HORIZON-CL5-2024-D3-01-01: Attrezzature e processi alternativi per la produzione avanzata di tecnologie fotovoltaiche

30 Novembre 2023
Titolo HORIZON-CL5-2024-D3-01-01: Attrezzature e processi alternativi per la produzione avanzata di tecnologie fotovoltaiche

 

HORIZON-CL5-2024-D3-01-01: Alternative equipment and processes for advanced manufacturing of PV technologies

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Energia
Obiettivi ed impatto attesi La produzione di energia fotovoltaica è fondamentale nella transizione verso un sistema energetico pulito e nel raggiungimento di un’economia neutrale dal punto di vista climatico. A tal fine, è importante migliorare l’accessibilità economica, la sicurezza dell’approvvigionamento e la sostenibilità delle tecnologie fotovoltaiche, oltre a migliorare ulteriormente l’efficienza. Per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento, è essenziale mantenere l’intera catena del valore negli Stati membri dell’UE e nei Paesi associati; il de-risking tecnologico è un passo necessario in questa direzione. Di conseguenza, si prevede che i risultati del progetto contribuiscano a tutti i seguenti risultati:

  1. Contribuire alla creazione di una solida base europea di innovazione e produzione fotovoltaica.
  2. Ridurre il CAPEX e l’OPEX nella catena di produzione del solare fotovoltaico, portando in ultima analisi a moduli più economici e a un LCOE inferiore.
  3. Rafforzare la sostenibilità della catena di valore del fotovoltaico europeo costruendo una base industriale sicura, resiliente e diversificata nel settore energetico nazionale.

Ambito di applicazione:

Le proposte devono prevedere:

·       Dimostrare processi e attrezzature alternativi per la produzione di fotovoltaico con riduzione di CAPEX, OPEX, consumo di energia e materiali e implementare i concetti di Industria 4.0.

·       Aumentare la produttività e la sostenibilità delle apparecchiature e dei processi di produzione fotovoltaica su larga scala, ad esempio migliorando: i) la produttività (ad esempio, area/tempo dei wafer o dei rotoli o area/tempo dei moduli) ii) la resa (controllo del processo e della qualità) iii) la disponibilità (ad esempio, ottimizzazione dei tempi di attività e di servizio) e iv) il controllo della qualità.

·       Coinvolgere consorzi multidisciplinari che includano partner industriali.

Un piano per lo sfruttamento e la diffusione dei risultati dovrebbe includere un solido business case e una solida strategia di sfruttamento, come indicato nell’introduzione a questa Destinazione. Il piano di sfruttamento dovrebbe includere piani preliminari per la scalabilità, la commercializzazione e la diffusione (studio di fattibilità, business plan), indicando le possibili fonti di finanziamento da utilizzare (in particolare il Fondo per l’innovazione).

Condizioni specifiche dell’argomento:

Si prevede che le attività raggiungano il TRL 7 entro la fine del progetto – si veda l’Allegato generale B.

 

Criteri di eleggibilità Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di Paesi terzi non associati o di organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee ) è ammesso a partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), a condizione che siano state soddisfatte le condizioni stabilite dal regolamento Horizon Europe e qualsiasi altra condizione stabilita nel tema specifico del bando. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica costituita e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto privo di personalità giuridica. I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la domanda, per ottenere un codice di identificazione dei partecipanti (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, durante la fase di preparazione della sovvenzione, verrà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrino il loro status giuridico e la loro origine. Un PIC convalidato non è un prerequisito per presentare una domanda.

 

Se i progetti utilizzano dati e servizi di osservazione della terra, posizionamento, navigazione e/o tempistica correlati basati su satelliti, i beneficiari devono utilizzare Copernicus e/o Galileo/EGNOS (possono essere utilizzati anche altri dati e servizi).

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto

La Commissione ritiene che un contributo dell’UE di circa 12 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Bilancio indicativo

Il budget totale indicativo per il tema è di 24,00 milioni di euro.

Tipo di azione Azioni di innovazione

Scadenza

 

16 gennaio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-8-clima-energia-e-mobilità_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles