Finanziamento a fondo perduto per progetti di informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità

15 Febbraio 2024
Titolo PSR 2014-2022, Operazione 3.2.1. Finanziamento a fondo perduto per progetti di informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità. Bando 1/2024_A.
Ente finanziatore Regione Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi  La misura contribuisce a valorizzare e rafforzare le produzioni di qualità migliorando il loro posizionamento sui mercati, migliorando la competitività del settore agricolo, incrementando le opportunità di lavoro e contribuendo allo sviluppo delle zone rurali. La partecipazione degli agricoltori ai regimi di qualità, in un mercato sempre più complesso e globalizzato, può migliorare l’offerta ai consumatori e rafforzare la competitività delle imprese agricole e agroalimentari con ricadute di sviluppo sui territori di produzione. La partecipazione ai regimi di qualità induce i produttori a integrarsi tra di loro e a dotarsi di regole comuni per garantire la qualità dei loro prodotti attraverso la condivisione di procedure produttive con standard qualitativi superiori e strutture organizzative aziendali maggiormente competitive ed efficienti. Dato che la produzione di prodotti qualitativamente superiori comporta il rispetto di vincoli e il sostegno di costi aggiuntivi, si rende opportuno realizzare campagne informative e promozionali che sensibilizzino il consumatore europeo all’acquisto di tali prodotti, tenuto conto che i consumatori europei conoscono in minima parte le caratteristiche delle produzioni di qualità, i vincoli e i costi che i produttori devono sostenere.
Criteri di eleggibilità Possono presentare domanda:

1. le organizzazioni di produttori riconosciute e loro associazioni;

2. le organizzazioni interprofessionali riconosciute;

3. i consorzi di tutela delle Dop, Igp e Stg riconosciuti ai sensi della normativa nazionale (art. 53 della legge 128/1998 come sostituito dall’art. 14 della legge 526/1999);

4. i consorzi di tutela vitivinicoli riconosciuti ai sensi della normativa nazionale (art. 41 della legge n. 238/2016);

5. le associazioni di produttori biologici e loro raggruppamenti;

6. le associazioni di produttori agricoli costituite ai sensi della normativa nazionale;

7. le cooperative agricole e loro consorzi;

8. i gruppi o associazioni di produttori (associazioni, consorzi) anche in forma temporanea (ATI e ATS) e altre forme associative, costituite con atto ad evidenza pubblica.

 

I soggetti beneficiari sono esclusivamente associazioni di produttori e devono avere tramite autorizzazione ministeriale la rappresentatività dei regimi di qualità e/o delle Denominazioni di Origine oggetto del progetto oppure devono avere tra gli scopi statutari la valorizzazione dei regimi di qualità e/o delle Denominazioni di Origine oggetto del progetto; in fase di istruttoria si valuterà il rispetto di tale disposizione

 

Al fine di garantire la partecipazione al bando da parte dei produttori appartenenti a filiere particolarmente deboli si stabilisce, in continuità con le annualità precedenti

1) che il beneficiario proponente possa presentare una sola domanda di sostegno con, comunque, nell’ambito dello stesso bando, la possibilità per il beneficiario di partecipare a più progetti, afferenti a domande di sostegno presentate da altri soggetti, esclusivamente per iniziative diverse e in forma di ATI/ATS (con capofila altro soggetto);

2) esclusivamente per i Consorzi di tutela riconosciuti ai sensi della normativa nazionale che hanno la rappresentanza, desumibile dal proprio statuto, di almeno 3 Denominazioni di origine, si stabilisce che possano presentare anche un secondo progetto come capofila di una ATS con le associazioni di produttori delle DO minori rappresentate; in tale secondo progetto il Consorzio di tutela capofila può rendicontare come proprie attività al massimo il 30% del progetto, il restante delle attività deve ricadere sulle DO minori rappresentate

Contributo finanziario

 

La dotazione finanziaria prevista per l’attuazione di questo bando relativo all’annualità 2024 è fissata in Euro 1.596.000,00.

 

Sono ammissibili le seguenti attività di informazione e promozione:

1. attività di informazione e valorizzazione dei regimi di qualità riconosciuti dalla UE e dei relativi prodotti di qualità, da realizzarsi sul territorio UE;

2. manifestazioni fieristiche di carattere internazionale di seguito individuate;

3. possono essere riconosciute anche le attività di educational tour e di incoming nell’ambito delle manifestazioni individuate; le attività di incoming devono essere incentrate esclusivamente sulla valorizzazione dei regimi di qualità e delle Denominazioni di Origine;

4. realizzazione di seminari tecnici, degustazioni guidate, incontri B2B, realizzazione di convegni e workshop da realizzare all’interno delle manifestazioni individuate nonché la predisposizione di materiale promo-pubblicitario, informativo, divulgativo e di iniziative promo-pubblicitarie con i mezzi di informazione

5. azioni promozionali rivolte al circuito HORECA o iniziative inerenti la valorizzazione del paesaggio rurale caratterizzato da produzioni di qualità da realizzare all’interno delle manifestazioni individuate.

 

percentuale di contributo

➔per le azioni di informazione e promozione il sostegno viene erogato in base alle spese realmente sostenute ed è concesso per un importo pari al 70 % delle spese sostenute;

➔per le azioni pubblicitarie le medesime saranno valutate nel rispetto degli orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato a favore della pubblicità dei prodotti agricoli che prevedono un’aliquota di sostegno fissa pari al 50 % delle spese sostenute

Scadenza

 

15/04/2024 – 23:59
Ulteriori informazioni PSR 2014-2022, Operazione 3.2.1 – Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità. Bando 1/2024_A | Bandi Regione Piemonte

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles