Invito aperto a presentare proposte per sovvenzioni di funzionamento a organizzazioni non governative: contributo finanziario al funzionamento di organismi sanitari non governativi che attuano uno o più obiettivi specifici del Regolamento 2021/522 TOPIC ID: EU4H-2023-OG

14 Dicembre 2022
Titolo Open call for proposals for operating grants to non-governmental organisations: financial contribution to the functioning of health non-governmental bodies implementing one or more specific objectives of Regulation 2021/522

Invito aperto a presentare proposte per sovvenzioni di funzionamento a organizzazioni non governative: contributo finanziario al funzionamento di organismi sanitari non governativi che attuano uno o più obiettivi specifici del Regolamento 2021/522

TOPIC ID: EU4H-2023-OG

Ente finanziatore Commissione europea

Programma EU4Health

Settore di riferimento Sanità pubblica
Obiettivi ed impatto attesi Le organizzazioni non governative (ONG) svolgono un ruolo importante, tra gli altri, nel fornire aiuti a livello di Unione, nazionale e locale. Nel campo della salute, e in particolare della salute pubblica, forniscono servizi direttamente ai pazienti e agli individui, essendo in alcuni casi la prima linea d’azione anche durante le emergenze. Le ONG sono inoltre essenziali per colmare il divario tra istituzioni e pazienti e facilitare la comunicazione a livello nazionale e dell’Unione. Queste organizzazioni non hanno scopo di lucro e quindi dipendono necessariamente da finanziamenti provenienti da fonti diverse, ad esempio donazioni private, contributi nazionali o internazionali.

 

La Commissione ritiene importante che vi sia continuità nel lavoro svolto dalle ONG sanitarie nell’affrontare le attuali sfide sanitarie, tra cui la pandemia COVID-19 e le sue conseguenze, e intende concedere sovvenzioni operative nell’ambito di questo programma di lavoro alle ONG ammissibili.

 

Ci si aspetta che le competenze e il contributo delle ONG apportino un valore aggiunto in relazione alle MNT, ai determinanti della salute, all’invecchiamento della società, ai gruppi vulnerabili e alle malattie rare. La cattiva alimentazione, l’inattività fisica, l’obesità, l’uso di tabacco e l’uso dannoso di alcol sono fattori di rischio comuni ad altre malattie croniche, come le malattie cardiovascolari, che possono richiedere attenzione.

 

I cambiamenti demografici, in particolare l’invecchiamento della società, mettono a dura prova la sostenibilità dei sistemi sanitari e potrebbero essere necessari interventi su disturbi come la demenza, le malattie legate all’età e le disabilità. I pazienti e i sistemi sanitari devono avere accesso a medicinali di alta qualità sostenibili, efficienti, equi e a prezzi accessibili, anche nel contesto transfrontaliero, per poterne beneficiare pienamente sulla base di informazioni mediche trasparenti, coerenti e orientate al paziente.

 

È necessario ascoltare il punto di vista dei pazienti affetti da malattie e condizioni complesse o rare, che richiedono trattamenti altamente specializzati e un concentrato di conoscenze e risorse, e migliorare il loro accesso alla diagnosi e a un’assistenza sanitaria di alta qualità. Inoltre, è necessario proteggere le persone in situazioni di vulnerabilità, comprese quelle che soffrono di malattie mentali e quelle che vivono o sono maggiormente colpite da malattie trasmissibili o non trasmissibili e da malattie croniche, e promuovere attività che affrontino e prevengano l’impatto collaterale delle crisi sanitarie sulle persone appartenenti a tali gruppi vulnerabili e azioni che migliorino la salute mentale.

 

Le sovvenzioni di funzionamento, legate a un calendario specifico e a realizzazioni o risultati specifici, sono destinate a fornire sostegno alle ONG del settore sanitario che perseguono uno o più degli obiettivi specifici di cui all’articolo 4, lettere da a) a j), del Regolamento (UE) 2021/522. Per analogia con le sovvenzioni senza invito a presentare proposte, la concessione di sovvenzioni di funzionamento con invito aperto a presentare proposte è soggetta al rispetto delle condizioni di cui all’articolo 13, paragrafi da 1 a 4 e 8, del regolamento (UE) 2021/522 e dei criteri pertinenti stabiliti nel regolamento finanziario, nonché dei criteri aggiuntivi stabiliti nell’invito a presentare proposte.

 

Obiettivo:

OBIETTIVI, AMBITO E ATTIVITÀ

 

L’obiettivo è garantire la partecipazione delle ONG del settore sanitario alle attività necessarie per attuare uno o più obiettivi specifici del Programma EU4Health. Pertanto, le sovvenzioni di funzionamento dovranno fornire un sostegno al funzionamento di alcune ONG nel corso del 2023 per attività che includono la sensibilizzazione su vari aspetti della salute, la comunicazione e la divulgazione, il rafforzamento delle capacità e la formazione, la collaborazione di esperti e la creazione di reti.

 

Impatto previsto:

RISULTATI E IMPATTO ATTESI

 

Attraverso le loro attività operative principali, i beneficiari otterranno un aumento dell’alfabetizzazione sanitaria e della promozione della salute, lo sviluppo di capacità e la creazione di reti che contribuiranno all’ottimizzazione delle attività e delle pratiche sanitarie, fornendo feedback e facilitando la comunicazione con i pazienti.

 

I beneficiari devono dimostrare ulteriormente nelle loro proposte il valore aggiunto dell’Unione delle loro attività e impegnarsi a fornire risultati concreti come: materiali online, pagine web, manuali e strumenti su casi di studio che promuovono la salute nelle scuole, schede informative e letteratura pertinente, materiali per gli insegnanti sull’alfabetizzazione sanitaria, assistenza e promozione di gemellaggi con altre scuole europee; attività di sviluppo delle capacità e di formazione per ridurre l’impatto dei fattori di rischio per le malattie non trasmissibili; nuovi approcci per promuovere diete sane e sostenibili; orientamento di esperti e collegamenti peer-to-peer; collaborare in aree di attività comuni.

 

Si prevede che alcune attività dei beneficiari contribuiscano all’attuazione di iniziative politiche non legislative e/o all’attuazione della legislazione sanitaria dell’Unione.

 

I beneficiari faciliteranno lo scambio di conoscenze, il rafforzamento delle capacità relative alle loro competenze e dovranno collaborare con altre organizzazioni della società civile e organizzazioni internazionali (ad esempio l’OMS e altre organizzazioni).

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti devono:

·      essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

·      essere stabiliti in uno dei Paesi eleggibili, ossia:

·      Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM))

·      Paesi non UE ammissibili:

o   paesi SEE elencati e paesi associati al programma EU4Health i Paesi che sono in fase di negoziazione per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione.

altre condizioni di ammissibilità:

I richiedenti devono soddisfare i criteri di cui all’articolo 13, paragrafi da 1 a 4, del regolamento (UE) n. 475/2004. e 8 del Regolamento (UE) 2021/522, compresi i criteri specifici indicati di seguito, e i criteri pertinenti indicati nel Regolamento (UE) 2021/522.

 

I beneficiari devono iscriversi al Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA). proposta e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA). Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Composizione del consorzio

Sono ammesse solo candidature di singoli richiedenti (mono beneficiari).

Contributo finanziario

 

Il budget (importo massimo della sovvenzione) dovrebbe essere compreso tra 500.000 e 1.000.000 di euro per progetto. 1.000.000 di euro per progetto, ma questo non preclude la presentazione/selezione di  proposte che richiedono importi diversi.

 

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nella Convenzione di sovvenzione

. La sovvenzione concessa può essere inferiore all’importo richiesto. La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul budget (costi effettivi, con costo unitario). Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per la vostra proposta (NON i costi preventivati). Per quanto riguarda i costi unitari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione . I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (60%). È possibile richiedere un tasso di finanziamento del progetto più elevato (80%) se il progetto è di “utilità eccezionale”.

Scadenza

 

31 gennaio 2023 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni call-fiche_eu4h-2023-og_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputata al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles