Manifestazione di interesse per le filiere produttive e gli ecosistemi industriali

15 Marzo 2024
Titolo MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LO SVILUPPO E IL CONSOLIDAMENTO DELLE FILIERE PRODUTTIVE E DI SERVIZI E DEGLI ECOSISTEMI INDUSTRIALI PRODUTTIVI ED ECONOMICI IN LOMBARDIA
Ente finanziatore REGIONE LOMBARDIA
Obiettivi ed impatto attesi  In coerenza con la Strategia Industriale dell’Unione Europea, Regione Lombardia intende proseguire il percorso di governance volto a supportare il rafforzamento, la resilienza e la competitività delle filiere produttive e di servizi e degli ecosistemi industriali del proprio territorio (di seguito FILIERE), sviluppando e intensificando le interconnessioni tra imprese, anche in collaborazione con enti di ricerca, di formazione, intermediari finanziari, fondazioni e altri attori strategici dello sviluppo economico e territoriale, in ottica di:

– innovazione e autonomia produttiva;

– transizione green e digitale;

– aggiornamento e riqualificazione della forza lavoro;

– internazionalizzazione e attrattività anche mediante la valorizzazione delle peculiarità di ciascun territorio e di ciascuna filiera;

– reshoring;

– rafforzamento patrimoniale.

 

 

Le FILIERE ritenute meritevoli sono riconosciute attraverso l’inserimento in un apposito elenco approvato e aggiornato con provvedimento del Dirigente competente della Direzione Generale Sviluppo Economico di Regione Lombardia. La presente iniziativa ha particolare rilevanza in quanto la Direzione Sviluppo Economico, avendo in corso più misure di sostegno per le FILIERE, ove esse siano riconosciute ed inserite nell’apposito elenco, potranno ricevere delle premialità in termini di punteggio e/o di entità delle agevolazioni, secondo le modalità previste nelle Deliberazioni dei criteri delle singole misure. Ulteriori misure di sostegno sono in corso anche da parte di altre direzioni generali di regione Lombardia che potranno, ove compatibile, prevedere analoghe premialità.

 

 

La presente Manifestazione di interesse si rivolge a partenariati di filiera già costituiti e/o da costituirsi (non ancora riconosciuti da Regione Lombardia), operanti nell’ambito di una o più filiere produttive e di servizi e/o ecosistemi industriali, produttivi ed economici, che collaborano al fine di raggiungere obiettivi condivisi e per incrementare la capacità innovativa e la competitività sul mercato. A titolo esemplificativo e non esaustivo si elencano le possibili forme giuridiche di partenariato di filiera già costituite: associazione temporanea di imprese, associazione temporanea di scopo, associazione, fondazione, consorzio, società consortile, società cooperativa, contratto di rete, Cluster, Distretti. La domanda di adesione e l’accordo di progetto in risposta alla Manifestazione di interesse, devono essere presentati dal capofila, individuato di comune accordo dai partener di progetto in rappresentanza della filiera.

Criteri di eleggibilità  

 

Le filiere produttive e di servizi e gli ecosistemi industriali, produttivi ed economici sono raggruppamenti articolati di imprese legate da rapporti di dipendenza funzionale a monte e a valle del processo produttivo che operano anche in collaborazione con enti di ricerca, di formazione, intermediari finanziari, fondazioni e altri attori strategici dello sviluppo economico e territoriale.

La successione di attività degli attori delle filiere e degli ecosistemi inizia con la produzione delle materie prime, proseguendo con la loro lavorazione, fino ad arrivare alla realizzazione e alla distribuzione sul mercato di prodotti e servizi. Tali attività sono svolte da imprese di diversi settori economici, di dimensione diversa, operanti anche in ambiti territoriali localizzati in diverse aree del territorio lombardo e che operano in modo integrato all’interno della catena del valore di determinati prodotti e servizi.

 

 

Gli ambiti su cui le proposte progettuali di filiera ed ecosistemi lombardi dovranno focalizzarsi sono:

a) la sostenibilità e la circolarità;

b) l’innovazione e il trasferimento tecnologico, la digitalizzazione, la ricerca e la proprietà intellettuale;

c) la formazione, il capitale umano, l’occupazione e la sicurezza sul lavoro; d) l’internazionalizzazione;

e) il credito e la patrimonializzazione;

f) la riattivazione delle aree inattive.

 

I partenariati di filiera (già costituiti e/o da costituirsi) dovranno:

Ø essere composti da almeno 10 imprese aventi una sede sul territorio lombardo, anche rientranti in ambiti geografici separati tra loro e in settori economici diversi;

Ø essere accomunati da un medesimo obiettivo rispondente alle finalità della presente Manifestazione di interesse;

Ø presentare un accordo di progetto sottoscritto da tutti i partner di progetto contenente, quale parte integrante e sostanziale:

Ø la proposta progettuale, con evidenza dei ruoli e gli impegni, anche in termini economici, di tutti i partner;

Ø la dichiarazione della durata dell’accordo, che dovrà coincidere con la durata della proposta progettuale e comunque non oltre il 31 dicembre 2027.

Contributo finanziario

 

 
Scadenza

 

Dicembre 2025
Ulteriori informazioni Allegato_A_Manifestazione_di_interesse_Filiere.pdf (unioncamerelombardia.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles