Bando per l’erogazione di contributi relativi alle attività di monitoraggio e cura degli alberi monumentali regionali

30 Gennaio 2024
Titolo Bando per l’erogazione di contributi relativi alle attività di monitoraggio e cura degli alberi monumentali regionali, 2022-2024

 

Ente finanziatore REGIONE PIEMONTE
Obiettivi ed impatto attesi Il bando ha come obiettivo la tutela e valorizzazione degli alberi monumentali censiti in Piemonte tramite monitoraggio dello stato fitosanitario e della stabilità degli alberi e/o interventi di cura e miglioramento della funzionalità fisiologica dell’albero, di riqualificazione della zona di protezione, nonché gli interventi finalizzati alla tutela della pubblica incolumità.
Sono ammesse a contributo le spese relative alle seguenti attività e interventi, come meglio specificati nelle Norme di Attuazione del Bando:
• valutazione fitosanitaria e di stabilità dell’albero;
• installazione o ripristino di sistemi di consolidamento, ancoraggio, sostegno;
• interventi di riduzione e riequilibrio della chioma;
• interventi di difesa fitosanitaria;
• diradamento di alberi limitrofi concorrenti;
• sgombero di branche o dell’intero albero schiantati a seguito di evento meteorico eccezionale o morto in piedi;
• miglioramento delle condizioni del suolo;
• rimozione di pavimentazioni o superfici impermeabili all’interno della area di protezione dell’albero;
• realizzazione di percorsi di fruizione e posa di pavimenti aerati;
• posa in opera di steccati e recinzioni a protezione dell’albero;
• redazione di Piano di gestione pluriennale contenente la programmazione delle attività di monitoraggio e degli eventuali interventi di cura;
• redazione di Relazione Paesaggistica qualora necessaria.

Presentazione delle istanza di contributo a partire dalla data di pubblicazione sul B.U.R. della determina dirigenziale di approvazione del Bando (B.U.R. n. 2 del 12/01/2023) e durante tutto il periodo di validità dello stesso.
Il termine per la presentazione delle domande è fissato al giorno 30/09/2024 pena la decadenza della richiesta.
Per l’avvio delle fasi istruttorie delle domande pervenute si prevedono due finestre temporali nel corso di ogni annualità con cadenza semestrale (1° aprile e 1° ottobre).

 

Criteri di eleggibilità: Possono beneficiare del contributo i soggetti proprietari, o gli aventi diritto, degli alberi monumentali iscritti ai sensi della L. n.10/2013 nell’Elenco degli Alberi monumentali della Regione Piemonte. Deve essere presentata una domanda per ogni albero o insieme omogeneo di alberi.
Contributo finanziario: Il contributo concedibile per ciascuna domanda, definito sulla base di costi standard o prezzari di riferimento, al netto dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) qualora non costituisca un costo per il beneficiario richiedente, varia in funzione della tipologia di intervento, come riportato di seguito:

1) valutazione fitosanitaria e di stabilità dell’albero, tramite analisi visuale e/o strumentale: spesa massima ammissibile: 500 euro/albero analisi da terra, 800 euro/albero analisi in quota, con un max. di 2.000 euro nel caso di insieme omogeneo di alberi contributo 60%;

2) installazione o ripristino di sistemi di consolidamento, ancoraggio, sostegno:

spesa massima ammissibile 4.000 euro contributo 80%;

3) potatura della chioma (compresa eventuale rimonda del secco e rifilatura monconi): spesa massima ammissibile 1.000 euro con piattaforma e 1.500 in tree climbing con un max. di 4.000 euro nel caso di insieme omogeneo di alberi contributo 80%

4) interventi di difesa fitosanitaria spesa massima ammissibile 400 euro contributo 60 %

5) diradamento di alberi limitrofi concorrenti (compresa la ripulitura dell’area circostante il fusto da vegetazione arbustiva): spesa massima ammissibile 1.000 euro contributo 60%

6) sgombero di branche o dell’intero albero schiantato o morto in piedi: spesa massima ammissibile 2.000 euro contributo 60%.

7) miglioramento delle condizioni del suolo (comprese concimazioni o inoculi di microorganismi e sostanze biologiche): spesa massima ammissibile 600 euro contributo 60%

8) rimozione di pavimentazioni o superfici impermeabili all’interno della zona di protezione (TPZ): spesa massima ammissibile 1.000 euro contributo 60%

9) realizzazione di percorsi di fruizione e posa di pavimenti aerati all’interno della TPZ: spesa massima ammissibile 1.500 euro contributo 60%

10)posa in opera di steccati e recinzioni a protezione dell’albero: spesa massima ammissibile 2.000 euro contributo 80%

11) Piano di gestione pluriennale: spesa massima ammissibile: 250 euro/albero con un max. di 1.000 euro nel caso di insieme di alberi contributo 100%;

12)Relazione Paesaggistica: spesa massima ammissibile: 1.000 euro contributo 60%.

 

Gli interventi ammessi ed il contributo definito come indicato saranno liquidati in base alla graduatoria ed entro i seguenti limiti per domanda: –  contributo minimo: 250 Euro

–          contributo massimo: 5.000 Euro, innalzabile a 7.500 nel caso di insieme di alberi.

Scadenza: 30/09/2024 – 23:59
Ulteriori informazioni: DD 884 del 29 12 2022.pdf (regione.piemonte.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles