Finanziamento a fondo perduto per il rafforzamento delle competenze del personale occupato

15 Febbraio 2024
Titolo PR FESR 2021-2027. Azione I.1iv.1. Bando SkillsXS3. Finanziamento a fondo perduto per il rafforzamento delle competenze del personale occupato.

 

Scheda di pre -informazione

Ente finanziatore Regione Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi  La Misura mira a supportare il rafforzamento delle capacità e delle competenze interne delle mPMI, attraverso percorsi formativi che si inseriscano nell’ambito di progetti di sviluppo aziendale connessi ad attività di RSI. Ai fini della Misura:

1) per “percorso formativo” si intende l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici di rafforzamento delle competenze interne, oggetto della domanda di agevolazione, a supporto del progetto di sviluppo aziendale di cui al punto 2;

2) per “progetto di sviluppo aziendale” si intende il piano che l’impresa ha intrapreso o ha intenzione di intraprendere, comprendente lo sviluppo o l’integrazione di tecnologie, soluzioni, prodotti o processi innovativi (attività di RSI), coerentemente con la S3 regionale.

Le attività di RSI possono riguardare iniziative realizzate/da realizzare con risorse proprie oppure tramite il ricorso a misure di pubblico sostegno, ad esempio nell’ambito del PR FESR 2021-2027, del POR FESR 2014-2020 o di altri strumenti regionali, nazionali ed europei. Quale presupposto della domanda di agevolazione, dal progetto di sviluppo devono emergere le necessità di revisione dei processi aziendali e dei profili lavorativi, alla base dei fabbisogni di rafforzamento delle competenze.

La Misura si pone in complementarietà con le azioni regionali a supporto della formazione per occupati, con particolare riferimento al sistema delle Academy di filiera e dell’apprendistato per l’alta formazione e ricerca, arricchendo in tal modo il panorama di opportunità messo a disposizione delle imprese da parte della Regione Piemonte.

 

La Misura finanzia percorsi di rafforzamento delle capacità/competenze interne delle mPMI, in corrispondenza dello sviluppo e/o dell’integrazione di tecnologie/soluzioni innovative.

Per concorrere sulla Misura le proposte progettuali devono contenere la descrizione:

A) del “progetto di sviluppo aziendale” e delle correlate attività di RSI (eventualmente accompagnate da comprovante);

B) del fabbisogno di competenze scaturente dal “progetto di sviluppo aziendale” e coerente con lo stesso;

C) del “percorso formativo” oggetto della domanda di agevolazione, coerente e adeguato rispetto al progetto di sviluppo aziendale e in risposta al fabbisogno di competenze.

 

Il percorso formativo può includere più tipologie di attività (anche in combinazione tra loro), purché volte al rafforzamento delle competenze interne: corsi e attività di alta formazione specialistica, di varia durata e tipologia, compresi corsi di dottorato industriale executive e master universitari/di specializzazione; attività ulteriori e complementari, quali a titolo esemplificativo le study visit; attività di accompagnamento consulenziale. In quanto connesso alle attività di RSI del progetto di sviluppo aziendale, il percorso formativo dovrà primariamente rivolgersi al rafforzamento di competenze tecniche, ma può riguardare anche connessi fabbisogni di innovazione organizzativa e/o di rafforzamento manageriale. Non sono per contro finanziabili attività di mero addestramento all’uso di macchinari e/o tecnologie, né di sviluppo di competenze generaliste di base.

 

Le attività di cui sopra potranno essere erogate da soggetti rientranti in una delle seguenti categorie:

1 Università, istituti di ricerca, centri di competenza e di trasferimento tecnologico rientranti nella definizione di Organismi di Ricerca, di cui alla Comunicazione CE 2006/C 323/01;

2 enti e società di formazione accreditati presso i sistemi regionali per la formazione professionale o in possesso di certificazione ISO 9001 EA37, operanti nel settore da almeno 5 anni;

3 incubatori certificati iscritti alla sezione speciale del registro delle imprese presso le Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, ex art. 25 D.L. 179/2012;

4 se non già ricompresi nelle definizioni precedenti, altri centri di competenza ad elevata specializzazione quali ad esempio i Competence Centers di cui al Piano nazionale Industria 4.0.

I soggetti erogatori dovranno inoltre aver realizzato nel triennio precedente almeno tre servizi analoghi a quelli oggetto di agevolazione.

Criteri di eleggibilità Sono ammissibili alla presente misura le mPMI, comprese le start up innovative, con sede operativa/produttiva in Piemonte. Le domande di finanziamento dovranno essere presentate dall’impresa singolarmente, anche nel caso di connessione con progetti di sviluppo condotti in forma collaborativa tra più imprese.
Contributo finanziario

 

Importo delle proposte progettuali: minimo € 5.000,00, massimo € 70.000,00.

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto con un’intensità di aiuto variabile tra il 60% e l’80% dei costi ammissibili, in ragione della dimensione dell’impresa.

Dotazione finanziaria euro 5.000.000

Scadenza

 

In fase di attivazione
Ulteriori informazioni SkillsXS3 | Regione Piemonte

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles