Convalida dei biomarcatori derivati dai fluidi per la previsione e la prevenzione dei disturbi cerebrali ID ARGOMENTO: HORIZON-HLTH-2024-DISEASE-03-13-two-stage

28 Aprile 2023
Titolo Validation of fluid-derived biomarkers for the prediction and prevention of brain disorders

TOPIC ID: HORIZON-HLTH-2024-DISEASE-03-13-two-stage

Convalida dei biomarcatori derivati dai fluidi per la previsione e la prevenzione dei disturbi cerebrali

ID ARGOMENTO: HORIZON-HLTH-2024-DISEASE-03-13-two-stage

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Salute
Obiettivi ed impatto attesi All’orizzonte si profilano trattamenti per alcuni disturbi cerebrali ad alto carico di lavoro. Di conseguenza, molti pazienti e cittadini vorranno sapere se sono idonei a ricevere questi trattamenti. Per alcuni disturbi, una diagnosi definitiva è difficile, costosa e richiede molto tempo. Sono necessari semplici test del sangue o di altri fluidi (ad esempio, saliva, urina, sudore) per la ricerca di marcatori che possano indicare i primi segni del disturbo e che possano essere utilizzati per un uso clinico diffuso.

 

I disturbi cerebrali che rientrano nell’ambito di questo argomento rientrano in due categorie, ovvero quelli elencati nei capitoli sei e otto della Classificazione Internazionale delle Malattie. Sono incoraggiate le proposte relative all’area dei disturbi mentali.

 

Le proposte devono riguardare tutti i seguenti aspetti:

 

·      Le proposte devono mirare a convalidare biomarcatori che possano confermare in modo affidabile le fasi iniziali del disturbo cerebrale umano e guidare la selezione del trattamento/intervento.

·      Le proposte devono mirare a fornire prove a sostegno dell’accettazione normativa dei biomarcatori.

·      Si prevede l’utilizzo di dati, biobanche, registri e coorti esistenti e la generazione di nuovi dati chiave.

·      L’inclusione dei pazienti o delle organizzazioni di pazienti nella ricerca è fortemente incoraggiata, per garantire che il loro punto di vista sia preso in considerazione.

·      Nello studio devono essere presi in considerazione gli aspetti legati al sesso e al genere, l’età, i fattori socioeconomici, lo stile di vita e il comportamento.

·      Per consentire la condivisione di campioni, dati di qualità e strumenti analitici e digitali avanzati, si dovrebbe prendere in considerazione l’utilizzo di infrastrutture già sviluppate a livello europeo o nazionale.

·      Per consentire la gestione dei disturbi cerebrali, è necessario dimostrare l’efficienza dei costi ottenuti.

·      È incoraggiata la partecipazione delle PMI.

I candidati invitati alla seconda fase e che prevedono di includere studi clinici devono fornire i dettagli dei loro studi clinici nell’allegato dedicato, utilizzando il modello fornito nel sistema di presentazione. Si veda la definizione di studi clinici nell’introduzione a questa parte del programma di lavoro.

Criteri di eleggibilità Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B.

 

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

 

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 

– Paesi in via di adesione,

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

·      Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’allegato generale A.

Si applicano le seguenti eccezioni: I richiedenti che presentano una proposta nell’ambito del progetto pilota di valutazione cieca (cfr. allegato generale F) non devono divulgare i nomi, gli acronimi, i loghi né i nomi del personale della propria organizzazione nella parte B della loro domanda di prima fase (cfr. allegato generale E).

 

·      Condizioni di eleggibilità

Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B. Si applicano le seguenti eccezioni: In considerazione dell’apertura dei programmi degli US National Institutes of Health ai ricercatori europei, qualsiasi soggetto giuridico con sede negli Stati Uniti d’America può ricevere i finanziamenti dell’Unione.

·      Criteri di assegnazione I criteri sono descritti nell’Allegato generale D.

Si applicano le seguenti eccezioni: Per la seconda fase, le soglie per ciascun criterio saranno 4 (eccellenza), 4 (impatto) e 3 (attuazione). La soglia cumulativa sarà di 12. Procedura La procedura è descritta nell’Allegato generale F. Si applicano le seguenti eccezioni: Questo tema fa parte del blind evaluation pilot, nell’ambito del quale le proposte della prima fase saranno valutate in cieco.

 

Contributo finanziario

 

Contributo previsto dell’UE per progetto La Commissione stima che un contributo dell’UE compreso tra 6,00 e 8,00 milioni di EUR consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Bilancio indicativo Il bilancio indicativo totale per il tema è di 25,00 milioni di EUR. Tipo di azione Azioni Ricerca e innovazione

 

Disposizioni giuridiche e finanziarie delle Convenzioni di sovvenzione

Le regole sono descritte nell’Allegato generale G. Si applicano le seguenti eccezioni: I costi ammissibili assumeranno la forma di un importo forfettario come definito nella decisione del 7 luglio 2021 che autorizza l’uso di contributi forfettari nell’ambito del programma Horizon Europe – il programma quadro per la ricerca e l’innovazione (2021-2027) – e nelle azioni del programma di ricerca e formazione della Comunità europea dell’energia atomica (2021-2025).

Scadenza

 

19 Septembre 2023 17:00:00 Brussels time

11 Aprile  2024 17:00:00 Brussels time

Ulteriori informazioni wp-4-health_horizon-2023-2024_en.pdf (europa.eu)

pag.99

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles