INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-LSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su larga scala INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-MSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su scala media INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-SSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su piccola scala

30 Novembre 2023
Titolo  

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-LSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su larga scala

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-MSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su scala media

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-SSP – Decarbonizzazione generale – Progetti su piccola scala

 

 

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-LSP – General decarbonisation – Large Scale Projects

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-MSP – General decarbonisation – Medium Scale Projects

INNOVFUND-2023-NZT-GENERAL-SSP – General decarbonisation – Small Scale Projects

 

 

Ente finanziatore Commissione europea

Programma

Fondo per l’innovazione

Settore di riferimento Ambiente
Obiettivi ed impatto attesi Nell’ambito di questi temi possono essere finanziate le seguenti attività: – attività che sostengono l’innovazione nelle tecnologie e nei processi a basse emissioni di carbonio nei settori elencati nell’Allegato I e nell’Allegato III della Direttiva ETS 2003/8720, compresa la cattura e l’utilizzo del carbonio (CCU) sicuri per l’ambiente che contribuiscono in modo sostanziale a mitigare i cambiamenti climatici, in particolare per le emissioni di processo inevitabili, nonché i prodotti che sostituiscono quelli ad alta intensità di carbonio prodotti nei settori elencati nell’Allegato I della Direttiva ETS – attività che contribuiscono a stimolare la costruzione e l’operatività di progetti che mirano alla cattura e allo stoccaggio geologico del CO2 (CCS) sicuri per l’ambiente – attività che contribuiscono alla costruzione e all’operatività di tecnologie innovative per l’energia rinnovabile e lo stoccaggio dell’energia. La cattura e l’utilizzo del carbonio possono essere finanziati se la cattura del CO2 avviene nell’ambito di una delle attività elencate nell’Allegato I della Direttiva EU ETS, o se l’utilizzo del CO2 si traduce in prodotti sostitutivi di quelli ad alta intensità di carbonio provenienti dai settori elencati nell’Allegato I della Direttiva EU ETS, anche se il carbonio viene catturato al di fuori delle attività dell’Allegato I. Se il progetto prevede la costruzione di infrastrutture sovradimensionate, cioè in grado di servire altre aziende, deve essere garantito un accesso equo e aperto ad altri operatori.

 

Le applicazioni dell’idrogeno (cioè l’uso dell’idrogeno come vettore energetico, agente riducente o materia prima) nell’industria e i progetti di produzione di idrogeno con un grado di innovazione sufficiente possono essere finanziati nell’ambito di questi temi. Incoraggiamo fortemente i progetti che installano e gestiscono tecnologie mature di elettrolizzatori senza ulteriori innovazioni rilevanti nell’uso dell’idrogeno prodotto a candidarsi all’asta del Fondo per l’innovazione per l’idrogeno RFNBO. Nei settori del trasporto marittimo e aereo, il sostegno può essere fornito, ad esempio, alle tecnologie innovative di punta, tra cui l’efficienza energetica, i carburanti alternativi sostenibili, l’elettrificazione, nonché le tecnologie di propulsione a zero emissioni, come le tecnologie eoliche, comprese le infrastrutture innovative nel settore marittimo, in particolare per i porti di trasbordo dei container dell’UE. I progetti in questo ambito devono contribuire a creare capacità industriale, leadership tecnologica, resilienza della catena di approvvigionamento e autonomia strategica all’interno dell’UE.

Criteri di eleggibilità e domande saranno considerate ammissibili solo se il loro contenuto corrisponde interamente (o almeno in parte) alla descrizione del tema per cui sono state presentate. Partecipanti ammissibili (Paesi ammissibili) Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

– essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili: qualsiasi Paese del mondo.

I beneficiari e le entità affiliate devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

I progetti devono essere ubicati negli Stati membri dell’UE o nei Paesi del SEE (cioè Norvegia, Islanda o Liechtenstein). I progetti possono essere localizzati anche in Irlanda del Nord, a condizione che riguardino la generazione, la trasmissione, la distribuzione o la fornitura di energia elettrica.

 

Contributo finanziario

 

Le informazioni specifiche sul budget per argomento sono riportate nella tabella seguente:

 

INNOVFUND-2023-NZT-GENERALLSP EUR 1 700 000 000

INNOVFUND-2023-NZT-GENERALMSP EUR 500 000 000

INNOVFUND-2023-NZT-GENERALSSP EUR 200 000 000

 

I budget dei progetti (importo massimo della sovvenzione) devono essere calcolati sulla base dei costi pertinenti, utilizzando il calcolatore dei costi pertinenti fornito e rispettando le condizioni stabilite nella Guida alla metodologia dei costi pertinenti. L’importo massimo della sovvenzione non deve superare il 60% dei costi pertinenti.

 

I candidati devono disporre di risorse stabili e sufficienti per attuare con successo i progetti e contribuire con la loro quota. Le organizzazioni che partecipano a più progetti devono avere una capacità sufficiente per realizzarli tutti. La verifica della capacità finanziaria sarà effettuata sulla base dei documenti che il Servizio centrale di convalida vi chiederà in seguito, durante la preparazione della sovvenzione, di caricare nel Registro dei partecipanti (ad esempio, il conto economico e il bilancio, la relazione di revisione contabile prodotta da un revisore esterno approvato, che certifichi i conti dell’ultimo esercizio finanziario chiuso, ecc.) L’analisi si baserà su indicatori finanziari neutri, ma terrà conto anche di altri aspetti, come la dipendenza dai finanziamenti dell’UE e il deficit e le entrate degli anni precedenti.

Scadenza

 

09 aprile 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni call-fiche_innovfund-2023-nzt_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles