cui si presenta la domanda) nel caso si tratti di titoli con scadenza inferiore a 12 mesi;

g) avere 2 o più investitori che sottoscrivono il minibond.

h) non aver ricevuto altri aiuti pubblici per le medesime spese ammissibili del presente bando

Contributo finanziario

 

Le risorse a disposizione delle imprese attraverso il presente bando ammontano a €140.000,00, interamente stanziate dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. La dotazione finanziaria è così suddivisa:

● Linea di intervento 1: € 70.000

● Linea di intervento 2: € 70.000

Il voucher consiste nell’assegnazione di un contributo a fondo perduto, a parziale copertura dei costi di emissione, pari al 50% dei costi ammissibili individuati in fase di domanda di contributo. Il diritto alla liquidazione del contributo sarà acquisito solo con il collocamento di almeno il 60% del valore nominale dell’emissione dichiarato sul Regolamento di emissione del minibond. Il contributo assegnato verrà liquidato sulla base della rendicontazione delle spese effettivamente sostenute, al raggiungimento dell’ammontare minimo di spesa ammissibile e al netto della ritenuta d’acconto del 4% (art. 28 secondo comma D.P.R. 600/73)

 

Le imprese che verranno valutate ammissibili potranno inoltre beneficiare di una premialità aggiuntiva, nella misura massima di € 5.000 e pari al massimo al 50% dei costi ammissibili, per spese rispondenti alle finalità indicate in tabella; L’importo totale del contributo concesso – ottenuto come somma del voucher base e dell’eventuale premialità – non potrà in ogni caso superare € 20.000,00.

Scadenza

 

30 giugno 2023
Ulteriori informazioni ca91396c-a65c-48a7-8441-1a4381fae2cf (camcom.it)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles