Bando Sottomisura M2.1 – servizi di consulenza

30 Gennaio 2024
Titolo Bando Sottomisura M2.1 – servizi di consulenza
Ente finanziatore REGIONE LIGURIA
Obiettivi ed impatto attesi Il presente bando disciplina i criteri e le modalità di accesso al sostegno a valere sulla sottomisura M02.01 “servizi di consulenza” nell’ambito della misura M02 “Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole” del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2022 della Regione Liguria. Tale sottomisura si prefigge l’obiettivo di sostenere e potenziare il sistema delle conoscenze e del trasferimento dell’innovazione, tramite la concessione di un sostegno economico per la fornitura di servizi di consulenza rivolti agli imprenditori agricoli, per migliorare le prestazioni economiche e ambientali, il rispetto del clima e la resilienza climatica della loro azienda. I servizi di consulenza, per il bando, riguardano esclusivamente le tematiche relative al settore agricolo.
Criteri di eleggibilità: Possono presentare domanda di sostegno a valere sul presente Bando i Prestatori di servizi di consulenza, di seguito Prestatori, che hanno ottenuto il riconoscimento ai sensi della DGR n. 721 del 29/07/2016, pubblicata sul BURL n. 36 del 7/09/2016 e che risultano inseriti nell’apposita sezione dell’elenco regionale, pubblicato sul portale regionale agriligurianet. Gli aiuti non possono essere concessi né liquidati ai Prestatori che non mantengano i requisiti per l’iscrizione all’apposita sezione dell’elenco regionale dei Prestatori di servizi ai sensi della citata DGR n. 721/2016.

Il Prestatore, che intende accedere ai benefici previsti dal presente atto, è tenuto a:

− documentare, pena la non ammissibilità, la propria posizione anagrafica mediante la costituzione presso una struttura abilitata, del fascicolo aziendale, conformemente a quanto stabilito dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA);

− indicare in domanda un indirizzo di Posta elettronico certificata (PEC), valido per le comunicazioni inerenti al presente Bando.

 

 

In base alla tematica trattata possono aderire al servizio di consulenza esclusivamente gli imprenditori agricoli, quali destinatari della stessa consulenza. I suddetti soggetti devono, pena la non ammissibilità:

− avere un’attività principale o secondaria con codice ATECO che inizi con A01;

− essere iscritti al registro delle imprese della CCIAA e dotati di numero di partita IVA;

− possedere un fascicolo aziendale attivo, anche al fine della verifica e della relativa attribuzione dei punteggi di cui alla lett. d) del criterio di selezione (vedi punto 4 dell’allegato 1.C del Bando);

− avere sede legale e/o almeno una sede operativa/unità locale in Liguria, come risultante dal fascicolo aziendale o da visura camerale.

Ciascuna impresa:

− può aderire ad uno o più servizi di consulenza tra quelle presenti nel Catalogo tramite compilazione ed invio on line dei dati richiesti e nei limiti di spesa (sostegno) di cui al punto 3 dell’allegato 1.C. − che ha usufruito di un servizio di consulenza, già finanziato con la misura M2.1, non può aderire a servizi di consulenza che riguardano la stessa tematica/argomento, salvo motivata giustificazione.

 

I Prestatori devono garantire il libero accesso alla consulenza a tutti gli imprenditori agricoli interessati, senza nessun vincolo di appartenenza a forme associative. L’iscrizione a ciascun servizio di consulenza può essere effettuata esclusivamente tramite il Catalogo regionale; non sono pertanto ammesse altre forme di adesione.

Contributo finanziario: La gestione finanziaria di tutte le misure del PSR, compresa la misura M02, è demandata, in termini di competenza e di cassa, all’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) e pertanto il presente atto non comporta impegni finanziari a carico del bilancio regionale. Le risorse finanziarie, attualmente disponibili per il presente Bando, ammontano a complessivi euro 982.990,48

 

 

L’ammissibilità e la decorrenza delle spese ammissibili sono definite ai sensi della DGR n. 1115 del 1/12/2016 e ss.mm.ii. La decorrenza delle spese ammissibili corrisponde alla data di presentazione della domanda di sostegno PSR. Ai sensi e per gli effetti del presente Bando le spese ammissibili sono calcolate con il metodo dell’ “unità di costo standard” (UCS), di cui al paragrafo 1, lett. b) dell’art. 67 del Reg. UE n. 1303/2013. L’UCS applicato è pari a 54 euro/ora di lavoro del tecnico consulente. L’ammontare complessivo del sostegno deriverà quindi dalla moltiplicazione delle ore lavoro del tecnico consulente per il valore UCS. Nel calcolo delle UCS rientrano le seguenti categorie di spesa (costi diretti e indiretti):

− spese per personale e incarichi esterni: comprende il tempo impiegato dal tecnico consulente sia per attività di tipo “frontale” (incontri con il destinatario finale del servizio di consulenza), sia per il tempo impiegato per le attività di ricerca delle informazioni, elaborazione di documenti o altro, che siano funzionali all’erogazione del singolo servizio di consulenza (vedi lett. d) del punto 3 dell’allegato 1.B);

− spese di trasferta del tecnico consulente;

− materiale di supporto;

− spese di pubblicizzazione;

− assicurazione e spese generali, comprendenti le attività di coordinamento e amministrazione, le spese di manutenzione dei locali, gli affitti, ecc.

Scadenza:  

Ai fini della selezione dei servizi di consulenza, il Prestatore è tenuto a compilare e rilasciare la scheda informativa della consulenza nel Catalogo, a partire dal 23/01/2024 ed entro il termine perentorio del 21/03/2024, inserendo direttamente nel Catalogo la seguente documentazione obbligatoria, in formato pdf/pdfA, pena la non ricevibilità dell’istanza

Ulteriori informazioni: allegato_1_Bando_M2_1_consulenza_3007.pdf (agriligurianet.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles