Contributi per il rinnovo del parco veicolare con veicoli a basso impatto ambientale per persone fisiche residenti in Lombardia

15 Maggio 2023
Titolo CONTRIBUTI PER IL RINNOVO DEL PARCO VEICOLARE CON VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE DESTINATI A PERSONE FISICHE RESIDENTI IN LOMBARDIA
Ente finanziatore Regione Lombardia
Obiettivi ed impatto attesi In attuazione della d.G.R n. 232 del 3 maggio 2023, Regione Lombardia emana il bando “Rinnova Autovetture 2023” per incentivare la sostituzione di veicoli inquinanti con autovetture a zero o bassissime emissioni, ai fini del miglioramento della qualità dell’aria e in attuazione del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA) e dell’Accordo di bacino padano 2017.

L’intervento è finalizzato al rinnovo di veicoli inquinanti circolanti in Lombardia con autovetture a zero o bassissime emissioni, prevedendo la radiazione di autovetture per il trasporto persone a benzina fino ad Euro 2 incluso o diesel fino ad Euro 5 incluso, ai fini del miglioramento della qualità dell’aria e in attuazione del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA) e degli accordi di bacino padano

Criteri di eleggibilità Destinatari della misura sono persone fisiche residenti in Lombardia, ovvero  venditori/concessionari di veicoli con sede operativa sul territorio italiano abilitati da Regione Lombardia quali fornitori del servizio di vendita di veicoli a basso impatto ambientale secondo le modalità e i criteri di cui all’avviso pubblico “Abilitazione venditori veicoli 2023/2024” approvato con decreto n. 16964 del 24/11/2022.
Contributo finanziario

 

La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta a € 11.848.000 per il 2023

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto per l’acquisto, con radiazione, di autovetture – di nuova immatricolazione o già immatricolate successivamente al 1° gennaio 2022 intestate ad una casa costruttrice di veicoli o ad un venditore/concessionario – di categoria M1 secondo la tabella 1 seguente, basata sui valori di emissione degli inquinanti PM10, NOx e CO2. L’obbligo di radiazione non si applica nel caso di acquisto di veicoli a zero emissioni (ad esempio elettrici puri e a idrogeno), a fronte di una riduzione del contributo massimo previsto.

 

Sono ammissibili investimenti per l’acquisto di autovetture di nuova immatricolazione o già immatricolate successivamente al 1° gennaio 2022 intestate ad una casa costruttrice di veicoli o ad un venditore/concessionario di categoria M1 (art.47 del Codice della Strada – d.lgs. n. 285/92) in grado di garantire bassissime o zero emissioni di inquinanti, alle seguenti condizioni:

– radiazione per demolizione di un’autovettura per il trasporto persone di categoria M1 (benzina fino a Euro 2 incluso e/o diesel fino ad Euro 5 incluso) o per esportazione all’estero (solo diesel Euro 5);

– applicazione da parte del venditore di uno sconto di almeno il 12% sul prezzo base di acquisto (prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali) oppure di almeno 2.000 euro (IVA inclusa). Solo nel caso di acquisto di una autovettura elettrica pura o alimentata a idrogeno senza radiazione di un veicolo inquinante lo sconto applicato deve essere di almeno 1.000 euro (IVA inclusa);

– possibilità di acquisto senza radiazione con contributo ridotto solo nel caso di acquisto di una autovettura a emissioni zero (ad esempio elettrica pura o ad alimentazione ad idrogeno);

– il prezzo base di acquisto (prezzo di listino del modello base), al netto di eventuali allestimenti opzionali del veicolo da incentivare non superi i seguenti importi: o 35 mila euro per la fascia 61-120 g/km di CO2; o 45 mila euro per la fascia 0-60 g/km di CO2.

– l’acquisto avvenga per il tramite di venditori/concessionari di veicoli abilitati da Regione Lombardia secondo l’avviso pubblico “Abilitazione venditori veicoli 2023/2024”, i quali anticipano in fase di vendita il contributo regionale al cittadino beneficiario.

 

 

Spese ammissibili

 

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto di un autoveicolo di categoria M1 in grado di garantire bassissime o zero emissioni di inquinanti. I veicoli acquistati devono essere immatricolati per la prima volta in Italia. La radiazione deve essere successiva alla data di apertura del bando attuativo e deve avvenire per tramite del venditore/concessionario abilitato presso il quale si perfeziona l’acquisto. L’intestazione o co-intestazione al soggetto beneficiario del veicolo da radiare deve essere antecedente a 12 mesi dalla data di presentazione della domanda. La proprietà del veicolo acquistato deve essere mantenuta per almeno 24 mesi successivi all’intestazione del veicolo al soggetto beneficiario. Ciascuna persona fisica può presentare solo una domanda di contributo a valere sulla presente misura. I contributi sono cumulabili solo con gli incentivi statal

Scadenza

 

31/10/2023 , ore 12:00
Ulteriori informazioni 8a5b217287dc683d0187e211088b649c (regione.lombardia.it)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles