European mini-slate development

29 Febbraio 2024
TITOLO  

 

 

European mini-slate development

CREA-MEDIA-2024-DEVMINISLATE

 

 

 

 

 

ENTE FINANZIATORE Commissione europea

Programma

Programma Europa Creativa (CREA)

 

SETTORE DI RIFERIMENTO Industrie creative
OBIETTIVI ED IMPATTO Verranno sostenute le società di produzione europee indipendenti in grado di sviluppare una serie di 2 o 3 opere audiovisive (fiction, animazione, documentari creativi). Ciò dovrebbe consentire alle società di produzione di ridurre i rischi e aumentare la loro capacità di attrarre e trattenere i talenti. Lo sviluppo di mini-slate europee fornirà un sostegno allo sviluppo di un minimo di 2 e un massimo di 3 opere per lo sfruttamento commerciale destinate all’uscita al cinema, alla trasmissione televisiva o allo sfruttamento commerciale su piattaforme digitali o in un ambiente multipiattaforma nelle seguenti categorie: animazione, documentario creativo o fiction. I candidati possono aggiungere alla loro lista un cortometraggio di talenti emergenti (facoltativo). L’obiettivo è fornire fondi alle società di produzione audiovisiva per lo sviluppo di opere di alto valore creativo e diversità culturale, con un ampio potenziale di sfruttamento transfrontaliero. Le società sono incoraggiate a sviluppare strategie di marketing e distribuzione fin dall’inizio della fase di sviluppo, migliorando così il potenziale di raggiungimento del pubblico a livello europeo e internazionale. Si persegue inoltre una maggiore cooperazione, compreso il co-sviluppo, tra gli operatori di diversi Paesi che partecipano alla sezione MEDIA, nonché il rafforzamento della competitività delle società di produzione audiovisiva europee, consolidando la loro capacità di investimento nella fase di sviluppo e ampliando le attività delle società e la loro capacità di innovazione per esplorare nuovi campi e mercati. Le candidature devono presentare strategie adeguate per garantire un’industria più sostenibile e più rispettosa dell’ambiente e per assicurare l’equilibrio di genere, l’inclusione, la diversità e la rappresentatività. Le seguenti opere non sono ammissibili sia per le attività di sviluppo che per quelle di cortometraggio:

registrazioni dal vivo, giochi televisivi, talk show, programmi di cucina, riviste, show televisivi, reality show, programmi educativi, didattici e “come fare”; documentari di promozione turistica, “making-of”, reportage, reportage sugli animali, telegiornali e “docu-soap”; progetti che includono materiale pornografico o razzista o che sostengono la violenza; opere di natura promozionale; produzioni istituzionali per promuovere un’organizzazione specifica o le sue attività; video musicali e videoclip; videogiochi, e-book e libri interattivi; film per studenti e opere di laurea.

 

Impatto previsto

– Una posizione più forte sui mercati europei e internazionali per le aziende selezionate nell’ambito dello sviluppo del mini-slate europeo.

– Aumento della qualità, della fattibilità, del potenziale transfrontaliero e del valore di mercato delle opere europee sostenute.

 

 

 

I candidati devono presentare una lista comprendente un minimo di due e un massimo di tre opere ammissibili. Sono ammissibili solo le attività di sviluppo delle seguenti opere

·         Lungometraggi, animazioni e documentari creativi della durata minima di 60 minuti destinati principalmente al cinema;

·         Progetti di fiction (singoli o in serie) della durata complessiva di almeno 90 minuti, animazione (singoli o in serie) della durata complessiva di almeno 24 minuti e documentari creativi (singoli o in serie) della durata complessiva di almeno 50 minuti destinati principalmente allo sfruttamento televisivo o su piattaforma digitale;

·         Progetti interattivi, di fiction immersiva, di animazione o di documentario creativo (ad esempio progetti di realtà virtuale narrativa) di qualsiasi durata.

·         Le opere progettate per essere una serie con una strategia di distribuzione e marketing comune devono essere presentate come serie.

·         I singoli episodi di una serie non possono essere suddivisi in domande separate e non possono essere presentati come opere distinte all’interno della stessa domanda. Il primo giorno di riprese principali (o equivalente) deve essere programmato almeno 10 mesi dopo la data di scadenza per la presentazione delle domande.

 

Inoltre, le attività di sviluppo e produzione di un cortometraggio possono essere aggiunte alla lista.

Sarà ammissibile se:

a) il cortometraggio ha una durata massima di 20 minuti e fornisce sostegno a talenti emergenti. Per cortometraggio si intende un’opera audiovisiva completa (animazione, documentario creativo o fiction, sia singola che una serie di formati brevi) della durata complessiva massima di 20 minuti. Sono escluse le anteprime e i film pubblicitari, i pilot, i trailer, i teaser e le demo. Per talento emergente si intende un regista che ha acquisito una certa esperienza professionale e ha realizzato opere di un certo livello (ad esempio film di studenti o autofinanziati), ma che non ha ancora diretto un progetto ammissibile ai finanziamenti europei per lo sviluppo della mini-slate e che è alla ricerca di una guida e di un sostegno per realizzare la sua prima opera audiovisiva commerciale.

b) il primo giorno di riprese principali (o equivalente) deve essere programmato dopo il giorno della scadenza per la presentazione delle domande. Qualora il cortometraggio non soddisfi questi criteri di ammissibilità, non sarà ammesso al sostegno e sarà escluso dalla candidatura. La domanda stessa rimarrà ammissibile a condizione che soddisfi tutti gli altri criteri di ammissibilità.

CRITERI DI ELEGGIBILITÀ

 

 

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono: – essere persone giuridiche (enti pubblici o privati) – essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia:

– Paesi partecipanti a Europa Creativa:

– Stati membri dell’UE (compresi i paesi e territori d’oltremare (PTOM))

– Paesi non UE: – paesi SEE elencati e paesi associati al Programma Europa Creativa o paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei paesi partecipanti) – essere stabiliti in uno dei paesi a bassa capacità audiovisiva (gruppo LCC A e gruppo LCC B) che partecipano a pieno titolo alla sezione MEDIA del Programma Europa Creativa ed essere posseduti direttamente o indirettamente, interamente o con partecipazione maggioritaria, da cittadini di tali paesi.

Quando una società è quotata in borsa, la sede della borsa determina in linea di principio la sua nazionalità.

– essere società di produzione audiovisiva europee indipendenti, con sede in Paesi a bassa capacità audiovisiva (LCC gruppo A e LCC gruppo B), che possano dimostrare una recente esperienza nella produzione di opere distribuite a livello internazionale. I beneficiari e le entità affiliate devono iscriversi al Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation).

 

Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

 

Composizione del consorzio

Sono ammesse solo le domande di singoli richiedenti (singoli beneficiari; se necessario, sono ammesse entità affiliate).

 

La società richiedente deve possedere la maggior parte dei diritti relativi alle opere. Entro e non oltre il giorno della scadenza per la presentazione delle domande, il richiedente deve disporre di un contratto debitamente datato e firmato che copra i diritti sul materiale artistico incluso nella domanda. Questo deve includere almeno uno dei seguenti elementi: concetto, trattamento, sceneggiatura o bibbia.

 

Il contratto deve essere debitamente datato e firmato dall’autore o dagli autori. Se il progetto è un adattamento di un’opera esistente (romanzo, biografia, ecc.), il richiedente deve anche detenere la maggior parte dei diritti relativi ai diritti di adattamento di tale opera con un accordo di opzione o un contratto di trasferimento dei diritti debitamente datato e firmato. In caso di coproduzione (e/o co-sviluppo) europea, ossia di coproduzione e/o co-sviluppo tra società europee, è accettata una condivisione paritaria dei diritti tra i coproduttori. Se le opere hanno un identificatore standard interoperabile, come ISAN o EIDR, deve essere indicato nella domanda. In ogni caso, per tutti i progetti selezionati per il finanziamento, tale identificatore deve essere creato prima della fine del periodo di azione.

 

I progetti devono essere conformi agli interessi e alle priorità politiche dell’UE Non è consentito il sostegno finanziario a terzi.

CONTRIBUTO FINANZIARIO

 

 

Il budget disponibile per il bando è stimato in 5 500 000 EUR.

 

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nella Convenzione di sovvenzione (Scheda tecnica, punto 3 e art. 5).

 

 

Budget del progetto (importo massimo della sovvenzione): tra 60 000 e 310 000 euro per progetto.

 

La sovvenzione concessa può essere inferiore all’importo richiesto.

La sovvenzione sarà una somma forfettaria.

 

Ciò significa che rimborserà un importo fisso, basato su una somma forfettaria o su un finanziamento non legato ai costi.

 

L’importo è preceduto dall’autorità concedente a:

– Animazione una tantum: 55 000 EUR

– Serie di animazione: 60 000 EUR

– Documentario creativo una tantum: 30 000 EUR

– Serie di documentari creativi: 35 000 EUR

– Fiction one-off con un budget di produzione inferiore o uguale a 5M: 45 000 EUR

– Fiction one-off con un budget di produzione superiore a 5M: 60 000 EUR

– Serie di fiction con un budget di produzione inferiore o uguale a 5 milioni di euro: 55 000 euro

– Serie di fiction con un budget di produzione superiore a 5 milioni ma inferiore o uguale a 20 milioni: 75 000 EUR

– Serie di fiction con un budget di produzione superiore a 20 milioni di euro: 100 000 EUR – Cortometraggio: 10 000 EUR.

SCADENZA

 

10 settembre 2024 17:00:00 ora di Bruxelles

 

 

ULTERIORI INFORMAZIONI call-fiche_crea-media-2024-devminislate_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles