( Contributi per )Agenti di vendita di film europei ID ARGOMENTO: CREA-MEDIA-2023-VENDITE DI FILM

28 Marzo 2023
Titolo European Film sales agent

TOPIC ID: CREA-MEDIA-2023-FILMSALES

( Contributi per )Agenti di vendita di film europei

ID ARGOMENTO: CREA-MEDIA-2023-VENDITE DI FILM

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Creative Europe

Settore di riferimento Audiovisivo
Obiettivi ed impatto attesi Risultati attesi:

 

·      Miglioramento della distribuzione transnazionale di recenti film europei non nazionali.

·      Aumento degli investimenti nella produzione, nell’acquisizione, nella promozione, nella distribuzione in sala e online di film europei non nazionali.

·      Sviluppo di legami tra il settore della produzione e della distribuzione, migliorando così la posizione competitiva dei film europei non nazionali.

Descrizione delle attività:

 

Le attività finanziate si articolano in due fasi:

 

1. Generazione di un fondo potenziale che sarà attribuito in base alla performance dell’azienda sul mercato europeo.

 

2. L’attuazione dell’azione – il fondo potenziale così generato da ogni azienda deve essere reinvestito in:

 

garanzie minime o anticipi versati per i diritti di vendita internazionali dei film europei non nazionali ammissibili;

la promozione, il marketing e la pubblicità sul mercato dei film europei non nazionali ammissibili.

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

 essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ovvero

 Paesi partecipanti a Europa Creativa:

 Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM))

 Paesi non UE:

 Paesi SEE elencati e Paesi associati al Programma Europa Creativa o Paesi che sono in trattative in corso per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 essere stabiliti in uno dei Paesi che partecipano alla sezione MEDIA del Programma Europa Creativa e appartenere direttamente o indirettamente, interamente o con partecipazione maggioritaria, a cittadini di tali Paesi. Quando una società è quotata in borsa, la sede della borsa determinerà in linea di principio la sua

 essere un agente di vendita europeo, ossia una società europea che agisce come agente intermediario per il produttore, specializzata nello sfruttamento commerciale di un film attraverso la commercializzazione e la concessione di licenze a distributori o altri acquirenti per l’estero

 essere nominato agente di vendita dal produttore di ciascun film dichiarato o sostenuto mediante un contratto o un accordo scritto per vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti alla sezione MEDIA.

 

I beneficiari e le entità affiliate devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

Composizione del consorzio Sono ammesse solo candidature di singoli richiedenti (singoli beneficiari).

 

Ammissibilità dei film

Per generare il fondo potenziale e per poter beneficiare delle misure di reinvestimento, il film deve soddisfare i seguenti criteri di ammissibilità:

– deve essere un’opera di finzione (compresi i film d’animazione) o un documentario, con una durata minima di 60 minuti.

– deve avere il primo diritto d’autore stabilito non prima del 2019. – non deve contenere contenuti alternativi (opere liriche, concerti, spettacoli, ecc.), pubblicità, materiale pornografico o razzista o che inciti alla violenza.

– deve essere prodotto in maggioranza da uno o più produttori stabiliti nei Paesi partecipanti alla sezione MEDIA.

Almeno il 50% del finanziamento del budget totale stimato per la produzione deve provenire dai Paesi partecipanti alla sezione MEDIA e le società di produzione devono essere accreditate come tali. Per essere considerati produttori effettivi, le società di produzione devono essere accreditate come tali. Per determinare chi sia il produttore effettivo si può tener conto anche di elementi quali i titoli di testa, i diritti d’autore che compaiono sui titoli di coda, il controllo creativo, la proprietà dei diritti di sfruttamento e la quota di profitto;

– deve essere prodotto con la partecipazione significativa (come da titoli di testa) di professionisti che siano cittadini/residenti di Paesi partecipanti alla sezione MEDIA e accreditati come tali. Per “partecipazione significativa” si intende una partecipazione superiore al 50% dei punti sulla base della tabella sottostante, che include anche le location.

Il totale può variare a seconda del tipo di opera (animazione, documentario, fiction). Quando i ruoli sono condivisi, i punti sono ripartiti di conseguenza. In caso di parità di punteggio (ossia di parità di

punti per una determinata nazionalità) sarà determinante la nazionalità del regista (o del talento successivo nell’elenco sottostante).

– I film europei saranno considerati “nazionali” nel Paese partecipante alla sezione MEDIA i cui cittadini/residenti hanno partecipato in proporzione maggiore alla realizzazione del film. Questo Paese è considerato il Paese di origine del film ai fini dell’azione. Saranno considerati “non nazionali” al di fuori del Paese d’origine.

 

 

Ammissibilità dei biglietti d’ingresso a pagamento

Il fondo potenziale è proporzionale al numero di biglietti d’ingresso a pagamento venduti per i film europei non nazionali nei Paesi che partecipano alla sezione MEDIA, fino a un massimale ammissibile fisso per film e adeguato a ciascun Paese.

 

Per essere ammissibili, gli ingressi devono rispettare i seguenti criteri:

– devono essere state realizzate tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022;

– il prezzo normale del biglietto10 è stato effettivamente pagato all’esercente interessato (comprese eventuali offerte speciali o sconti), ma escludendo esplicitamente le presenze per le quali non è stato pagato alcun compenso;

– devono essere chiaramente identificabili e certificate dall’autorità nazionale designata dagli Stati membri;

– devono essere dichiarate da distributori ammissibili nel Paese;

– i film devono essere film europei non nazionali ammissibili nel Paese di distribuzione;

– il film deve avere il suo primo diritto d’autore stabilito al più presto nel 2019.

Contributo finanziario

 

Il budget disponibile per l’invito è di 5 500 000 EUR

Attività ammissibili Le attività ammissibili prevedono due fasi:

 

FASE 1 Generazione di un fondo potenziale

Un fondo potenziale sarà:

– attribuito sulla base delle presenze ammissibili raggiunte dai film europei non nazionali distribuiti dai distributori ammissibili.

– calcolato sulla base di un coefficiente per ingresso ammissibile in funzione della nazionalità del film.

– a disposizione degli agenti di vendita per ulteriori investimenti in film europei non nazionali ammissibili.

 

L’importo del fondo potenziale sarà calcolato in due fasi:

 

Fase 1

Viene assegnato un fondo di 20.000 euro se: – nel 2022 il richiedente ha acquisito i diritti di sala per 2 film (europei o meno), e – nel 2022, 2 film europei ammissibili del suo catalogo sono stati distribuiti in  territorio non nazionale per i quali possiede i diritti di sala debitamente documentati da una prova ufficiale di box office (prova da fornire nel caso in cui il film non sia disponibile nel Creative Europe Media Database).

 

Fase 2

Se il richiedente soddisfa i criteri della fase 1, verrà calcolato un fondo aggiuntivo moltiplicando il numero di ingressi ammissibili raggiunti nel 2022 per un coefficiente per ingresso.

Il fondo potenziale generato non supererà la soglia massima di 750.000 per agente di vendita. Se la somma di tutti i fondi generati dovesse superare il budget disponibile, il fondo potenziale di ciascun candidato sarà ridotto in proporzione. Tale riduzione riguarderà solo gli importi generati nella fase 2. FASE 2 – Attività di reinvestimento ammissibili Il reinvestimento può essere effettuato su un massimo di 5 diversi film ammissibili non nazionali.

È consentito il reinvestimento sullo stesso film in diverse categorie di costi. I film dichiarati devono soddisfare i criteri sopra esposti relativi all’ammissibilità dei film e devono essere non nazionali per il richiedente. Il fondo potenziale così generato da ciascun beneficiario deve essere reinvestito:

 

 

Attività ammissibile 1:

Investimento nell’acquisizione di diritti di vendita internazionali – garanzie minime o anticipi pagati per i diritti di vendita internazionali di film europei non nazionali ammissibili Saranno ammissibili solo i costi della garanzia minima o dell’anticipo stabiliti nel contratto/accordo di vendita internazionale firmato tra l’agente di vendita e il produttore del film. Un contratto/accordo firmato tra un agente di vendita e un produttore sarà considerato un contratto/accordo di vendita internazionale solo se prevede il diritto dell’agente di vendita di vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti alla sezione MEDIA.

Attività ammissibili 2:

Promozione, marketing e pubblicità – promozione, marketing e pubblicità (anche online) sul mercato dei film europei non nazionali ammissibili – copie ottiche e digitali – sottotitolazione e doppiaggio (anche della versione in lingua inglese) L’attività 1 è ammissibile solo fino al 75% del budget totale di reinvestimento diretto. I progetti non devono di norma superare i 24 mesi (sono possibili proroghe, se debitamente giustificate e attraverso un emendamento).

Le attività 1 e 2 di cui sopra non possono includere il lavoro del personale e l’organizzazione dei viaggi. I progetti devono essere conformi agli interessi e alle priorità politiche dell’UE Non è consentito il sostegno finanziario a terzi.

 

 

I candidati devono disporre di risorse stabili e sufficienti per attuare con successo i progetti e contribuire con la loro quota. Le organizzazioni che partecipano a più progetti devono avere una capacità sufficiente per realizzarli tutti. La verifica della capacità finanziaria sarà effettuata sulla base dei documenti che vi sarà richiesto di caricare nel Registro dei partecipanti durante la preparazione della sovvenzione (ad esempio, conto economico e bilancio, piano aziendale, relazione di revisione contabile prodotta da un revisore esterno approvato, che certifichi i conti dell’ultimo esercizio finanziario chiuso, ecc). L’analisi si baserà su indicatori finanziari neutri, ma terrà conto anche di altri aspetti, come la dipendenza dai finanziamenti dell’UE e il deficit e le entrate degli anni precedenti.

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nella Convenzione di sovvenzione (Scheda tecnica, punto 3 e art. 5).

Bilancio del progetto (importo massimo della sovvenzione): 750.000 EUR per progetto.

La sovvenzione concessa può essere inferiore all’importo richiesto. La sovvenzione sarà basata sul budget (costi effettivi, con costi unitari ed elementi forfettari).

Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il progetto (NON i costi preventivati). Per quanto riguarda i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. art. 6 e allegati 2 e 2a).

I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (70%).

Le sovvenzioni NON possono produrre un profitto (cioè un’eccedenza delle entrate + sovvenzione UE rispetto ai costi). Le organizzazioni a scopo di lucro devono dichiarare le loro entrate e, se c’è un profitto, lo dedurremo dall’importo finale della sovvenzione.

Scadenza

 

20 Giugno 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni call-fiche_crea-media-2023-filmsales_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles