Contributi per il sostegno ai militari

29 Settembre 2023
Ente finanziatore  

Piemonte

Obiettivi ed impatto attesi La legge regionale n. 33 del 15 dicembre 2021 “Disposizioni finanziarie e variazione del bilancio di previsione 2021-2023”, all’articolo 7 “Erogazione di un contributo ordinario alle articolazioni regionali dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra e dell’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra”, stabilisce, in particolare, che la Regione Piemonte destini un contributo ordinario annuo alle articolazioni regionali delle suddette associazioni “allo scopo di sovvenire alle particolari necessità di promozione umana e sociale dei mutilati ed invalidi di guerra e loro congiunti e delle famiglie dei caduti e dispersi in guerra, nonché di coloro che in servizio nelle Forze armate hanno perduto la vita nel compimento del dovere durante il servizio di leva, la lotta ad ogni forma di eversione e terrorismo e nell’espletamento di missioni in nome e per conto delle organizzazioni internazionali alle quali l’Italia aderisce”.
Criteri di eleggibilità I soggetti beneficiari individuati dall’articolo 7 della L.R. 33/2021 sono le articolazioni del regionali dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra (ANMIG) e dell’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra (ANFCDG)
Contributo finanziario

 

Le risorse regionali destinate a sostenere la presente linea d’intervento ammontano a euro 30.000,00 per l’esercizio 2023 iscritte sul capitolo 129332 missione 01 (Servizi istituzionali, generali e di gestione), programma 01.03 (Gestione economica, finanziaria, programmazione e provveditorato), titolo 1 (Spese correnti) del bilancio finanziario gestionale 2023 – 2025.

 

 

Per ciascun beneficiario Il contributo annuale massimo assegnabile a ciascun beneficiario è pari a euro 15.000,00 e sarà concesso fino al 100% delle spese considerate ammissibili. Il contributo sarà ridotto in presenza di una rendicontazione inferiore. Non è possibile cumulare l’agevolazione richiesta a valere sulla presente iniziativa con altre agevolazioni richieste o concesse da altre Direzioni regionali e altri soggetti pubblici

 

Sono ammissibili a contributo le seguenti tipologie di spese:

1. spese per l’organizzazione di eventi istituzionali, commemorazioni e pubblicazioni (a titolo esemplificativo realizzazione epigrafi e targhe, corone e simili, rimborsi relatori degli eventi, materiali di comunicazione). Il costo dei pasti per cui è richiesto il rimborso delle spese non può essere superiore a 30,00 a persona, IVA inclusa.

2. rimborsi spese sostenute dai soci per la partecipazione in rappresentanza dell’ente a commemorazioni ed eventi istituzionali. Ogni trasferta per cui è richiesto il rimborso delle spese di benzina non può essere inferiore ai 10 KM di percorrenza.

3. spese di gestione delle sedi dove si svolge l’attività istituzionale delle articolazioni regionali delle associazioni ANMIG e ANFCDG e di personale coinvolto direttamente nelle attività destinate ai beneficiari finali (a titolo esemplificativo piccole manutenzioni e riparazioni ordinarie strettamente necessarie allo svolgimento delle attività istituzionali, pulizie, utenze, affitti);

4. spese di acquisto di piccole attrezzature, beni strumentali, piccoli arredi destinati alle sedi dove si svolge l’attività istituzionale delle articolazioni regionali delle associazioni ANMIG e ANFCDG; Il costo unitario per acquisti di beni o attrezzature non può essere superior e a 516,46 euro al netto dell’ IVA. 5. spese per prodotti assicurativi sugli immobili destinati alle attività istituzionali e sulle persone; 6. materiali di consumo che potranno essere rendicontati in modo forfetario in misura massima del 20% del contributo. Sono ammesse a contributo esclusivamente le spese relative alle azioni realizzate nel 2023, che non dovranno risultare già coperte da altri contributi e che dovranno essere regolarmente documentate in sede di rendicontazione.

Scadenza

 

La domanda di contributo deve essere redatta, a pena di esclusione, utilizzando il modulo di domanda di contributo allegato al presente Avviso (Allegato 1), firmato dal legale rappresentante dell’articolazione regionale dell’associazione beneficiaria, a pena di inammissibilità, ed essere indirizzata alla Direzione coordinamento politiche e fondi europei, turismo e sport e trasmessa mediante casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo di PEC regionale fondieuropei@cert.regione.piemonte.it entro la data del 31 ottobre 2023.
Ulteriori informazioni DD-A21-285-2023-All_1-AVVISO_art._7_LR_33-21_2023.pdf (regione.piemonte.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles