Finanziamento a fondo perduto per favorire la transizione energetica attraverso interventi di efficienza energetica

15 Febbraio 2024
Titolo CCIAA di Alessandria-Asti. Bando Transizione Energetica 2024. Finanziamento a fondo perduto per favorire la transizione energetica attraverso interventi di efficienza energetica.
Ente finanziatore Regione Piemonte

Camera di commercio di Alessandria-Asti

Obiettivi ed impatto attesi  La Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Alessandria – Asti – di seguito Camera di commercio, nell’ambito dell’iniziativa strategica di Sistema “La doppia transizione digitale ed ecologica” autorizzata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy con decreto del 23 febbraio 2023, intende incentivare l’avvio da parte delle imprese di percorsi per favorire la transizione energetica attraverso interventi di efficienza energetica, introduzione di Fonti di Energia Rinnovabile (di seguito FER) e partecipazione a Comunità Energetiche Rinnovabili (di seguito CER), in coerenza con il principio do no significant harm (DNSH – interventi che non arrechino nessun danno significativo all’ambiente così come previsto dal Reg. U.E. n. 852/2020).

Con il presente Bando si intende finanziare, tramite contributi a fondo perduto (voucher), l’acquisizione di servizi di consulenza e formazione, da parte di figure altamente qualificate e competenti, finalizzati a favorire: a. la razionalizzazione dell’uso di energia da parte delle imprese, attraverso la realizzazione di interventi di efficienza energetica, riducendo i consumi e le emissioni di gas clima-alteranti;

b. lo sviluppo di sistemi di autoproduzione FER, anche attraverso la partecipazione delle imprese alle CER.

Criteri di eleggibilità Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda di contributo e fino alla liquidazione del voucher, presentino i seguenti requisiti:

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del regolamento UE n. 651/20142;

b) abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Alessandria-Asti;

c) siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;

d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale nel triennio precedente la presentazione della domanda di contributo. Nel caso in cui la Camera di commercio riscontrasse una situazione irregolare, inviterà l’impresa a regolarizzarsi entro 10 giorni di calendario dalla ricezione di tale richiesta e a trasmettere la documentazione comprovante il suddetto pagamento, pena la non ammissibilità della domanda;

e) non siano in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;

f) abbiano assolto gli obblighi contributivi (DURC regolare) e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni. In caso di irregolarità del DURC la domanda sarà automaticamente respinta.

 

La Camera informerà l’azienda la quale potrà regolarizzare la propria posizione ed eventualmente ripresentare la candidatura;

g) non abbiano forniture di servizi in essere con la Camera di commercio di Alessandria-Asti ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135 3;

h) abbiano realizzato gli interventi ammessi al voucher presso la sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Alessandria-Asti.

Contributo finanziario

 

·         La dotazione finanziaria del bando è di euro 100.000,00.

·         Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher.

·         I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00, non comprensivo dell’eventuale premialità

·         L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

·         Il valore minimo dell’investimento è di euro 3.000,00.

·         Alle imprese in possesso del rating di legalità1 in corso di validità al momento della presentazione della domanda e fino all’erogazione del voucher, verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 concedibile nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali “de minimis”.

·         I voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

Scadenza

 

ore 21:00 del 15 marzo 2024.
Ulteriori informazioni Camera di commercio di Alessandria – BANDO TRANSIZIONE ENERGETICA 2024 (camcom.gov.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles