Fondo regionale contro usura, estorsione e sovraindebitamento

31 Marzo 2024
Titolo
Fondo regionale per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni dell’usura, dell’estorsione e del sovraindebitamento
Ente finanziatore Regione Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi  La Regione promuove la realizzazione di interventi di prevenzione e di contrasto dei fenomeni dell’usura, dell’estorsione e del sovraindebitamento, mediante l’istituzione di un Fondo dedicato, che si articola in due Misure:

  • Misura A: per favorire l’accesso dei consumatori e dei soggetti ammissibili alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento e di esdebitazione del sovraindebitato incapiente. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto di Euro 1.200,00 erogato in due acconti di 600,00 Euro ciascuno, agli Organismi di composizione della crisi (OCC) iscritti nel Registro degli OCC del Ministero della Giustizia, a copertura parziale dei costi di avvio della procedura da parte dei soggetti impossibilitati a provvedere all’avvio della procedura segnalati dall’OCC medesimo. Per la procedura di esdebitazione del sovraindebitato incapiente (art. 283 del Codice) il contributo a fondo perduto ammonta ad euro 2.000,00 erogato in due acconti di 1.000,00 euro ciascuno.
  • Misura B: erogazione di contributo a fondo perduto a sostegno del percorso di uscita dallo stato di sovraindebitamento. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto di Euro 4.000,00 da mettere a disposizione della procedura e da inserirsi tra le voci dell’attivo contenute nella proposta e da erogarsi ad avvenuta omologazione della proposta medesima.

Per entrambe le misure la domanda di contributo è presentata dall’OCC a Finpiemonte S.p.a.

L’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura “a sportello” secondo l’ordine cronologico di invio delle richieste avanzate dagli OCC e fino ad esaurimento delle risorse del Fondo.

 

Criteri di eleggibilità destinatari sono gli OCC (Organismi di composizione delle crisi da sovraindebitamento) iscritti nel Registro degli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento del Ministero della Giustizia con sede legale e operativa in Piemonte.

beneficiari finali sono i soggetti residenti in Piemonte, in stato di sovraindebitamento e le imprese attive con la sede legale od operativa nel territorio regionale.

 

Per la Misura A: I soggetti destinatari del contributo sono gli OCC (Organismi di composizione delle crisi da sovraindebitamento – art. 2 lett. t) del Codice) iscritti nel Registro degli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento del Ministero della Giustizia con sede legale e operativa in Piemonte. I beneficiari sono i soggetti in stato di sovraindebitamento che hanno la residenza ovvero la sede legale ed operativa nel territorio regionale

 

Peer la Misura B

Beneficiari del fondo sono i soggetti sovraindebitati in possesso di un provvedimento di omologa del giudice che hanno la residenza ovvero la sede legale ed operativa nel territorio regionale.

 

Contributo finanziario

 

Misura A

 

·        La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta complessivamente a Euro 348.000,00 (Euro 172.000,00 per il 2023, Euro 86.000,00 per il 2024 e Euro 90.000,00 per il 2025)

·        L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto di Euro 1.200,00 erogato in due acconti di 600,00 Euro ciascuno, agli OCC iscritti nel Registro degli OCC del Ministero della Giustizia a copertura parziale dei costi di avvio della procedura da parte dei soggetti impossibilitati a provvedere all’avvio della procedura segnalati dall’OCC medesimo. Per la procedura di esdebitazione del sovraindebitato incapiente (art. 283 del Codice) il contributo a fondo perduto ammonta ad euro 2.000,00 erogato in due acconti di 1.000,00 euro ciascuno

 

Misura B

 

·        La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta a Euro 1.152.000,00. (Euro 568.000,00 per il 2023; Euro 284.000,00 per il 2024; Euro 300.000,00 per il 2025).

·        L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto di importo pari ad Euro 4.000,00 da mettere a disposizione della procedura e da inserirsi tra le voci dell’attivo contenute nella proposta e da erogarsi ad avvenuta omologazione della proposta medesima.

Scadenza

 

31/12/2025 – 23:59
Ulteriori informazioni allegato B DGR al 14_11_2023.pdf (regione.piemonte.it)

allegato A DGR al 22_11_2023.pdf (regione.piemonte.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles