Invito a presentare proposte per l’attuazione dell’agenda per le applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti (piano d’azione Samira) – organizzazione di campagne di audit clinico come strumento per migliorare la qualità e la sicurezza delle applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti (CR-g-23-44-01)

15 Luglio 2023
Titolo EU4H-2023-PJ-05 — Call for proposals to support the implementation of the strategic agenda for medical ionising radiation applications (SAMIRA18) – organisation of clinical audit campaigns as a tool to improve quality and safety of medical applications of ionising radiation (CR-g-23-44-01)

Invito a presentare proposte per l’attuazione dell’agenda per le applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti (piano d’azione Samira) – organizzazione di campagne di audit clinico come strumento per migliorare la qualità e la sicurezza delle applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti (CR-g-23-44-01)

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Eu for Health

Settore di riferimento Salute
Obiettivi ed impatto attesi Questa azione contribuirà all’attuazione del Piano europeo per la lotta contro il cancro e sostiene l’obiettivo politico di garantire l’accesso a standard elevati nella diagnosi e nel trattamento del cancro, e attua l’obiettivo generale del programma EU4Health di migliorare e promuovere la salute nell’Unione (articolo 3, lettera a), del regolamento (UE) 2021/522) attraverso gli obiettivi specifici definiti all’articolo 4, lettere a) e g), del regolamento (UE) 2021/522. L’obiettivo di questa azione è pilotare campagne di audit clinico negli Stati membri in radiologia diagnostica e interventistica, radioterapia e medicina nucleare, identificando e riunendo gli attori e le risorse pertinenti. Dovrà tenere conto delle specificità dei sistemi sanitari nazionali. Saranno accettate fino a quattro proposte di dimensioni diverse, che vanno dall’organizzazione di audit pilota in un singolo reparto o ospedale (di grandi dimensioni), in un’azienda ospedaliera, in una regione o in un singolo Stato membro a audit coordinati in diversi Stati membri e che dovranno essere attuati in coordinamento con le autorità sanitarie competenti. Sarà data priorità alle proposte che coprono diversi tipi di pratica medica in più Stati membri e anche a diverse pratiche all’interno di diverse regioni di uno Stato membro. Le proposte devono includere considerazioni e attività per l’estensione dei risultati del progetto pilota alla pratica del sistema sanitario più ampio dello Stato membro o degli Stati membri. Dovrebbe basarsi sui risultati del progetto QuADRANT e del progetto EU-JUST-CT. In particolare, l’azione di audit clinico dovrebbe cercare di migliorare la giustificazione dell’imaging radiologico, in linea con le conclusioni del Consiglio del 2015 su questo tema , e l’attuazione del principio di ottimizzazione. L’azione sarà attuata in stretta collaborazione con altre attività SAMIRA22 sulla qualità e la sicurezza delle applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti e comprenderà una relazione sui progetti pilota condotti negli Stati membri al Gruppo direttivo per la qualità e la sicurezza (SGQS).

 

Attività che possono essere finanziate (ambito di applicazione)

Questa attività si rivolge agli attori e alle attività relative alla qualità e alla sicurezza delle applicazioni mediche delle radiazioni ionizzanti, sulla base dei requisiti pertinenti della direttiva 2013/59/Euratom del 5 dicembre 2013 che stabilisce le norme fondamentali di sicurezza per la protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti.

 

Le attività che possono essere finanziate nell’ambito di questo progetto comprendono attività di networking, comunicazione, coordinamento, pianificazione, reclutamento, formazione, auditing, reporting e divulgazione. Ciò include anche l’identificazione della documentazione necessaria per implementare gli audit clinici nelle diverse specialità mediche che utilizzano radiazioni ionizzanti, come le linee guida per gli audit clinici, i modelli di audit e gli standard concordati per la buona pratica medica. Si potrebbe anche trattare l’elaborazione di nuove linee guida, modelli o standard, soprattutto in aree in cui la pratica dell’audit clinico è poco sviluppata, come la medicina nucleare. I documenti, le risorse e le migliori pratiche identificate e/o sviluppate nello studio QuADRANT23 e nello studio EU-JUST-CT dovrebbero servire come base per questa parte delle attività del progetto. Infine, comprende lo sviluppo e/o l’utilizzo di strumenti appropriati basati sul web per condividere le linee guida, i manuali, i modelli e gli standard clinici concordati per l’audit clinico, nonché le migliori pratiche e i risultati dell’audit. In particolare, si dovrebbe prendere in considerazione l’uso della Piattaforma di politica sanitaria dell’UE per condividere risorse, conoscenze e buone pratiche e per stimolare le discussioni sull’audit clinico.

Criteri di eleggibilità Le domande saranno considerate ammissibili solo se il loro contenuto corrisponde interamente (o almeno in parte) alla descrizione del tema per cui sono state presentate. Partecipanti ammissibili (Paesi ammissibili) Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

 

– avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero:

 

– Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e i territori d’oltremare (PTOM))

 

– Paesi non UE ammissibili:

 

– Paesi SEE elencati e Paesi associati al Programma EU4Health o Paesi che sono in trattative in corso per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

 

 

Contributo finanziario

 

Il budget del progetto è di

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nella Convenzione di sovvenzione

 

La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul bilancio (costi effettivi, con costi unitari ed elementi forfettari).

 

Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il progetto (NON i costi preventivati).

 

Per quanto riguarda i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. art. 6 e allegati 2 e 2a).

 

I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (60%).

Scadenza

 

17 October 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni call-fiche_eu4h-2023-pj_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles