Meccanismo unionale di protezione civile (UCPM Esercitazioni su larga scala Full Scale Exercises UCPM-2024-KAPP-EX

15 Gennaio 2024
Titolo  

Meccanismo unionale di protezione civile (UCPM

Esercitazioni su larga scala

 

 

Full Scale Exercises

UCPM-2024-KAPP-EX

Ente finanziatore Commissione europea

Programma

Meccanismo unionale di protezione civile (UCPM)

 

Settore di riferimento Protezione civile
Obiettivi ed impatto attesi L’obiettivo generale è quello di migliorare la preparazione e la risposta della protezione civile a tutti i tipi di catastrofi all’interno o all’esterno degli Stati membri/partecipanti al meccanismo, fornendo un ambiente di prova e un’opportunità di apprendimento per tutti gli attori coinvolti negli interventi di assistenza della protezione civile: un’esercitazione su larga scala.

Temi e priorità:

Lo scenario per le esercitazioni deve basarsi sulle valutazioni dei rischi.

Esempi, ma non solo, di fenomeni meteorologici estremi, incendi, inondazioni, terremoti, tsunami, rischio industriale, interruzione di infrastrutture critiche, inquinamento marino, rischio epidemico/sanitario, CBRN ed emergenze multisettoriali.

Oltre al tema principale, si incoraggiano a prendere in considerazione e a includere, se pertinenti, questioni trasversali come il genere, l’età, le persone con disabilità, i diritti umani, la sostenibilità ambientale, le pratiche economiche verdi, la digitalizzazione, la resilienza delle infrastrutture, la protezione del patrimonio culturale, ecc.

Proposte finanziabili:

I beneficiari ideeranno, pianificheranno, prepareranno, attueranno, condurranno e valuteranno un progetto di esercitazione su scala reale negli Stati membri/Stati partecipanti o nei Paesi terzi ammissibili (cfr. sezione 6 del documento di invito a presentare proposte).

Le proposte devono includere i seguenti elementi:

·       Scenario realistico e impegnativo legato alle valutazioni del rischio

·       Strutture di gestione e controllo per il progetto e per lo svolgimento delle esercitazioni

·       Attivazione del meccanismo

·       Schieramento di una squadra di protezione civile dell’UE

·       Schieramento di mezzi e squadre del Pool europeo di protezione civile (ECPP)

·       Uso del Sistema comune di comunicazione e informazione per le emergenze (CECIS)

·       Scambio di informazioni tra i paesi colpiti, gli Stati partecipanti e l’ERCC.

·       Il coinvolgimento delle strutture operative nazionali competenti

·       Linee guida dell’UE per il sostegno alla nazione ospitante

·       Osservatori dell’UE

·       Valutazione, lezioni apprese e prospettive future

·       Visibilità dell’UE

Ambito di applicazione:

Questo bando sostiene progetti di esercitazione che mirano a progettare, pianificare, preparare, implementare, condurre e valutare diverse attività di protezione civile, compresa un’esercitazione su larga scala in uno scenario multinazionale come evento principale del progetto. Lo scenario può simulare la situazione e le condizioni di tutti i tipi di disastri che richiedono l’attivazione del Meccanismo, compresi il tema principale e le questioni trasversali.

L’obiettivo generale del Meccanismo è quello di rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri/Stati partecipanti nel campo della protezione civile, al fine di facilitare il coordinamento per migliorare l’efficacia del sistema di prevenzione, preparazione e risposta ai disastri naturali e provocati dall’uomo. Qualsiasi Paese del mondo colpito da un disastro può chiedere aiuto al Meccanismo. Mettendo in comune le capacità di protezione civile degli Stati membri/partecipanti, il Meccanismo può garantire una migliore protezione in primo luogo delle persone, ma anche dell’ambiente naturale e culturale e dei beni.

Oltre all’UCPM-2024-KAPP, saranno lanciate contemporaneamente sovvenzioni dirette senza inviti a presentare proposte per azioni di gestione del rischio di catastrofi – “Assistenza tecnica per la gestione del rischio di catastrofi”. Si rivolgeranno alle autorità nazionali di gestione del rischio di catastrofi degli Stati membri dell’UE e degli Stati partecipanti all’UCPM. Un invito a presentare proposte sarà inviato alle autorità sopra citate.

Informazioni complete sulle attività europee di protezione civile sono disponibili sul sito http://ec.europa.eu/echo/what/civil-protection_en.

 

Criteri di eleggibilità Le domande saranno considerate ammissibili solo se il loro contenuto corrisponde interamente (o almeno in parte) alla descrizione del tema per cui sono state presentate. Per i temi KAPP Prevenzione e preparazione, i richiedenti ammissibili (beneficiari ed enti affiliati) devono:

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

– essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia: – Stati membri dell’UE (compresi i paesi e territori d’oltremare (PTOM))

– Stati partecipanti all’UCPM: Albania, Bosnia-Erzegovina, Islanda, Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia, Turchia e Ucraina.

– Paesi beneficiari dello strumento di preadesione (IPA) che non partecipano all’UCPM: Kosovo(*).

– Paesi della Politica europea di vicinato che non partecipano all’UCPM: Est (Armenia, Azerbaigian, Georgia) e Sud (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina e Tunisia).

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation).

Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

Per il tema KAPP Full-scale field exercises, si prega di fare riferimento alle condizioni di ammissibilità nel documento separato del bando.

 

Composizione del consorzio

Le proposte devono essere presentate da un consorzio composto da almeno tre beneficiari provenienti da un minimo di tre diversi Stati ammissibili. Il coordinatore del progetto deve essere un ente di uno Stato membro/partecipante dell’UCPM. Gli enti affiliati non vengono conteggiati ai fini dei requisiti minimi del consorzio. Si ricorda che: Sono ammissibili solo enti di Stati membri dell’UE, Stati partecipanti all’UCPM, Stati IPA, Stati del vicinato europeo e organizzazioni internazionali. Le organizzazioni internazionali possono lavorare in collaborazione con gli enti degli Stati membri dell’UE e degli Stati partecipanti all’UCPM, ma non possono agire come partner principale del consorzio e la loro partecipazione non viene conteggiata per il “numero minimo di enti” di cui sopra. La proposta deve dimostrare che tutti i beneficiari che partecipano al consorzio apportano un contributo significativo al progetto, garantendo il rispetto dei criteri minimi di ammissibilità, e deve dimostrare che le attività e i risultati saranno sviluppati congiuntamente in partenariato. Tutte le proposte, indipendentemente dalla composizione del consorzio, devono dimostrare rilevanza e valore aggiunto per l’UCPM.

Contributo finanziario

 

Il budget disponibile per il bando è di 4 000 000 di euro.

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nell’Accordo di sovvenzione (Scheda tecnica, punto 3 e art. 5). Contributo dell’UE: Fino a 1.000.000 di euro per progetto cofinanziato nell’ambito di tutti i temi dell’invito. La sovvenzione concessa può essere inferiore all’importo richiesto, con un minimo di 400 000 EUR.

 

La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul budget (costi effettivi, con elementi di costo unitario e forfettario). Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il vostro progetto (NON i costi preventivati). Per quanto riguarda i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. articolo 6 e allegati 2 e 2a). I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (90%).

Scadenza

 

25 aprile 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni call-fiche_ucpm-2024-kapp-pvpp_en.pdf (europa.eu)
Titolo  

Meccanismo unionale di protezione civile (UCPM

Esercitazioni su larga scala

 

 

Full Scale Exercises

UCPM-2024-KAPP-EX

Ente finanziatore Commissione europea

Programma

Meccanismo unionale di protezione civile (UCPM)

 

Settore di riferimento Protezione civile
Obiettivi ed impatto attesi L’obiettivo generale è quello di migliorare la preparazione e la risposta della protezione civile a tutti i tipi di catastrofi all’interno o all’esterno degli Stati membri/partecipanti al meccanismo, fornendo un ambiente di prova e un’opportunità di apprendimento per tutti gli attori coinvolti negli interventi di assistenza della protezione civile: un’esercitazione su larga scala.

Temi e priorità:

Lo scenario per le esercitazioni deve basarsi sulle valutazioni dei rischi.

Esempi, ma non solo, di fenomeni meteorologici estremi, incendi, inondazioni, terremoti, tsunami, rischio industriale, interruzione di infrastrutture critiche, inquinamento marino, rischio epidemico/sanitario, CBRN ed emergenze multisettoriali.

Oltre al tema principale, si incoraggiano a prendere in considerazione e a includere, se pertinenti, questioni trasversali come il genere, l’età, le persone con disabilità, i diritti umani, la sostenibilità ambientale, le pratiche economiche verdi, la digitalizzazione, la resilienza delle infrastrutture, la protezione del patrimonio culturale, ecc.

Proposte finanziabili:

I beneficiari ideeranno, pianificheranno, prepareranno, attueranno, condurranno e valuteranno un progetto di esercitazione su scala reale negli Stati membri/Stati partecipanti o nei Paesi terzi ammissibili (cfr. sezione 6 del documento di invito a presentare proposte).

Le proposte devono includere i seguenti elementi:

·       Scenario realistico e impegnativo legato alle valutazioni del rischio

·       Strutture di gestione e controllo per il progetto e per lo svolgimento delle esercitazioni

·       Attivazione del meccanismo

·       Schieramento di una squadra di protezione civile dell’UE

·       Schieramento di mezzi e squadre del Pool europeo di protezione civile (ECPP)

·       Uso del Sistema comune di comunicazione e informazione per le emergenze (CECIS)

·       Scambio di informazioni tra i paesi colpiti, gli Stati partecipanti e l’ERCC.

·       Il coinvolgimento delle strutture operative nazionali competenti

·       Linee guida dell’UE per il sostegno alla nazione ospitante

·       Osservatori dell’UE

·       Valutazione, lezioni apprese e prospettive future

·       Visibilità dell’UE

Ambito di applicazione:

Questo bando sostiene progetti di esercitazione che mirano a progettare, pianificare, preparare, implementare, condurre e valutare diverse attività di protezione civile, compresa un’esercitazione su larga scala in uno scenario multinazionale come evento principale del progetto. Lo scenario può simulare la situazione e le condizioni di tutti i tipi di disastri che richiedono l’attivazione del Meccanismo, compresi il tema principale e le questioni trasversali.

L’obiettivo generale del Meccanismo è quello di rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri/Stati partecipanti nel campo della protezione civile, al fine di facilitare il coordinamento per migliorare l’efficacia del sistema di prevenzione, preparazione e risposta ai disastri naturali e provocati dall’uomo. Qualsiasi Paese del mondo colpito da un disastro può chiedere aiuto al Meccanismo. Mettendo in comune le capacità di protezione civile degli Stati membri/partecipanti, il Meccanismo può garantire una migliore protezione in primo luogo delle persone, ma anche dell’ambiente naturale e culturale e dei beni.

Oltre all’UCPM-2024-KAPP, saranno lanciate contemporaneamente sovvenzioni dirette senza inviti a presentare proposte per azioni di gestione del rischio di catastrofi – “Assistenza tecnica per la gestione del rischio di catastrofi”. Si rivolgeranno alle autorità nazionali di gestione del rischio di catastrofi degli Stati membri dell’UE e degli Stati partecipanti all’UCPM. Un invito a presentare proposte sarà inviato alle autorità sopra citate.

Informazioni complete sulle attività europee di protezione civile sono disponibili sul sito http://ec.europa.eu/echo/what/civil-protection_en.

 

Criteri di eleggibilità Le domande saranno considerate ammissibili solo se il loro contenuto corrisponde interamente (o almeno in parte) alla descrizione del tema per cui sono state presentate. Per i temi KAPP Prevenzione e preparazione, i richiedenti ammissibili (beneficiari ed enti affiliati) devono:

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

– essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ossia: – Stati membri dell’UE (compresi i paesi e territori d’oltremare (PTOM))

– Stati partecipanti all’UCPM: Albania, Bosnia-Erzegovina, Islanda, Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia, Turchia e Ucraina.

– Paesi beneficiari dello strumento di preadesione (IPA) che non partecipano all’UCPM: Kosovo(*).

– Paesi della Politica europea di vicinato che non partecipano all’UCPM: Est (Armenia, Azerbaigian, Georgia) e Sud (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina e Tunisia).

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation).

Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

Per il tema KAPP Full-scale field exercises, si prega di fare riferimento alle condizioni di ammissibilità nel documento separato del bando.

 

Composizione del consorzio

Le proposte devono essere presentate da un consorzio composto da almeno tre beneficiari provenienti da un minimo di tre diversi Stati ammissibili. Il coordinatore del progetto deve essere un ente di uno Stato membro/partecipante dell’UCPM. Gli enti affiliati non vengono conteggiati ai fini dei requisiti minimi del consorzio. Si ricorda che: Sono ammissibili solo enti di Stati membri dell’UE, Stati partecipanti all’UCPM, Stati IPA, Stati del vicinato europeo e organizzazioni internazionali. Le organizzazioni internazionali possono lavorare in collaborazione con gli enti degli Stati membri dell’UE e degli Stati partecipanti all’UCPM, ma non possono agire come partner principale del consorzio e la loro partecipazione non viene conteggiata per il “numero minimo di enti” di cui sopra. La proposta deve dimostrare che tutti i beneficiari che partecipano al consorzio apportano un contributo significativo al progetto, garantendo il rispetto dei criteri minimi di ammissibilità, e deve dimostrare che le attività e i risultati saranno sviluppati congiuntamente in partenariato. Tutte le proposte, indipendentemente dalla composizione del consorzio, devono dimostrare rilevanza e valore aggiunto per l’UCPM.

Contributo finanziario

 

Il budget disponibile per il bando è di 4 000 000 di euro.

 

I parametri della sovvenzione (importo massimo della sovvenzione, tasso di finanziamento, costi totali ammissibili, ecc.) saranno stabiliti nell’Accordo di sovvenzione (Scheda tecnica, punto 3 e art. 5). Contributo dell’UE: Fino a 1.000.000 di euro per progetto cofinanziato nell’ambito di tutti i temi dell’invito. La sovvenzione concessa può essere inferiore all’importo richiesto, con un minimo di 400 000 EUR.

 

La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul budget (costi effettivi, con elementi di costo unitario e forfettario). Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il vostro progetto (NON i costi preventivati). Per quanto riguarda i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. articolo 6 e allegati 2 e 2a). I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento stabilito nella Convenzione di sovvenzione (90%).

Scadenza

 

25 aprile 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni call-fiche_ucpm-2024-kapp-pvpp_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

 

 

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles