Invito a presentare proposte per un archivio di dati per lo Spazio europeo dei dati per l’innovazione

28 Marzo 2023
Titolo Call for proposals for a data sets for the European Data Space for innovation (ISF-2022-TF1-AG-DATA)

TOPIC ID: ISF-2022-TF1-AG-DATA

Invito a presentare proposte per un archivio di dati per lo Spazio europeo dei dati per l’innovazione

Ente finanziatore Commissione europea

Programma

Internal Security Fund (ISF)

 

Settore di riferimento Spazio
Obiettivi ed impatto attesi L’obiettivo di questo invito è quello di svolgere il lavoro preparatorio necessario per la creazione di set di dati condivisibili su larga scala di alta qualità per l’innovazione, compreso il lavoro sull’interoperabilità, ad esempio attraverso la standardizzazione e la privacy, ad esempio attraverso l’anonimizzazione. Il lavoro intrapreso deve basarsi su casi d’uso operativi identificati (cioè i tipi di applicazioni che utilizzeranno i dati).

Il lavoro preparatorio deve comprendere almeno tre dei seguenti elementi:

1. Mappatura delle famiglie di insiemi di dati nel campo della sicurezza, tra cui foto, video, campioni di voci, testo non strutturato (ad esempio, forum), dati ibridi non strutturati (ad esempio, web scraping o e-mail), dati strutturati (ad esempio, dati di segnalazione delle telecomunicazioni), ecc. La mappatura deve includere riferimenti alle ontologie , agli standard internazionali e ai modelli di dati esistenti, se pertinenti.

2. Analisi delle tecnologie che consentirebbero la condivisione dei dati operativi, compresa, ma non solo, l’anonimizzazione dei dati e la generazione di serie di dati sintetici, come possibile soluzione in caso di restrizioni legali alla raccolta e alla condivisione di serie di dati delle forze dell’ordine (ad esempio, la necessità di un consenso aggiuntivo per consentire un nuovo trattamento dei dati a fini di innovazione).

3. Analisi e definizione dei requisiti per gli strumenti di classificazione e annotazione degli insiemi di dati, compresa la mappatura delle soluzioni esistenti.

4. Analisi e definizione dei requisiti degli strumenti per la valutazione della qualità dei dati.

5. Analisi (compresa la mappatura delle soluzioni esistenti) e definizione dei requisiti per gli strumenti di gestione dei dati.

6. Analisi e definizione dei requisiti per un archivio di codici per questi strumenti, tenendo conto delle soluzioni e delle iniziative esistenti a livello europeo (ad esempio, l’archivio europeo di codici sviluppato da Europol o il lavoro dell’Associazione europea per lo sviluppo della lotta alla criminalità informatica sugli strumenti per l’annotazione dei dati).

7. Analisi dei costi stimati per lo sviluppo/acquisizione delle soluzioni di cui sopra, tenendo conto delle iniziative esistenti per evitare duplicazioni.

8. Definizione dei requisiti per la gestione dell’accesso degli utenti alle componenti nazionali dello Spazio dati.

9. Definizione di un elenco di requisiti per le componenti nazionali che includa i seguenti elementi (non esaustivi): requisiti per il cloud privato/ibrido; software, hardware e tecnologie da utilizzare.

10. Definizione dei micro/macroservizi all’interno del cloud/piattaforma, compresi quelli in un ecosistema SaaS, IaaS e PaaS.

 

Quali sono le attività e le proposte che si prevede di realizzare (ad esempio, formazione, workshop, conferenze, programmi di sponsorizzazione, ecc:)

 

La relazione dovrà includere almeno i seguenti elementi:

1) Un elenco di requisiti funzionali e non funzionali per gli insiemi di dati e per i componenti nazionali relativi ai dati dello spazio europeo dei dati sulla sicurezza (compresi qualità, scala e modelli).

2) Un’architettura di basso livello dei componenti nazionali dello Spazio europeo dei dati sulla sicurezza. Ciò include la descrizione dell’architettura della soluzione, dell’applicazione e dell’infrastruttura (hardware e software).

3) Elenco limitato e contenuto/modello degli insiemi di dati Nel caso in cui il consorzio fornisca insiemi di dati, il documento da consegnare sarà una descrizione dell’insieme di dati (compresi scopo, dimensioni, origine, caratteristiche di qualità e condizioni di accesso).

 

Il consorzio deve assicurarsi che i set di dati creati siano accessibili gratuitamente alle autorità competenti degli Stati membri e alle agenzie dell’UE. Nel caso in cui il consorzio scelga di fornire modelli di dati per casi d’uso specifici, invece dei set di dati stessi, questi dovranno essere definiti di conseguenza. I risultati del progetto saranno condivisi e resi disponibili gratuitamente a tutte le forze dell’ordine degli Stati membri dell’UE, indipendentemente dalla loro partecipazione o meno al consorzio. Pertanto, il progetto dovrebbe avere un impatto in tutti gli Stati membri dell’UE.

Criteri di eleggibilità Partecipanti ammissibili (Paesi ammissibili) Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 essere persone giuridiche (enti pubblici delle autorità di polizia degli Stati membri dell’UE; o enti privati, comprese le entità private a scopo di lucro e senza scopo di lucro)

 essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia:

 Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)), esclusa la Danimarca .

I Paesi associati a Schengen potranno partecipare al consorzio solo in qualità di associati, previo accordo con i beneficiari della sovvenzione.

I beneficiari e le entità affiliate devono registrarsi nel Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

Composizione del consorzio

Le proposte devono essere presentate da:

 minimo 3 candidati (beneficiari, non entità affiliate) da 3 diversi Paesi ammissibili.

 i seguenti soggetti NON possono candidarsi come coordinatori:  soggetti a scopo di lucro stabiliti in uno Stato membro dell’UE,  soggetti stabiliti al di fuori degli Stati membri dell’UE.

Durata I progetti devono avere una durata di 36 mesi (sono possibili proroghe, se debitamente giustificate e attraverso un emendamento).

 

Contributo finanziario

 

Budget disponibile

Il budget disponibile per l’invito è di 1 000 000 di EUR

Budget del progetto I budget dei progetti devono essere di almeno 500.000 euro fino a 1.000.00 euro.

I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento fissato nella Convenzione di sovvenzione (90%).

 

Scadenza

 

04 Luglio 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni call-fiche_isf-2022-tf1-ag-data_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles