Capacity building nel settore dello sport TOPIC ID: ERASMUS-SPORT-2023-CB

14 Febbraio 2023
Titolo

Capacity building in the field of sport

Capacity building nel settore dello sport

TOPIC ID: ERASMUS-SPORT-2023-CB

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Erasmus +

Settore di riferimento Sport
Obiettivi ed impatto attesi I progetti di sviluppo delle capacità sono progetti di cooperazione internazionale basati su partenariati multilaterali tra organizzazioni attive nel campo della gioventù nei paesi aderenti al programma e nei paesi terzi non associati al programma. Essi mirano a sostenere la cooperazione internazionale e il dialogo politico nel campo della gioventù e dell’apprendimento non formale, ritenuti motori dello sviluppo socio-economico sostenibile e del benessere delle organizzazioni giovanili e dei giovani.

 

L’azione ha i seguenti obiettivi:

 aumentare la capacità delle organizzazioni che lavorano con i giovani al di fuori dell’apprendimento formale;

 promuovere le attività di apprendimento non formale nei paesi terzi non associati al programma, in particolare le attività rivolte ai giovani con minori opportunità, al fine di migliorare il livello delle competenze garantendo nel contempo la partecipazione attiva dei giovani nella società;

 sostenere lo sviluppo dell’animazione socioeducativa nei paesi terzi non associati al programma, migliorandone la qualità e il riconoscimento;

 favorire lo sviluppo, la sperimentazione e il lancio di sistemi e programmi di mobilità per l’apprendimento non formale nei paesi terzi non associati al programma;

 contribuire all’attuazione della strategia dell’UE per la gioventù (2019-2027), compresi gli 11 obiettivi per la gioventù europea, e del piano d’azione per la gioventù nell’azione esterna dell’UE;

 favorire la cooperazione in diverse regioni del mondo mediante iniziative congiunte;

 migliorare le sinergie e le complementarità con i sistemi di istruzione formale e/o il mercato del lavoro.

Le attività proposte devono essere direttamente collegate agli obiettivi generali e specifici dell’azione, cioè devono corrispondere a una o più delle aree tematiche sopra elencate e devono essere descritte dettagliatamente nel progetto per l’intero periodo di attuazione. Nel contesto di questa azione internazionale estesa a tutto il mondo, infine, le attività del progetto devono concentrarsi sulla costruzione e sul rafforzamento delle capacità delle organizzazioni giovanili e dei giovani principalmente nei paesi terzi non associati al programma oggetto dell’azione.

I progetti finanziati potranno integrare una vasta gamma di attività di cooperazione, scambio, comunicazione e di altro tipo che abbiano i fini seguenti:

 contribuire a incoraggiare il dialogo politico, la cooperazione, le attività di rete e gli scambi di pratiche;

 promuovere la cooperazione strategica tra le organizzazioni giovanili da un lato e le autorità pubbliche dall’altro, in particolare nei paesi terzi ammissibili non associati al programma

 promuovere la cooperazione tra le organizzazioni giovanili, le organizzazioni attive nel campo dell’istruzione e formazione e le organizzazioni del mercato del lavoro;

 aumentare le capacità dei consigli e delle piattaforme giovanili e delle autorità locali, regionali e nazionali che si occupano di giovani, in particolare nei paesi terzi ammissibili non associati al programma;

 migliorare la gestione, la governance, la capacità di innovazione, la leadership e l’internazionalizzazione delle organizzazioni giovanili, in particolare nei paesi terzi ammissibili non associati al programma;

 sostenere lo sviluppo di campagne di informazione e sensibilizzazione, come pure lo sviluppo di strumenti di informazione, comunicazione e mediatici;

 contribuire allo sviluppo di metodi, strumenti e materiali di animazione socioeducativa, anche incoraggiando iniziative di creazione e progettazione congiunte di progetti, consentendo la creazione di progetti partecipativi;

 creare nuove forme di animazione socioeducativa e di erogazione di formazione e sostegno; facilitare la mobilità ai fini dell’apprendimento non formale.

Criteri di eleggibilità Per poter beneficiare di una sovvenzione Erasmus, le proposte di progetti relativi allo sviluppo delle capacità nel campo della gioventù devono soddisfare i criteri indicati di seguito.

I richiedenti (coordinatore e partner a pieno titolo) devono essere persone giuridiche:

– ONG (tra cui ONG europee per la gioventù e consigli nazionali della gioventù) impegnate nel campo della gioventù;

– autorità pubbliche a livello locale, regionale o nazionale.

 

I richiedenti dovrebbero essere stabiliti in uno Stato membro dell’UE o in un paese terzo associato al programma oppure dovrebbero essere organizzazioni di paesi terzi non associati al programma delle regioni 1 e 3 (cfr. la sezione “Paesi ammissibili” nella parte A della guida al programma). Anche le imprese pubbliche o private (piccole, medie o grandi imprese, comprese le imprese sociali) possono partecipare, ma non nel ruolo di coordinatore.

Le proposte devono essere presentate da un consorzio di almeno quattro richiedenti (coordinatore e partner a pieno titolo) che rispetta le condizioni seguenti: interessa almeno uno Stato membro dell’UE o paese terzo associato al programma; interessa almeno due paesi terzi ammissibili non associati al programma.

Le entità affiliate non sono conteggiate ai fini dei criteri minimi di ammissibilità per la composizione del consorzio. Sede dell’attività Le attività devono svolgersi nei paesi delle organizzazioni richiedenti (coordinatore e partner a pieno titolo).

In casi debitamente giustificati, le attività possono svolgersi anche in altri paesi ammissibili all’azione.

 

Durata del progetto

I progetti dovrebbero durare di norma 12, 24 o 36 mesi (sono possibili proroghe, se debitamente giustificate e mediante modifica).

Contributo finanziario

 

Il finanziamento di questa azione avverrà su base forfettaria. L’importo forfettario di ogni sovvenzione sarà determinato in base al bilancio dell’azione proposta stimato dal richiedente. L’ente che assegnerà la sovvenzione ne fisserà l’importo forfettario in base alla proposta, al risultato della valutazione, ai tassi di finanziamento e all’importo massimo della sovvenzione indicato nell’invito a presentare proposte. La sovvenzione dell’UE per progetto varia da un minimo di 100 000 EUR a un massimo di 300 000 EUR
Scadenza

 

22 Marzo 2023 
Ulteriori informazioni Erasmus+ Programme Guide 2023 (Version 2, 21.12.22) | Erasmus+ (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputata al Parlamento europeo, membro non iscritto.

disclaimer:

Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles