IL CASO DEL SUPERBONUS È EMBLEMATICO

Il caso del #Superbonus è emblematico della diversità d’approccio dell’Unione europea rispetto a quello del nostro governo. Da una parte abbiamo la Commissione, che ha lodato a più riprese il provvedimento analizzandolo dal punto di vista tecnico. Dall’altra, invece, c’è una maggioranza di centrodestra che ha detto “stop” con motivazioni prevalentemente ideologiche. Non possiamo esimerci...

ISTAT: “STIPENDI ODIERNI PIÙ BASSI DI 14 ANNI FA”

Ancora conferme ufficiali e che non possono essere smentite. Il presidente facente funzione dell’Istat, Francesco Maria Chelli, durante l’audizione parlamentare sulla Nadef ha ribadito quanto è sotto gli occhi di tutti. Dalle tabelle fornite dall’Istituto di Statistica emerge che “le retribuzioni reali sono tornate sotto i livelli del 2009. Per la straordinaria crescita dei prezzi...

NEL 2022 IL POTERE D’ACQUISTO È CROLLATO DEL 22%

Se ne è accorta persino l’area studi di Mediobanca: a causa dell’inflazione il potere d’acquisto dei lavoratori dipendenti è crollato del 22%. Lo studio prende in esame 2150 società rappresentative del 48% del fatturato industriale e riconosce come le realtà industriali e terziarie abbiano conseguito performance molto positive sul fronte della marginalità e della redditività,...

IL GOVERNO LA SMETTA CON LO SCARICABARILE SUL SUPERBONUS

Ancora oggi esponenti di governo e della maggioranza continuano un vergognoso scaricabarile sul Superbonus al 110%. La destra non è in grado di mantenere tutte le mirabili promesse senza copertura di bilancio fatte in campagna elettorale e scarica la propria frustrazione contro il Movimento 5 Stelle e il Presidente Giuseppe Conte, “responsabili” di aver approvato un...

COL SALARIO MINIMO SALIREBBERO PIL E GETTITO

I dati dell’Ocse sono INEQUIVOCABILI. Se in Francia e Germania le retribuzioni hanno registrato, rispetto al 1991, aumenti a doppia cifra, in Italia sono addirittura SCESE dell’1%: da 45.342 a 44.893 dollari (a parità di potere di acquisto). Nel frattempo, gli stipendi medi di tedeschi e francesi sono SALITI rispettivamente di 13.747$ e 13.125$, attestandosi...

UN GIOVANE SU QUATTRO È A RISCHIO POVERTÀ

In Italia, nella fascia di età 15-29 anni, un giovane su quattro è a rischio povertà. Lo certifica Eurostat, l’istituto di statistica europeo. L’Italia si classifica tra I cinque peggiori Stati dell’Unione, preceduta solamente da Grecia, Spagna, Romania e Danimarca. La presenza del Paese nordico sorprende, ma c’è una spiegazione: si viene considerati a rischio...

Mentre in Europa i Paesi litigano su come contrastare le misure attuate dagli Stati Uniti a tutela del proprio apparato produttivo, l’Inflation Reduction Act americano comincia a mietere le prime “vittime”. Il piano messo in campo da Biden, che prevede 369 miliardi di aiuti e agevolazioni per la transizione verde delle imprese che operano sul...

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles