HORIZON-CL5-2024-D5-01-06: Nuovi design, forme e funzionalità dei veicoli commerciali leggeri (Partenariato 2ZERO

31 Ottobre 2023
Titolo HORIZON-CL5-2024-D5-01-06: Nuovi design, forme e funzionalità dei veicoli commerciali leggeri (Partenariato 2ZERO)

 

HORIZON-CL5-2024-D5-01-06: New designs, shapes, functionalities of Light Commercial Vehicles (2ZERO Partnership)

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Trasporti
Obiettivi ed impatto attesi I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati:

·       Sviluppare e dimostrare concetti nuovi e innovativi di veicoli commerciali leggeri (LCV) efficienti e mirati alla missione per rispondere a nuove esigenze (ad esempio, la crescita del commercio elettronico nel suo complesso e in segmenti quali i prodotti alimentari o la catena del freddo, gli schemi di consolidamento della logistica urbana) da processi logistici a emissioni zero nelle città, aumentando l’accessibilità e la scalabilità delle soluzioni proposte.

·       Dimostrare operazioni scalabili a zero emissioni nella vita reale in città, compresa la ricarica e la creazione di sinergie tra i nuovi LCV e le operazioni dei veicoli pesanti a zero emissioni per soddisfare le esigenze degli utenti in modo sostenibile e sicuro.

·       Definizione dei requisiti dei veicoli, delle infrastrutture e dei sistemi da parte degli operatori della mobilità e delle aziende logistiche, incentrati sull’utente e sulla missione, considerando soluzioni nuove e innovative.

Ambito di applicazione:

L’obiettivo principale di questo bando è quello di fornire nuovi veicoli commerciali leggeri a emissioni zero ottimizzati per le aree urbane, con particolare attenzione al trasporto merci, che siano accessibili, sicuri, sostenibili e affidabili e con un forte impegno da parte degli utenti dei servizi di trasporto merci e dei proprietari di flotte nella definizione dei requisiti e dei test. L’obiettivo è identificare e superare i principali ostacoli allo sviluppo di nuovi concetti di LCV per la logistica urbana e suburbana e la mobilità delle merci. Le proposte dovranno riguardare tutti i seguenti aspetti:

·       Coinvolgere gli utenti dei veicoli, definire i requisiti, le aspettative e i potenziali sviluppi che possono influenzare la domanda futura di questi veicoli e considerare l’integrazione dei veicoli nelle infrastrutture di ricarica esistenti e future.

·       Sviluppare e dimostrare nuovi design, forme e funzionalità dei veicoli commerciali leggeri per soddisfare le esigenze attuali e future di consegna commerciale delle merci, compresi gli aspetti di sicurezza.

·       Dimostrare i veicoli e i concetti operativi sviluppati tenendo conto delle richieste attuali e future di questi veicoli in un mercato del commercio elettronico in crescita per le consegne e le restituzioni di pacchi, generi alimentari e merci refrigerate e affrontando le sfide in modo olistico (ad esempio dimostrando i concetti in operazioni logistiche attuali o nuove, compresa la ricarica e la gestione dei requisiti nelle città con zone a emissioni zero estese).

·       Stabilire sinergie e collegamenti con nuovi concetti logistici sviluppati in progetti di R&I incentrati sulle operazioni logistiche e su concetti innovativi (come l’Internet fisico).

·       Si prevede che i veicoli e i concetti operativi dimostrati siano destinati a mercati importanti con un potenziale impatto ambientale maggiore.

·       In via opzionale e aggiuntiva, potrebbero essere inclusi concetti per la dimostrazione dell’uso combinato di veicoli per il trasporto di persone e merci, nonché l’ottimizzazione dell’utilizzo della flotta in aree urbane ad alta densità.

·       Sviluppo di strategie operative e di controllo appropriate durante l’accelerazione e la frenata per ridurre le emissioni secondarie di particelle dai freni e dai pneumatici, ottimizzare il recupero di energia e ridurre ulteriormente l’impatto ambientale in ambiente urbano.

Questo tema implementa il partenariato europeo co-programmato “Verso un trasporto stradale a zero emissioni” (2ZERO). Pertanto, i progetti che derivano da questo tema dovranno riferire i risultati al Partenariato europeo “Verso un trasporto stradale a zero emissioni” (2ZERO) a sostegno del monitoraggio dei suoi KPI.

Condizioni specifiche dell’argomento:

Si prevede che le attività raggiungano TRL7-8 entro la fine del progetto – si veda l’Allegato generale B.

 

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

– Paesi in via di adesione,

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto

La Commissione ritiene che un contributo dell’UE di circa 10 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Bilancio indicativo

Il budget totale indicativo per il tema è di 10,00 milioni di euro.

Tipo di azione Azioni di innovazione

 

Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B. Si applicano le seguenti eccezioni: Se i progetti utilizzano dati e servizi di osservazione della terra, posizionamento, navigazione e/o tempistica correlati basati su satelliti, i beneficiari devono utilizzare Copernicus e/o Galileo/EGNOS (possono essere utilizzati anche altri dati e servizi).

Scadenza

 

18 aprile 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-8-clima-energia-e-mobilità_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles