Creare strumenti intelligenti e attraenti per migliorare la fornitura di cibo sano e sostenibile, il consumo e il trattamento del cibo a casa.

15 Agosto 2023
Titolo Creare strumenti intelligenti e attraenti per migliorare la fornitura di cibo sano e sostenibile, il consumo e il trattamento del cibo a casa.

 

Creating smart and attractive tools to enhance healthy and sustainable food provision, eating and treating of food at home

 

ID ARGOMENTO: HORIZON-CL6-2024-FARM2FORK-01-5

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Agroalimentare
Obiettivi ed impatto attesi L’argomento è in linea con le priorità europee del Green Deal e con la strategia “Farm to fork” per un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente, nonché con l’ambizione climatica dell’UE per il 2030 e il 2050. Ciò contribuirà alle priorità di Food 2030: nutrizione per diete sane e sostenibili, clima, ambiente, circolarità ed efficienza delle risorse, innovazione e responsabilizzazione delle comunità. La strategia farm to fork dell’UE afferma che: “Le diete europee non sono in linea con le raccomandazioni dietetiche nazionali, e il ‘contesto alimentare’[1] non garantisce che l’opzione sana sia sempre la più semplice”.

L’obiettivo generale di questo tema e delle attività di R&I associate è quello di migliorare le diete sane e sostenibili, in linea con i consigli dietetici nazionali, attraverso la responsabilizzazione dei cittadini e la loro capacità di mangiare e cucinare a casa in linea con i vincoli di tempo e di bilancio e con la loro situazione di vita. L’attività svilupperà strumenti che potranno essere presi in considerazione dalle autorità nazionali competenti per l’attuazione. Gli interventi non dovrebbero essere rivolti direttamente ai cittadini, poiché è necessario garantire il pieno allineamento con le politiche e i consigli nazionali in materia di nutrizione e salute.

I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

·       Cittadini responsabilizzati e supportati da strumenti e applicazioni per rendere più facile la scelta di un’alimentazione sana e sostenibile, la cottura e il consumo di cibo e il trattamento del cibo a casa;

·       Maggiore adozione di strumenti e applicazioni utili da parte dei cittadini, soprattutto di quelli che ne hanno più bisogno, tenendo conto delle caratteristiche socioeconomiche e delle differenze tra i Paesi dell’UE e quelli associati.

Ambito di applicazione:

Lo stile di vita urbano ha portato a un maggiore consumo di alimenti ultra-lavorati e confezionati.[2]. Le abilità culinarie possono migliorare le diete sane e sostenibili, quindi il supporto ai consumatori offre un potenziale[3]. Ci sono anche indicazioni che il cambiamento sociale potrebbe essere rafforzato incoraggiando le minoranze a sfidare pubblicamente le norme non sostenibili durante le interazioni sociali.[4]. Questo potenziale può essere sfruttato per promuovere un cambiamento nei comportamenti attraverso il coinvolgimento dei cittadini.

Le proposte devono riguardare i seguenti aspetti:

·       Sviluppare strumenti e applicazioni che favoriscano l’approvvigionamento di cibo sano e sostenibile, la dieta e il trattamento del cibo a casa o che scoraggino scelte non salutari e non sostenibili che possano essere prese in considerazione dai responsabili politici nazionali e dagli attori privati;

·       Includere negli approcci la “dimensione della cultura culinaria”, ad esempio in base alla nazionalità, alla religione, alla cultura, alla regionalità, alla stagionalità, ecc. e ai vincoli di tempo e finanziari;

·       Coinvolgere i cittadini nelle soluzioni per creare soluzioni inclusive e sostenibili da adottare su larga scala;

·       Garantire il rispetto delle politiche e dei consigli nutrizionali nazionali e della sicurezza alimentare;

·       Collegare le soluzioni al problema dei rifiuti alimentari e alla necessità di ridurre i rifiuti domestici in generale, in particolare la plastica, come parte di un’economia circolare che includa tutti gli aspetti degli strumenti di sostenibilità che possono essere presi in considerazione dai responsabili politici nazionali per l’attuazione;

·       Adottare un approccio olistico, ad esempio, la consegna (compresi i pasti preparati, le microconsegne, i punti di raccolta decentrati), compresi gli aspetti di trasporto e distribuzione, le filiere corte, il marketing, l’imballaggio sostenibile, il riciclaggio e la riduzione dei rifiuti alimentari;

·       Sviluppare un piano esemplificativo da mettere a disposizione delle autorità degli Stati membri e dei Paesi associati per diversi Paesi su come migliorare l’adozione di strumenti e applicazioni utili, tenendo conto delle diverse caratteristiche socioeconomiche dei cittadini e delle leggi nazionali.

Le proposte devono attuare l'”approccio multi-attore” e garantire un adeguato coinvolgimento, tra gli altri, degli operatori sanitari, come nutrizionisti, medici e infermieri.

Le proposte devono includere un compito dedicato, risorse adeguate e un piano di collaborazione con altri progetti finanziati nell’ambito di questo tema e del tema HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-15: “Transizione verso un comportamento alimentare sano e sostenibile”.

La proposta deve applicare l’innovazione sociale e l’impegno dei cittadini per soluzioni inclusive e a lungo termine, al di là del ciclo di vita del progetto, e prevedere un forte coinvolgimento dei cittadini/società civile, insieme a università/ricerca, industria/PMI/start-up e governo/autorità pubbliche.

Questo argomento dovrebbe coinvolgere il contributo effettivo delle discipline SSH.

 

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

 

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 

– Paesi in via di adesione,

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Si applicano i seguenti criteri di ammissibilità aggiuntivi: le proposte devono applicare l’approccio multi-attore. Si veda la definizione di approccio multi-attore nell’introduzione a questa parte del programma di lavoro.

Contributo finanziario

 

La Commissione ritiene che un contributo UE di circa 3,00 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.

Budget indicativo Il budget totale indicativo per il tema è di 6,00 milioni di euro.

Tipo di azione Azioni di innovazione

Scadenza

 

22 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-9-alimentazione-bioeconomia-risorse-naturali-agricoltura-e-ambiente_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles