Impatto dello sviluppo di nuovi alimenti basati su fonti alternative di proteine

31 Luglio 2023
Titolo Impatto dello sviluppo di nuovi alimenti basati su fonti alternative di proteine

 

Impact of the development of novel foods based on alternative sources of proteins

 

ID ARGOMENTO: HORIZON-CL6-2024-FARM2FORK-01-7

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horiozon Europa

Settore di riferimento Agroalimentare
Obiettivi ed impatto attesi In linea con le priorità del Green Deal europeo, con la strategia “Farm to fork” per un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente e con le ambizioni dell’UE in materia di clima per il 2030 e il 2050, la proposta vincente sosterrà la R&I per promuovere la produzione, la fornitura e il consumo sicuro di fonti proteiche alternative e i cambiamenti dietetici verso un’alimentazione sana e sostenibile, contribuendo alla trasformazione dei sistemi alimentari per ottenere co-benefici per il clima (mitigazione e adattamento), la biodiversità, la sostenibilità ambientale e la circolarità, un’alimentazione sana e sostenibile e alimenti sicuri, la riduzione della povertà alimentare, l’emancipazione delle comunità e la prosperità delle imprese.

I nuovi alimenti sono alimenti che non sono stati consumati in misura significativa nell’UE prima del 15 maggio 1997. Possono essere alimenti di nuova concezione, innovativi, prodotti con nuove tecnologie e processi produttivi, nonché alimenti che sono o sono stati tradizionalmente consumati al di fuori dell’UE. Le fonti alternative di proteine (cioè diverse da quelle convenzionali come la carne e i prodotti lattiero-caseari, o ricavate da colture classiche) possono essere considerate nuovi alimenti. I nuovi alimenti possono essere autorizzati sul mercato dell’UE solo se non presentano rischi per la salute umana, se l’uso previsto per l’alimento non trae in inganno i consumatori e se non sono svantaggiosi dal punto di vista nutrizionale.

I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

·       Informazioni migliori e complete sull’impatto che questa specifica innovazione, ovvero lo sviluppo di nuovi alimenti (ad esempio, proteine di insetti, prodotti a base di micro e macro alghe, proteine microbiche, sottoprodotti alimentari/di acquacoltura), avrebbe soprattutto sul sistema alimentare in termini di sostenibilità (in particolare sugli aspetti economici e sociali).

·       Soluzioni che possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo, in particolare della strategia farm to fork, e delle priorità di Food 2030: nutrizione per diete sane e sostenibili, clima e ambiente, inquinamento zero, circolarità ed efficienza delle risorse, innovazione e responsabilizzazione delle comunità (ad esempio, soddisfacendo i bisogni, i valori e le aspettative della società in modo responsabile ed etico).

Ambito di applicazione:

·       Valutare il potenziale delle proteine degli insetti, dei prodotti a base di micro e macroalghe, delle proteine microbiche e/o dei sottoprodotti alimentari/di acquacoltura in termini di sviluppo del mercato, tenendo conto degli obiettivi della strategia farm to fork, sulla base di conoscenze aggiornate/nuove in materia.

·       Valutare il loro impatto economico (ad esempio, prezzo, costo di produzione, quota di mercato, ecc.) e valutare l’impatto che tale sviluppo avrà su altri settori, attraverso i sistemi alimentari e biobased.

·       Valutare il loro impatto sociale (ad esempio, gli aspetti sanitari, l’accettazione da parte dei consumatori, considerando anche gli aspetti di genere e di età, gli aspetti culturali).

·       Valutare il loro potenziale (nonché i relativi rischi e compromessi) per raggiungere gli obiettivi più importanti del Green Deal europeo, compresi quelli ambientali, rispetto alle fonti convenzionali di proteine (ad esempio carne e latticini) e la necessità di passare a diete sostenibili e salutari.

·       Implementare l’approccio multi-attore coinvolgendo un’ampia gamma di attori del sistema alimentare e conducendo ricerche interdisciplinari.

·       La cooperazione internazionale è fortemente incoraggiata.

·       Se pertinente, le attività devono basarsi sui risultati dei progetti di ricerca passati e in corso (in particolare per quanto riguarda gli aspetti ambientali sviluppati dai progetti finanziati nell’ambito di HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-12 e HORIZON-CL6-2022-FARM2FORK-01-07, e dai progetti finanziati nell’ambito di altri temi pertinenti del presente Programma di lavoro). I progetti devono avere un piano chiaro su come collaborare con altri progetti selezionati nell’ambito di questo tema (se è possibile il finanziamento di più di un progetto) e di qualsiasi altro tema pertinente. Dovranno partecipare ad attività congiunte, workshop, focus group o laboratori sociali, nonché ad attività comuni di comunicazione e divulgazione, e mostrare un potenziale di upscaling. I candidati devono prevedere il budget necessario per coprire queste attività.

 

Criteri di eleggibilità Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B.

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

– Paesi in via di adesione,

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

Si applicano le seguenti eccezioni: Si applicano i seguenti criteri di ammissibilità aggiuntivi: le proposte devono applicare l’approccio multi-attore. Si veda la definizione di approccio multi-attore nell’introduzione a questa parte del programma di lavoro.

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto La Commissione stima che un contributo UE di circa 4,50 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Budget indicativo Il budget totale indicativo per il tema è di 9,00 milioni di euro. Tipo di azione Azioni di ricerca e innovazione Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B.
Scadenza

 

22 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-9-alimentazione-bioeconomia-risorse-naturali-agricoltura-e-ambiente_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles