Titolo MSCA COFUND 2023

HORIZON-MSCA-2023-COFUND-01-01

 

 

Ente finanziatore Commissione europea

Programma

Programma quadro Horizon Europe (HORIZON)

Chiamata

MSCA COFUND 2023 (HORIZON-MSCA-2023-COFUND-01)

 

 

Settore di riferimento Istruzione e formazione
Obiettivi ed impatto attesi Si prevede che i risultati del progetto contribuiscano ai seguenti risultati:

Per i dottorandi o i ricercatori post-dottorato che hanno ricevuto un sostegno

·         Un insieme più profondo e diversificato di abilità e competenze trasferibili e legate alla ricerca;

·         Miglioramento dell’occupabilità e delle prospettive di carriera sia in ambito accademico che al di fuori di esso;

·         Nuove mentalità e approcci al lavoro di R&I forgiati attraverso esperienze internazionali, intersettoriali e interdisciplinari;

·         Potenziamento delle capacità di rete e di comunicazione con i colleghi scienziati e con il pubblico in generale, per aumentare e ampliare l’impatto della ricerca e dell’innovazione.

Per le organizzazioni partecipanti

·         Miglioramento della qualità e della sostenibilità della formazione alla ricerca;

·         Aumento dell’attrattiva globale, della visibilità e della reputazione delle organizzazioni partecipanti;

·         Capacità e risultati di R&I più forti tra le organizzazioni partecipanti;

·         Aumento del contributo delle organizzazioni partecipanti agli ecosistemi socio-economici locali, regionali e/o nazionali;

·         Feedback regolare dei risultati della ricerca nell’insegnamento e nella formazione presso le organizzazioni partecipanti.

Ambito di applicazione:

I candidati presentano proposte per programmi di dottorato o post-dottorato, nuovi o esistenti, che abbiano un impatto sulla valorizzazione delle risorse umane nella R&I a livello regionale, nazionale o internazionale. Questi programmi saranno cofinanziati da MSCA COFUND.

I programmi proposti possono riguardare qualsiasi disciplina di ricerca (“bottom-up”), ma eccezionalmente possono anche concentrarsi su discipline specifiche, in particolare quando si basano su strategie nazionali o regionali di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente (strategie RIS3). In questo caso, la gamma di discipline coperte dovrebbe consentire una ragionevole flessibilità ai ricercatori nel definire il loro argomento.

Sono fortemente incoraggiate le sinergie di finanziamento con i fondi della politica di coesione e con lo strumento di ripresa e resilienza (RRF).

Al momento dell’assunzione, il supervisore e ogni ricercatore assunto devono stabilire congiuntamente un piano di sviluppo della carriera. Oltre agli obiettivi di ricerca, questo piano comprende le esigenze di formazione e di carriera del ricercatore, tra cui la formazione sulle competenze trasferibili, l’insegnamento, la pianificazione delle pubblicazioni e la partecipazione a conferenze ed eventi volti ad aprire la scienza e la ricerca ai cittadini. Il Piano deve essere definito all’inizio dell’assunzione e deve essere rivisto (e aggiornato, se necessario) entro 18 mesi.

Il COFUND assume la forma di:

A) Programmi di dottorato

I programmi di dottorato offrono attività di formazione alla ricerca per consentire ai dottorandi di sviluppare e ampliare le proprie capacità e competenze. Essi porteranno al conseguimento di un titolo di dottorato in almeno uno Stato membro dell’UE o in un Paese associato a Orizzonte Europa. Le attività di formazione devono essere basate sui Principi dell’UE sulla formazione innovativa per il dottorato.

Saranno sostenuti moduli di formazione sostanziali, anche digitali, che affrontino le abilità e le competenze chiave trasferibili comuni a tutti i settori, promuovano la buona condotta scientifica, come l’integrità della ricerca, e favoriscano la cultura della scienza aperta, l’innovazione e l’imprenditorialità. Comprenderanno, tra l’altro, la formazione sull’uso di strumenti e approcci collaborativi, l’apertura dell’accesso alle pubblicazioni e ad altri risultati della ricerca, compresi i dati, la gestione FAIR dei dati, l’impegno sociale e la citizen science.

Oltre alla mobilità internazionale obbligatoria, i candidati sono incoraggiati a includere elementi di mobilità intersettoriale e di interdisciplinarità nei loro programmi. La collaborazione con una serie più ampia di partner associati, anche del settore non accademico, sarà presa positivamente in considerazione durante la valutazione. Queste organizzazioni possono offrire opportunità di accoglienza o di distacco o moduli di formazione sulla ricerca o sulle competenze trasferibili.

Particolare attenzione è rivolta alla qualità della supervisione e del tutoraggio, nonché all’orientamento professionale. La procedura di selezione dei dottorandi deve essere aperta, trasparente e basata sul merito, in linea con il Codice di condotta per l’assunzione di ricercatori. L’avviso di posto vacante (che deve essere ampiamente pubblicizzato a livello internazionale, compreso il sito web di EURAXESS) deve indicare se le tariffe pubblicate[3] ) deve indicare se le tariffe pubblicate includono tutte le tasse e i contributi a carico del datore di lavoro e del dipendente. Se possibile, deve essere pubblicato lo stipendio lordo (stipendio netto + tasse e contributi del dipendente).

B) Programmi post-dottorato

I programmi post-dottorato finanziano borse individuali di formazione alla ricerca avanzata e di sviluppo della carriera per ricercatori post-dottorato. I programmi dovrebbero offrire una formazione per sviluppare le capacità e le competenze chiave trasferibili comuni a tutti i settori, promuovere una buona condotta scientifica come l’integrità della ricerca, favorire l’innovazione e l’imprenditorialità e promuovere e (se del caso) premiare le pratiche di scienza aperta (accesso aperto alle pubblicazioni e agli altri risultati della ricerca, compresi i dati, gestione dei dati FAIR, impegno sociale e citizen science, ecc.)

I programmi post-dottorato devono prevedere cicli di selezione regolari che seguano scadenze fisse o date limite regolari, consentendo una concorrenza leale tra i ricercatori. La procedura di selezione dei candidati post-dottorato deve essere aperta, competitiva, basata sul merito e con una revisione internazionale trasparente tra pari, in linea con il Codice di condotta per l’assunzione di ricercatori. L’avviso di posto vacante (da pubblicizzare ampiamente a livello internazionale, anche sul sito web di EURAXESS) deve indicare se le tariffe pubblicate includono tutte le tasse e i contributi del datore di lavoro e del dipendente. Se possibile, deve essere pubblicato lo stipendio lordo (stipendio netto + tasse e contributi del dipendente).

Oltre alla mobilità internazionale obbligatoria, i candidati sono incoraggiati a includere elementi di mobilità intersettoriale e interdisciplinare nei loro programmi. I ricercatori potranno scegliere liberamente l’argomento di ricerca e l’organizzazione appropriata che li ospiterà, in base alle loro esigenze individuali.

 

Criteri di eleggibilità Data la natura specifica di MSCA COFUND, si applicano le seguenti eccezioni e criteri di ammissibilità aggiuntivi. Questa sezione contiene anche condizioni di ammissibilità che si applicano durante l’attuazione dell’azione, ma che non possono essere verificate in fase di proposta.

Organizzazioni partecipanti

· Le domande devono essere presentate da un unico soggetto con sede in uno Stato membro dell’UE o in un Paese associato a Horizon Europe.

 

· Gli enti affiliati non possono partecipare in quanto non possono richiedere i costi a MSCA COFUND.

· Le condizioni per il sostegno finanziario a terzi definite nell’Allegato generale B non si applicano.

· Le organizzazioni internazionali con sede in uno Stato membro dell’UE o in un Paese associato a Orizzonte Europa saranno considerate stabilite in tale Stato membro o Paese associato.

· Il beneficiario sarà responsabile della disponibilità dei fondi complementari necessari per l’attuazione della proposta.

· In ogni azione COFUND devono essere reclutati almeno tre ricercatori. Le proposte COFUND che prevedono la formazione alla ricerca per meno di tre ricercatori saranno considerate inammissibili.

· I partner associati che si impegnano a fornire un contributo finanziario devono includere una lettera di impegno nella proposta. Il contributo finanziario di qualsiasi partner associato per il quale non sia stata presentata alcuna prova di impegno non sarà preso in considerazione durante la valutazione.

Contributo finanziario

 

L’indennità COFUND contribuisce a: – i costi dei ricercatori, compresa la retribuzione spettante ai singoli ricercatori di dottorato o post-dottorato assunti con un contratto di lavoro/contratto diretto equivalente con copertura previdenziale completa e conforme alla legislazione vigente in materia di previdenza sociale, nonché i costi di mobilità e, se del caso, i costi familiari, e/o – i costi relativi alla formazione, alle spese di ricerca, al trasferimento delle conoscenze e alle attività di rete dei ricercatori, i costi di gestione dell’azione e i costi indiretti. L’indennità di congedo di lunga durata contribuisce ai costi del personale sostenuti dal datore di lavoro in caso di congedo dei ricercatori, compresi i congedi di maternità, paternità, parentali, di malattia o speciali, superiori a 30 giorni consecutivi. L’indennità per esigenze specifiche contribuisce ai costi aggiuntivi per l’acquisto di articoli e servizi specifici per i ricercatori con disabilità, le cui menomazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali di lunga durata sono certificate da un’autorità nazionale competente e di natura tale che la loro partecipazione all’azione potrebbe non essere possibile senza di esse (ad esempio, assistenza da parte di terze persone, adattamento dell’ambiente di lavoro, costi aggiuntivi di viaggio/trasporto). Questi articoli o servizi per esigenze speciali non devono essere finanziati da un’altra fonte (ad esempio, la previdenza sociale o l’assicurazione sanitaria). Sia i congedi di lunga durata che le indennità per esigenze speciali devono essere richiesti quando se ne presenta la necessità. Il beneficiario o il partner attuatore deve assumere ogni ricercatore ammissibile con un contratto di lavoro o un “contratto diretto equivalente” con una copertura previdenziale completa (comprese le prestazioni di malattia, parentali, di disoccupazione e di invalidità, i diritti pensionistici, le prestazioni in caso di infortuni sul lavoro e di malattie professionali). Una deroga a questa regola può essere accettata solo nei casi in cui la legislazione nazionale o i regolamenti interni equivalenti delle Organizzazioni Internazionali di Ricerca Europee (IERO), degli enti creati in base al diritto dell’Unione o di un’organizzazione internazionale, vietino questa possibilità e previo accordo dell’autorità concedente. Quando non è possibile stipulare un contratto di lavoro, il beneficiario o il partner attuatore possono eccezionalmente assumere il ricercatore con una “borsa di studio a importo fisso”. In questo caso, l’indennità COFUND sarà dimezzata e il beneficiario dovrà garantire che il ricercatore goda di una copertura previdenziale minima (comprese le prestazioni di malattia, parentali e di invalidità, nonché le prestazioni per infortuni sul lavoro e malattie professionali).

 

 

Il contributo dell’UE per MSCA COFUND assumerà la forma di contributi unitari, come stabilito nella decisione dell’11 marzo 2021 che autorizza l’uso di contributi forfettari e contributi unitari per le azioni Marie Skłodowska-Curie nell’ambito del programma Horizon Europe. Si applicano le seguenti categorie di bilancio:

 

Scadenza

 

Data di scadenza

08 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles

Ulteriori informazioni wp-2-msca-actions_horizon-2023-2024_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles