HORIZON-CL6-2024-BIODIV-01-6: Promuovere sistemi agricoli rispettosi degli impollinatori

15 Settembre 2023
Titolo HORIZON-CL6-2024-BIODIV-01-6: Promuovere sistemi agricoli rispettosi degli impollinatori
Ente finanziatore Commissione europea

Orizzonte Europa

Settore di riferimento Agroalimentare
Obiettivi ed impatto attesi In linea con la strategia dell’UE sulla biodiversità per il 2030, con la strategia “Farm to fork” e con la politica climatica dell’UE nell’ambito dell’European Green Deal, le proposte vincenti promuoveranno un’agricoltura favorevole agli impollinatori, contribuiranno alla transizione verso pratiche agricole più sostenibili e sosterranno la biodiversità negli agroecosistemi.

I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

·       I sistemi agricoli sono più favorevoli agli impollinatori e supportano la (agro)biodiversità;

·       Vengono promosse varietà, rotazioni e combinazioni di colture favorevoli all’impollinazione;

·       Gli agricoltori sono più consapevoli dell’importanza della pianificazione specifica per gli impollinatori e delle misure disponibili per migliorare i servizi di impollinazione;

·       Il settore dell’allevamento è adattato per sviluppare varietà adatte a un’agricoltura rispettosa degli impollinatori.

Ambito di applicazione:

La produzione di molte colture dipende dagli impollinatori. Sono necessari diversi tipi di misure per affrontare le cause del declino degli impollinatori, migliorare l’impollinazione delle colture e promuovere gli impollinatori in agricoltura. Molte colture hanno tratti specifici che sono stati identificati per migliorare le interazioni coltura-impollinatore. Lo sviluppo di varietà di colture con caratteristiche specifiche per attrarre e premiare gli impollinatori è una strategia interessante per rispondere alle esigenze dell’agricoltura e degli impollinatori. Ciò potrebbe anche migliorare la resa delle colture, le risorse nutrizionali per gli impollinatori e promuovere un’agricoltura rispettosa degli impollinatori.

Le attività di impollinazione sono influenzate anche dalla varietà (genotipo), dall’ambiente e dalle pratiche di gestione (GxExM). La pianificazione specifica per gli impollinatori deve considerare la gestione temporale e spaziale delle colture e altre strategie di gestione (ad esempio, la composizione e la struttura dei margini dei campi) per migliorare i servizi di impollinazione.

Le proposte devono:

·       Aumentare la comprensione del rapporto coltura-sistema agricolo-impollinatore in combinazione con l’interazione tra coltura, ambiente e gestione (GxExM);

·       Identificare i tratti delle colture che migliorano le interazioni tra colture e impollinatori, impegnarsi in attività di breeding e contribuire allo sviluppo di varietà favorevoli agli impollinatori;

·       Identificare, testare e dimostrare sistemi agricoli che tengano conto della diversificazione temporale e spaziale delle colture e delle caratteristiche del paesaggio per soddisfare le esigenze degli impollinatori;

·       Promuovere e facilitare l’adozione di pratiche favorevoli all’impollinazione agricola;

·       Sostenere lo sviluppo delle capacità, la formazione e l’istruzione per consentire agli agricoltori/coltivatori di adottare pratiche agricole sostenibili;

·       Sviluppare strategie per creare valore agli approcci rispettosi degli impollinatori lungo la catena del valore.

Le proposte devono basarsi sui risultati dei progetti pertinenti finanziati nell’ambito di Horizon 2020 e garantire la collaborazione con i progetti finanziati nell’ambito del seguente bando del programma di lavoro Horizon Europe 2021-2022: HORIZON-CL6-2022-BIODIV-02-01-two-stage: Mantenere e ripristinare gli impollinatori e i servizi di impollinazione nei paesaggi agricoli europei.

Le proposte devono attuare l'”approccio multi-attore” e garantire un adeguato coinvolgimento dei ricercatori, del settore dell’allevamento, degli agricoltori, dei consulenti agricoli e di altri soggetti interessati. Il tema è aperto a tutti i tipi di sistemi agricoli (ad esempio, seminativi, orticoltura, alberi da frutto) in varie condizioni geografiche e pedoclimatiche. I risultati delle attività dovrebbero andare a beneficio sia dell’agricoltura convenzionale che di quella biologica.

 

Criteri di eleggibilità Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B. Si applicano le seguenti eccezioni: Si applicano i seguenti criteri di ammissibilità aggiuntivi: le proposte devono applicare l’approccio multi-attore. Si veda la definizione di approccio multi-attore nell’introduzione al presente programma di lavoro.
Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto

La Commissione stima che un contributo dell’UE di circa 6 milioni di euro consentirebbe di affrontare questi risultati in modo adeguato.

Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.

Bilancio indicativo

Il budget totale indicativo per il tema è di 6,00 milioni di euro. Tipo di azione Azioni di ricerca e innovazione

Scadenza

 

 

22 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles

Ulteriori informazioni wp-9-alimentazione-bioeconomia-risorse-naturali-agricoltura-e-ambiente_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles