Enterprise Europe Network

30 Aprile 2024
TITOLO  

Enterprise Europe Network

SMP-COSME-2024-EEN-01

 

 

ENTE FINANZIATORE COMMISSIONE EUROPEA

Programma

Programma per il mercato unico (SMP)

 

SETTORE DI RIFERIMENTO IMPRESA E INDUSTRIA
OBIETTIVI ED IMPATTO Risultato atteso:

  • Aumento del numero di PMI collegate con altre entità in Europa e al di fuori dell’Europa per la cooperazione commerciale transfrontaliera, il trasferimento di tecnologie e conoscenze e i partenariati per la tecnologia e l’innovazione;
  • Aumento del numero di PMI consapevoli delle sfide e delle opportunità della sostenibilità e che le integrano nei loro processi aziendali;
  • Aumento del numero di PMI che implementano attività di innovazione e integrano approcci strutturati di gestione dell’innovazione per migliorare i processi aziendali e sviluppare opportunità di business;
  • Aumenta il numero di PMI che integrano la digitalizzazione per migliorare i processi aziendali e sviluppare nuove opportunità di business;
  • Tasso più elevato di PMI europee che esportano all’interno del mercato unico e al di fuori dell’UE;
  • Tasso più elevato di partecipazione delle PMI europee ai programmi dell’UE;
  • Miglioramento della comprensione da parte delle PMI europee della legislazione dell’UE e delle opportunità offerte dai programmi dell’UE e dall’accesso ai finanziamenti dell’UE;
  • Aumento del numero di aziende che riportano un risultato positivo per la loro attività in termini di fatturato e di posti di lavoro creati;
  • Migliore visibilità dell’EEN attraverso la promozione di storie di successo;
  • Migliore conoscenza/comprensione all’interno delle istituzioni europee delle opinioni, delle difficoltà e delle aspettative delle PMI.

Ambito di applicazione:

La rete Enterprise Europe Network (EEN) fornisce servizi di supporto e consulenza alle imprese, in particolare alle PMI, offrendo informazioni, servizi di consulenza, servizi di feedback e partnership, servizi di innovazione, tecnologia e trasferimento di conoscenze. La rete fornisce servizi che incoraggiano la partecipazione delle PMI alle opportunità offerte dal Programma per il mercato unico (SMP) e da Horizon Europe, nonché servizi di internazionalizzazione al di fuori del mercato unico e informa le PMI sull’accesso ai finanziamenti e alle opportunità di finanziamento (InvestEU), compresi quelli dei Fondi strutturali e di investimento europei.

Le attività dell’EEN contribuiscono direttamente all’attuazione della strategia per le PMI e svolgono un ruolo importante nell’aiutare le PMI a riprendersi dalle varie crisi, come la COVID-19, le questioni legate all’aggressione russa in Ucraina e altre interruzioni della catena di approvvigionamento. L’EEN continuerà a fornire servizi di consulenza sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione per fornire alle PMI il supporto necessario per accelerare la doppia transizione. Allo stesso tempo, l’EEN è una cassa di risonanza e un collegamento tra la Commissione e la comunità delle PMI nell’attuazione della strategia per le PMI, del piano industriale Green Deal, della strategia industriale europea aggiornata e di altre priorità politiche dell’UE, come il rafforzamento dell’autonomia strategica aperta dell’UE e della competitività a lungo termine.

La Rete si propone di:

  • Aiutare le PMI dell’UE a trovare partner commerciali, tecnologici e di ricerca internazionali nell’UE, nei Paesi associati al pilastro PMI dell’SMP e nei Paesi terzi, e trovare soluzioni alternative per le PMI che devono affrontare problemi di catena di approvvigionamento;
  • Aiutare le PMI ad affrontare le sfide e le opportunità della sostenibilità attraverso i consulenti per la sostenibilità dell’EEN presenti in tutte le regioni dell’UE;
  • Aiutare le PMI a digitalizzarsi, aiutandole ad adattare i loro processi, a utilizzare le tecnologie digitali per aumentare la loro competitività e a sviluppare nuovi prodotti e servizi utilizzando nuovi mezzi digitali; i membri dell’EEN sfrutteranno anche le sinergie con gli European Digital Innovation Hubs (EDIH);
  • Assistere le PMI con valutazioni e servizi di capacity building per affrontare le sfide che le PMI devono affrontare in materia di sostenibilità, digitalizzazione e gestione dell’innovazione;
  • Sviluppare e fornire una gamma equilibrata di servizi integrati per aiutare le PMI a diventare attive nel mercato unico e oltre (ad esempio per quanto riguarda la legislazione e i programmi dell’UE, i finanziamenti dell’UE, i diritti di proprietà intellettuale), collegandosi con gli attori e le politiche regionali per garantire l’integrazione regionale dei servizi della rete;
  • Migliorare la consapevolezza delle PMI sull’accesso ai finanziamenti, in particolare su InvestEU, e sulle fonti di finanziamento alternative;
  • Aumentare l’impatto e la qualità dei servizi;
  • Aumentare la competitività delle PMI attraverso servizi di supporto all’internazionalizzazione e all’innovazione;
  • Fornire servizi di consulenza per aiutare le scale-up a sviluppare le loro attività al di fuori del proprio Paese;
  • Utilizzare la funzione di feedback delle PMI per ottenere il loro parere sulle opzioni politiche dell’UE;
  • Rafforzare il sostegno alle PMI interessate a partecipare a Horizon Europe e ad altri programmi di finanziamento dell’UE e ai relativi inviti a presentare proposte, in particolare incoraggiando le PMI a partecipare alle azioni del Consiglio europeo per l’innovazione (EIC);
  • Sviluppare un rapporto a lungo termine e fornire servizi integrati ai beneficiari dell’EIC ed eventualmente a coloro che hanno ottenuto il Seal of Excellence; migliorare ulteriormente la cooperazione con i punti di contatto nazionali di Horizon Europe per contribuire ad aumentare la partecipazione delle PMI;
  • Migliorare la conoscenza da parte delle PMI di altre iniziative dell’UE, come il portale La tua Europa e la Porta Digitale Unica e i servizi di assistenza connessi;
  • Garantire la visibilità, il riconoscimento e la consapevolezza locale dell’EEN;
  • Migliorare la resilienza delle PMI, anche quando devono affrontare interruzioni della catena di approvvigionamento e altre crisi.

 

CRITERI DI ELEGGIBILITÀ

 

 

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono: – essere persone giuridiche (enti pubblici o privati), – essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia: – Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) – Paesi non UE: – Paesi associati al Programma per il mercato unico o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti). I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

 

I consorzi devono essere composti da un’adeguata combinazione di soggetti (“organizzazioni ospitanti”, come descritto nella sezione 2.3.4) per garantire l’erogazione dell’intera gamma di servizi della Rete nella loro area geografica designata. Un elenco indicativo e non esaustivo di organizzazioni ospitanti per la Rete comprende:

– Organizzazioni di supporto alle PMI: associazioni di settore e industriali, agenzie di esportazione, camere di commercio, camere dell’artigianato, società di trasferimento tecnologico, incubatori di imprese, cluster;

– Organizzazioni con comprovata esperienza in materia di efficienza delle risorse e servizi di supporto alla circolarità;

– Organizzazioni di promozione commerciale (TPO);

– Organizzazioni imprenditoriali e organizzazioni rappresentative delle PMI;

– Agenzie di sviluppo regionale;

– Agenzie per l’innovazione;

– Organizzazioni di ricerca o fondazioni;

– (unità di supporto alle imprese) degli istituti di istruzione superiore. Per raggiungere gli obiettivi della rete, le proposte devono essere presentate da un consorzio composto da almeno due entità (organizzazioni ospitanti) nell’area geografica coperta.

 

Le proposte di singoli enti possono essere accettate in casi debitamente giustificati se tali enti sono in grado di fornire l’intera gamma di servizi descritti nell’invito nell’intera area geografica coperta dalla proposta. I consorzi interregionali (consorzi che si estendono su più regioni amministrative, compresi i consorzi transfrontalieri) devono avere organizzazioni che operano in tutte le regioni che coprono.

 

Durata

 

La durata massima dei progetti è di 42 mesi, dal 1° luglio 2025 al 31 dicembre 2028. Tutti i progetti devono terminare il 31 dicembre 2028. Se, in casi eccezionali e debitamente giustificati, la data di inizio è successiva al 1° luglio 2025, la durata del progetto sarà ridotta di conseguenza.

CONTRIBUTO FINANZIARIO

 

 

Il budget indicativo dell’invito è di 182 500 000 euro. Questo budget può essere aumentato di un massimo del 20%. Questo importo si riferisce alla partecipazione di enti degli Stati membri dell’UE e di Paesi non UE che partecipano al programma SMP ai sensi dell’articolo 5 del regolamento SMP. L’assegnazione dei fondi UE si basa sulla popolazione e sul costo della vita di ciascun Paese e considera le risorse stimate per garantire l’adeguata realizzazione delle attività descritte nel presente invito.
SCADENZA

 

Date di scadenza

19 settembre 2024 17:00:00 ora di Bruxelles

04 febbraio 2025 17:00:00 ora di Bruxelles

 

ULTERIORI INFORMAZIONI call-fiche_smp-cosme-2024-een_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles