Cambiamenti climatici e sicurezza alimentare: effetti dei cambiamenti climatici sulla sicurezza alimentare nei sistemi alimentari

15 Agosto 2023
Titolo Cambiamenti climatici e sicurezza alimentare: effetti dei cambiamenti climatici sulla sicurezza alimentare nei sistemi alimentari

 

Climate change and food safety: effects of climate change on food safety across food systems

 

ID ARGOMENTO: HORIZON-CL6-2024-FARM2FORK-01-4

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Agroalimentare
Obiettivi ed impatto attesi La proposta vincente sarà in linea con le priorità del Green Deal europeo e con la strategia “Farm to fork” per un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente, nonché con le ambizioni climatiche dell’UE per il 2030 e il 2050. Il programma sosterrà la R&I per promuovere i progressi nella ricerca relativa agli approcci integrati lungo il sistema alimentare per individuare, valutare e mitigare i rischi per la sicurezza alimentare influenzati dai cambiamenti climatici. Questo insieme al contributo alla trasformazione dei sistemi alimentari per ottenere co-benefici per il clima (mitigazione e adattamento), la biodiversità, la sostenibilità ambientale e la circolarità, il cambiamento della dieta, la nutrizione sana e sostenibile e gli alimenti sicuri, la riduzione della povertà alimentare e l’empowerment delle comunità e le imprese fiorenti.

I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

·       Migliore comprensione degli impatti dei cambiamenti climatici a medio e lungo termine in relazione alla sicurezza alimentare e dell’effetto che questi potrebbero avere sugli attori dei sistemi alimentari, dall’azienda agricola alla tavola;

·       Identificazione, sviluppo e ampia diffusione di misure di mitigazione e adattamento per ridurre/prevenire i rischi per la sicurezza alimentare legati ai cambiamenti climatici (rischi individuali e cumulativi). Contribuire agli obiettivi della strategia farm to fork, in particolare al piano di emergenza per garantire l’approvvigionamento e la sicurezza alimentare e fornire co-benefici su ciascuna delle priorità di Food 2030, nonché contribuire alle esigenze e alle priorità della politica e della valutazione dei rischi per la sicurezza alimentare, in particolare agli aspetti di controllo normativo e di applicazione.

Ambito di applicazione:

Le proposte devono contribuire a tutti i seguenti aspetti:

·       Le proposte devono attuare l'”approccio multi-attore” e garantire un adeguato coinvolgimento del mondo accademico, delle organizzazioni di ricerca e tecnologia, delle imprese alimentari e di altri attori rilevanti della catena del valore.

·       Prevedere, anche attraverso la modellazione, come i cambiamenti climatici possano influire sulla sicurezza alimentare in Europa, in particolare aumentando il potenziale di comparsa/riemergenza di nuovi pericoli e i cambiamenti nell’esposizione e nei rischi;

·       Proporre metodi per monitorare l’impatto dei cambiamenti climatici sulla sicurezza alimentare nei sistemi alimentari e nelle loro principali aree critiche. Esplorare il modo in cui i cambiamenti climatici potrebbero avere un impatto sui metodi di valutazione del rischio e capire come le metodologie di valutazione del rischio potrebbero doversi evolvere per affrontare le nuove sfide legate ai cambiamenti climatici;

·       Analizzare l’effetto del cambiamento climatico (temperature estreme, ecc.) e il suo impatto rispetto a: pericoli esistenti per la sicurezza alimentare lungo l’intera filiera alimentare (dall’azienda agricola alla tavola) e fattori di rischio, compresa la comparsa di pericoli (ri)emergenti.

·       Le regioni europee dovrebbero partecipare come aree “dimostrative” che facilitano la ricerca e l’innovazione in condizioni climatiche diverse;

·       Le proposte devono includere un compito dedicato, risorse adeguate e un piano su come collaborare con altri progetti finanziati nell’ambito di questo tema o di altri temi come HORIZON-CL6-2021-BIODIV-01-11 e HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-16 e garantire sinergie con le attività pertinenti svolte nell’ambito di altre iniziative come il programma comune europeo One Health e il programma LIFE (“Progetti strategici integrati”) a causa del loro approccio regionale e climatico.

·       Le proposte devono anche prevedere il coinvolgimento dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) come parte dell’azione futura una volta avviato il progetto.

Inoltre, le proposte sono incoraggiate a:

·       Aumentare l’uso dei big data e/o dell’intelligenza artificiale per chiarire le complesse interazioni tra cambiamenti climatici e sicurezza alimentare. Le proposte devono sviluppare modelli per comprendere queste interazioni sperimentate e analizzate per il loro potenziale di replica. Le proposte possono basarsi su conoscenze, dati e modelli esistenti e nuovi, sfruttando tutto il potenziale dei big data e/o dell’intelligenza artificiale;

·       Esplorare, mappare e proporre strategie di sinergie di finanziamento tra i programmi e gli strumenti europei, nazionali e regionali nell’ambito di questo ambito in una visione a lungo termine;

·       Collegare le attività di ricerca e innovazione su questo tema con gli ecosistemi delle start-up.

 

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

 

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 

– Paesi in via di adesione,

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

Si applicano i seguenti criteri di ammissibilità aggiuntivi: le proposte devono applicare l’approccio multi-attore. Si veda la definizione di approccio multi-attore nell’introduzione a questa parte del programma di lavoro.

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto La Commissione stima che un contributo UE di circa 4,00 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Budget indicativo Il budget totale indicativo per il tema è di 8,00 milioni di euro.

 

I costi ammissibili assumeranno la forma di un importo forfettario come definito nella decisione del 7 luglio 2021 che autorizza l’uso di contributi forfettari nell’ambito del programma Horizon Europe – il programma quadro per la ricerca e l’innovazione (2021-2027) – e nelle azioni del programma di ricerca e formazione della Comunità europea dell’energia atomica (2021-2025).

Scadenza

 

22 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-9-alimentazione-bioeconomia-risorse-naturali-agricoltura-e-ambiente_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles