Industrie culturali e creative per una transizione climatica sostenibile

31 Luglio 2023
Titolo HORIZON-CL2-2024-HERITAGE-01-02: Industrie culturali e creative per una transizione climatica sostenibile

Cultural and creative industries for a sustainable climate transition

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento La cultura
Obiettivi ed impatto attesi I progetti devono contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

·       Approccio(i) raffinato(i) e convalidato(i) per le industrie culturali e creative (ICC) d’Europa[1] per diventare veri e propri motori di una transizione climatica sostenibile.

·       Contributi significativi per aiutare le industrie culturali e creative europee a prepararsi meglio ad adattarsi e a contribuire alla transizione climatica in linea con gli obiettivi del 2030 definiti nell’ambito del Green Deal europeo.

Ambito di applicazione:

Le industrie culturali e creative (ICC) sono un’importante fonte di crescita e di creazione di posti di lavoro nell’economia europea. Inoltre, le industrie culturali e creative svolgono un ruolo chiave nel plasmare la cultura, i valori e le percezioni in tutta l’Unione europea e oltre. Pertanto, il ruolo delle ICC nel raggiungimento degli obiettivi di transizione climatica dell’Unione Europea è fondamentale.

Allo stesso tempo, le industrie culturali e creative sono caratterizzate da un numero elevato e diversificato di imprese, soprattutto piccole e micro, e da forti differenze geografiche e settoriali. Gran parte delle ICC, quindi, non ha la capacità di adottare le misure necessarie per adattarsi e prosperare nella transizione climatica, per non parlare di guidare questa transizione.

Sono quindi necessari approcci specifici per consentire alle industrie culturali e creative europee di sviluppare appieno il loro potenziale a sostegno di una transizione climatica sostenibile.

Tali approcci devono affrontare l’adozione di nuovi modelli aziendali sostenibili, compreso l’uso di nuove tecnologie, metodi di produzione ed eventualmente lo sviluppo o l’adattamento di nuove soluzioni tecnologiche, nonché le lacune in termini di competenze e capacità. Dovrebbero essere validi in diversi Stati membri/Paesi associati e rispondere alle esigenze delle piccole, micro e grandi imprese. Tali approcci possono prevedere l’uso di piattaforme o reti per facilitare la condivisione di investimenti, strutture o competenze tra diverse aziende o tra diversi settori.

Le proposte devono prevedere la sperimentazione e il perfezionamento di tali modelli attraverso prove pilota su piccola scala in condizioni reali. Questi esperimenti pilota dovrebbero verificare la sostenibilità economica, sociale e ambientale delle azioni e la loro efficacia.

Le proposte devono scegliere un insieme adeguato di settori delle ICC, o/e di questioni intersettoriali, su cui concentrarsi, che consentano di ottenere impatti significativi. I risultati devono essere validi a livello europeo, pertanto le sperimentazioni pilota devono coinvolgere almeno cinque Stati membri/Paesi associati, nonché imprese ICC di dimensioni e origini diverse, in base all’obiettivo scelto dalla proposta.

Dovrebbe essere coinvolto un ampio gruppo di stakeholder, per garantire che i progetti pilota siano sviluppati in modo efficace e realistico, in modo che le conclusioni possano essere prontamente adottate e le soluzioni scalate in modo efficace.

Le proposte devono basarsi su conoscenze, attività, reti e piattaforme esistenti, in particolare quelle finanziate dall’Unione europea. Inoltre, devono essere stabiliti collegamenti e ricercate sinergie con azioni strettamente correlate, come le azioni di R&I pertinenti finanziate da Orizzonte Europa o Orizzonte 2020. In particolare, le proposte dovrebbero stabilire collegamenti con i progetti finanziati nell’ambito del tema “Industrie culturali e creative per una transizione climatica sostenibile” dei bandi Horizon Europe Cluster 2 2023 e, se del caso, basarsi sui risultati ottenuti.

 

Criteri di eleggibilità Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B.

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

– Paesi in via di adesione,

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto La Commissione ritiene che un contributo UE compreso tra 3 e 4 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.

Il bilancio indicativo totale per il tema è di 13,00 milioni di euro.

Tipo di azione Azioni di innovazione

 

Si applicano le seguenti eccezioni: I costi ammissibili assumeranno la forma di un importo forfettario come definito nella decisione del 7 luglio 2021 che autorizza l’uso di contributi forfettari nell’ambito del programma Horizon Europe – il programma quadro per la ricerca e l’innovazione (2021-2027) – e nelle azioni del programma di ricerca e formazione della Comunità europea dell’energia atomica (2021-2025).

Scadenza

 

07 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-5-cultura-creatività-e-società-inclusive_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles