Finanziamento a fondo perduto per la realizzazione, l’adeguamento e l’ampliamento della viabilità silvo-pastorale per l’accesso e la gestione delle risorse pascolive d’alpeggio

15 Agosto 2023
Titolo PSR 2023-27. Intervento SRD08, Azione 1. Finanziamento a fondo perduto per la realizzazione, l’adeguamento e l’ampliamento della viabilità silvo-pastorale per l’accesso e la gestione delle risorse pascolive d’alpeggio.
Ente finanziatore Regione Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi L’Azione 1 dell’Intervento SRD08 è finalizzata alla tutela e alla gestione attiva del territorio al fine di evitare l’abbandono colturale della montagna e promuovere il mantenimento dell’attività tradizionale della transumanza estiva, fondamentale per tutelare l’equilibrio vegetativo dei pascoli in quota e garantire la conservazione degli stessi come elemento paesaggistico di pregio, nonché il raggiungimento di altre finalità quali la sorveglianza, la prevenzione e l’estinzione degli incendi boschivi, il pronto intervento contro eventi calamitosi di origine naturale e antropica, le attività di vigilanza e di soccorso.

Il bando prevede il finanziamento di investimenti per la realizzazione, l’adeguamento e l’ampliamento della viabilità silvo-pastorale per l’accesso e la gestione delle risorse pascolive d’alpeggio.

Criteri di eleggibilità Possono presentare domanda di sostegno:

– soggetti pubblici, in forma singola o associata, proprietari di alpeggi o aventi la disponibilità delle superfici d’alpeggio servite dall’intervento;

– soggetti privati in forme associative o consorziali legalmente costituite il cui statuto abbia scopi sociali attinenti alla gestione delle superfici d’alpeggio.

 

 

Ai fini dell’ammissibilità delle domande di sostegno, i richiedenti devono rispettare i criteri di ammissibilità sotto elencati.

1) Le forme associative o consorziali devono già essere legalmente costituite al momento della presentazione della domanda di sostegno. Non sono ammesse a partecipare al presente bando forme associative a carattere temporaneo (ATI, ATS,…).

2) [CR02] Al fine della pronta cantierabilità delle operazioni di investimento, i soggetti richiedenti devono essere proprietari o avere la disponibilità delle aree e/o delle infrastrutture interessate dagli investimenti di cui al presente Intervento ovvero essere gestori delle opere.

3) [CR05] La viabilità silvo-pastorale oggetto degli investimenti deve avere carattere permanente ed essere vietata la transito ordinario, così come previsto all’art.3 comma 2 lettera f) del Decreto legislativo n. 34 del 2018 (Testo unico in materia di Foreste e filiere forestali);

4) [CR05] Gli investimenti devono essere finalizzati all’accesso e alla gestione dell’alpeggio (o del comprensorio d’alpeggio) individuato nella documentazione di progetto.

5) La domanda di sostegno deve conseguire il punteggio minimo (100 punti) relativo all’applicazione dei criteri di selezione di cui al par. B.7 Criteri di selezione e graduatoria. I codici [CR–] di ciascun criterio (ove riportati) seguono la numerazione riportata nel Piano Strategico Nazionale 2023-27 e nel CSR 2023-27.

 

 

I criteri di ammissibilità sopra elencati devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda di sostegno e mantenuti per tutto il periodo di impegno, nel caso di ammissione a finanziamento. Il mantenimento degli stessi verrà verificato al momento delle istruttorie delle domande di pagamento. La mancanza di uno solo dei criteri di ammissibilità determina l’inammissibilità della domanda di sostegno.

 

 

Contributo finanziario

 

La dotazione finanziaria prevista per l’attuazione di questo bando (Intervento SRD08, Azione 1 “Viabilità silvo-pastorale per l’accesso e la gestione degli alpeggi”) è fissata in euro 4.000.000,00 di cui:

– euro 1.628.000,00 a carico del FEASR (40,70% della dotazione totale);

– euro 1.660.400,00 a carico dello Stato (41,51% della dotazione totale);

– euro 711.600,00 a carico della Regione Piemonte (17,79% della dotazione totale).

 

La spesa massima ammissibile è pari a euro 300.000,00.

La spesa minima ammissibile è pari a euro 50.000,00.

Il sostegno massimo è pari a euro 240.000,00, anche nel caso di domande aventi costi ammissibili di valore superiore all’importo di spesa massima ammissibile.

Il sostegno complessivo erogato non può essere in nessun caso superiore al sostegno ammesso a finanziamento in fase di istruttoria della domanda di sostegno

 

L’aliquota di sostegno è pari all’80% delle spese ammissibili. Il sostegno è erogato sulla base del rimborso dei costi ammissibili effettivamente sostenuti e documentati dal beneficiario. Qualora, a seguito della conclusione delle procedure di aggiudicazione e della rideterminazione del contributo di cui al par. C.5.5 Domanda di rideterminazione del contributo (nel caso di enti pubblici o altri soggetti tenuti ad operare, per l’aggiudicazione dei lavori e degli incarichi di progettazione, nell’ambito della normativa in materia di appalti) e/o a seguito di una variante in diminuzione e/o in sede di rendicontazione, l’importo dei costi ammissibili risulti inferiore a quello ammesso in sede di concessione, il sostegno sarà rideterminato nel rispetto della percentuale dell’80% sopra indicata.

Scadenza

 

30/11/2023 – 23:59
Ulteriori informazioni SRD08_AZIONE_1_ALLEGATO_A_BANDO_2023_viabilità_alpeggi.pdf (regione.piemonte.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles