Invito a presentare proposte: sovvenzioni d’azione per facilitare lo scambio di organi (HS-g-23-51 )

15 Luglio 2023
Titolo Call for Proposals: action grants on Facilitating Organ Paired Exchange (HS-g-23-51 )

TOPIC ID: EU4H-2023-PJ-10

Invito a presentare proposte: sovvenzioni d’azione per facilitare lo scambio di organi (HS-g-23-51 )

ID TOPICO: EU4H-2023-PJ-10

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Eu for Health

Settore di riferimento Salute
Obiettivi ed impatto attesi In Europa, i pazienti sono in lista d’attesa per lunghi periodi prima di ricevere un trapianto d’organo a causa delle difficoltà nel trovare un donatore compatibile. Il trapianto di rene può essere effettuato da un donatore vivente, di solito un donatore consenziente che ha un legame di parentela con il paziente. Quando questo donatore non è compatibile con il paziente dal punto di vista immunologico, si possono organizzare scambi per abbinare una coppia donatore-ricevente incompatibile con un’altra, creando così una serie di corrispondenze. Tali programmi di scambio sono in fase di sviluppo in alcuni Stati membri per aumentare la probabilità di trovare corrispondenze (nei Paesi in cui l’arruolamento di tali coppie è consentito dalla legislazione nazionale). Lo sviluppo di un software che include l’algoritmo di abbinamento (delle coppie donatore-ricevente) è in corso attraverso un’azione di Cooperazione Europea in Scienza e Tecnologia (COST) (finanziata da Horizon 2020 / IG15210 -Software for Transnational Kidney Exchange Programmes) e si prevede che sarà pronto entro la fine del 2022.

Vista la scarsità di organi disponibili per i trapianti, è necessario rafforzare i programmi di scambio tra gli Stati membri, con un chiaro valore aggiunto per i pazienti europei, poiché tali programmi di scambio possono salvare la vita dei pazienti.

 

 

Obiettivi

Questa azione attua l’obiettivo generale del Programma EU4Health di migliorare la disponibilità, l’accessibilità e l’economicità dei medicinali e dei dispositivi medici, nonché dei prodotti rilevanti in caso di crisi nell’Unione, e di sostenere l’innovazione relativa a tali prodotti (articolo 3, lettera c), del Regolamento (UE) 2021/522) attraverso gli obiettivi specifici definiti all’articolo 4, lettere c) e h), del Regolamento (UE) 2021/522.

La call fa parte della sezione “Sistemi sanitari e personale sanitario” e contribuirà a “rafforzare l’attuazione della legislazione in materia di sangue, tessuti, cellule e organi”.

Questa azione applicherà l’algoritmo comune per l’abbinamento delle coppie donatore-paziente tra i partecipanti e ne svilupperà l’applicazione:

a) sviluppando le modalità di partecipazione agli schemi di scambio transfrontaliero, compresi l’accordo e l’adozione da parte dei diversi uffici nazionali di allocazione;

b) alimentando l’algoritmo con i dati armonizzati delle coppie attraverso una piattaforma informatica comune tra i partecipanti; c) sviluppando protocolli di supporto comuni tra i partecipanti, che coprano tutti gli aspetti correlati come la supervisione, la governance, il finanziamento, il follow-up dei donatori e dei pazienti, al fine di consentire che i trapianti abbiano luogo.

 

Risultati obbligatori oltre a quelli già elencati nel testo dell’invito (sito web del progetto, opuscolo del progetto, protocolli comuni di supporto):

– Miglioramento della piattaforma informatica per l’abbinamento delle coppie donatore-paziente e dei protocolli per l’alimentazione e l’utilizzo, sulla base di test/esperienze degli uffici di assegnazione di diversi Stati membri;

– Piano operativo e finanziario, incluso il piano di governance per l’uso sostenibile della piattaforma informatica;

– orientamenti per un’attuazione efficace, a livello nazionale, e la partecipazione a un programma di scambio transfrontaliero per i trapianti di rene (quando l’iscrizione di coppie di donatori riceventi è consentita dalla legislazione nazionale);

– Sito web e opuscolo per diffondere e scambiare buone pratiche

Criteri di eleggibilità Le domande saranno considerate ammissibili solo se il loro contenuto corrisponde interamente (o almeno in parte) alla descrizione del tema per cui sono state presentate. Partecipanti ammissibili (Paesi ammissibili) Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

 

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

 

– avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero:

 

– Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e i territori d’oltremare (PTOM))

 

– Paesi non UE ammissibili:

 

– Paesi SEE elencati e Paesi associati al Programma EU4Health o Paesi che sono in trattative in corso per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

 

Il tipo di richiedenti :autorità/ uffici di assegnazione e le organizzazioni professionali degli Stati membri come le organizzazioni europee per lo scambio di organi e le società professionali europee.

 

Criteri specifici di ammissibilità applicabili al consorzio

Le domande possono essere presentate da un singolo richiedente o da un consorzio (nessun requisito minimo

 

Contributo finanziario

 

Il budget del progetto è di

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nella Convenzione di sovvenzione

 

La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul bilancio (costi effettivi, con costi unitari ed elementi forfettari).

 

Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il progetto (NON i costi preventivati).

 

Per quanto riguarda i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. art. 6 e allegati 2 e 2a).

 

I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (60%).

Il budget della call è di 600.000,00 euro

 

Scadenza

 

17 October 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni call-fiche_eu4h-2023-pj_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles