Potenziare le competenze digitali dei giovani studenti, in particolare delle ragazze

15 Maggio 2023
Titolo Boosting Digital Skills of young pupils, in particular girls

TOPIC ID: DIGITAL-2023-SKILLS-04-BOOSTINGDIGIT

Potenziare le competenze digitali dei giovani studenti, in particolare delle ragazze

 

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Digital Europe

Settore di riferimento Digitalizzazione

Istruzione

Obiettivi ed impatto attesi Gli studenti in discipline digitali e TIC rappresentano una minoranza: nel 2021 erano il 4,5% del totale dei laureati. Esiste anche un grave problema di equilibrio di genere: solo il 19% degli specialisti in TIC e un laureato su tre in scienze, tecnologia, ingegneria e/o matematica (STEM) sono donne. Durante il Dialogo strutturato per l’istruzione e le competenze digitali, gli Stati membri riferiscono anche della concorrenza per i pochi studenti che hanno profili adatti e interesse a studiare le discipline STEM a livello universitario.

 

Per colmare la significativa carenza di specialisti del settore che utilizzano tecnologie digitali avanzate e di specialisti delle TIC, è necessario aumentare il bacino di studenti interessati a studiare le discipline STEM e le TIC, con particolare attenzione alle ragazze e alle donne che sono ampiamente sottorappresentate nel settore digitale. Promuovere lo sviluppo delle competenze digitali fin dall’infanzia e in modo continuativo è essenziale per influenzare il livello di competenze digitali della popolazione dell’UE e il numero di studenti maschi e femmine che prenderanno in considerazione studi e carriere nel settore delle TIC. Inoltre, è dimostrato che gli studenti che sono coinvolti nell’apprendimento del coding o del pensiero computazionale fin dalla più tenera età hanno maggiori probabilità di continuare a studiare le TIC o i settori legati al digitale e questo ha un impatto, ad esempio, sul numero di ragazze che scelgono questo percorso di studi.

 

Nei dialoghi bilaterali con gli Stati membri nell’ambito del dialogo strutturato sull’istruzione e le competenze digitali, molti hanno chiesto approcci innovativi per attirare i giovani, e in particolare le ragazze a partire dalla scuola primaria (o anche prima), verso le carriere digitali e per incoraggiare un cambiamento di mentalità nella loro percezione. Questa azione includerà quindi attività dedicate per incoraggiare le ragazze e le donne a partecipare agli studi digitali.

 

Ambito di applicazione:

L’obiettivo di questa azione è pilotare azioni per aumentare il numero di studenti che intraprendono studi e carriere digitali, con particolare attenzione alla partecipazione delle ragazze. L’azione sosterrà azioni congiunte tra i principali istituti di istruzione tecnica superiore, le imprese e le scuole per promuovere gli studi digitali, attraverso attività pratiche e progetti basati su sfide. Un altro obiettivo di questa azione è quello di aumentare la scala dell’iniziativa della Settimana del Codice dell’UE, ponendola su basi più solide e più ampie, aumentando così ulteriormente il suo impatto oltre i > 4 milioni di persone raggiunte ogni anno, tra cui quasi la metà sono giovani donne e ragazze.

 

Ad esempio, le azioni finanzieranno scuole estive per studenti delle scuole superiori sulle aree digitali, giornate di carriera per persone interessate al digitale, con l’obiettivo di incoraggiare una maggiore diversità di genere e promuovere scambi tra istituti di istruzione superiore e scuole primarie e secondarie su temi digitali. Si potrebbero sfruttare anche i consorzi del Programma Europa Digitale già assegnati nell’ambito del primo WP, per dare la possibilità agli studenti più giovani di accedere ai laboratori all’avanguardia, sperimentare le strutture del campus e seguire i seminari dei più rinomati esperti di Quantum computing, Cybersecurity, AI, cloud, tra gli altri. Particolare attenzione dovrebbe essere data al ruolo delle ragazze e delle donne nel settore digitale, con particolare attenzione a sfatare gli stereotipi e ad affrontare il divario di autoefficacia e fiducia.

 

Questa azione è in linea con l’Azione 13 del Piano d’azione per l’educazione digitale (2021-2027), che mira a migliorare le competenze digitali di ragazze e donne attraverso progetti come Girls Go Circular e ESTEAM Fests.

 

Risultati attesi:

 

 

●      Rafforzamento della cooperazione tra scuole primarie, secondarie e di formazione professionale, istruzione terziaria e ricerca per aumentare il numero di studenti che si iscrivono a studi digitali con l’obiettivo della convergenza di genere. Ciò porterà allo sviluppo di:

o   Scuole estive

o   Giornate informative e professionali specializzate

o   Attività di divulgazione e sensibilizzazione, come la Settimana del Codice dell’Unione Europea.

 

 

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

– essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)  essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili, ovvero:

– Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e i territori d’oltremare (PTOM))

– Paesi non UE:  Paesi SEE elencati e Paesi associati al Programma Europa Digitale (Paesi associati) o Paesi che sono in corso di negoziazione per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione

 

I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine. Altre entità possono partecipare in altri ruoli del consorzio, come partner associati, subappaltatori, terze parti che forniscono contributi in natura, ecc.

 

 

Composizione del consorzio

Il consorzio selezionato per questa proposta dovrebbe essere composto da un minimo di quattro candidati provenienti da quattro diversi paesi ammissibili, ciascuno dei quali assumerà il ruolo di leader in uno dei seguenti pilastri di attività:

– Educazione, pedagogia e costruzione della comunità

– Comunicazione e canali di social media

– Sviluppo e gestione del sistema informativo

– Valutazione dell’impatto

 

Il consorzio completo dovrebbe possedere le seguenti competenze:

a) Eccellenti capacità di gestione di progetti con una comprovata esperienza nella gestione di progetti e consorzi a livello europeo nei settori dell’istruzione digitale e delle competenze digitali;

b) Eccellenti capacità di comunicazione ed esperienza nel raggiungere attraverso attività di comunicazione e divulgazione (anche sui social media) tutti gli Stati membri dell’UE, l’EFTA e i Paesi candidati;

c) Una profonda conoscenza dell’organizzazione dei sistemi scolastici e universitari di questi Paesi, nonché contatti regolari e comprovati con i rappresentanti dei ministeri dell’istruzione, delle agenzie scolastiche o di enti equivalenti negli stessi Paesi;

d) Una profonda conoscenza del panorama dell’istruzione generale, sia nelle scuole che a livello di istruzione superiore, e dei contesti di apprendimento informale che si svolgono, ad es. e) una profonda comprensione del divario digitale di genere e una comprovata esperienza di progetti o iniziative volte a superare gli stereotipi di genere per quanto riguarda l’aggiornamento degli studi STEM e le carriere digitali;

f) una vasta esperienza nel coinvolgimento degli stakeholder, nella creazione di reti e nella gestione di comunità di stakeholder provenienti da diversi Paesi e settori/livelli di istruzione e formazione;

g) Profonda conoscenza e competenza nello sviluppo, nella manutenzione e nella gestione dell’infrastruttura IT, in particolare per quanto riguarda il sistema informativo a supporto dei processi aziendali, l’organizzazione dei dati (compresa l’analisi dei dati), lo sviluppo web professionale e la progettazione dell’interfaccia e dell’esperienza utente. Ciò include la conoscenza e l’esperienza nella progettazione e nella manutenzione di applicazioni e servizi web affidabili e performanti, con particolare attenzione sia al software e ai database sottostanti (back-end) sia all’interfaccia e al design visivo (front-end) e allo sviluppo web professionale.

h) Vasta esperienza nell’organizzazione di corsi di formazione e workshop per educatori (online e di persona):

i) Vasta esperienza nell’organizzazione di corsi/campi;

j) Vasta esperienza nell’organizzazione di eventi online e in loco, compresa l’esperienza nella gestione di hackathon internazionali con un vasto pubblico;

k) Profonda conoscenza della conduzione di studi d’impatto di accompagnamento per dimostrare l’impatto positivo dei diversi elementi della proposta sui processi e sui risultati dell’apprendimento, nonché per condurre indagini di soddisfazione.

l) Per tutte le attività, il consorzio selezionato è incoraggiato a cercare la cooperazione con le principali organizzazioni non governative e con gli attori dell’industria. È particolarmente incoraggiata la cooperazione con aziende con sede in Europa. Al fine di implementare un approccio di mainstreaming e sostenibilità dei risultati, il consorzio selezionato è inoltre incoraggiato a collaborare e coinvolgere i responsabili delle politiche educative (principalmente i Ministeri dell’Istruzione) e altri soggetti interessati all’istruzione.

Contributo finanziario

 

Tipo di azione CSA — tasso di cofinanziamento 100%  del totale dei costi eleggibili

Il budget disponibile per il bando è di 6 000 000 di euro.

Capacità finanziaria I candidati devono disporre di risorse stabili e sufficienti per attuare con successo i progetti e contribuire con la loro quota. Le organizzazioni che partecipano a più progetti devono avere una capacità sufficiente per realizzarli tutti. La verifica della capacità finanziaria sarà effettuata sulla base dei documenti che vi sarà richiesto di caricare nel Registro dei partecipanti durante la preparazione della sovvenzione (ad esempio, conto economico e bilancio, business plan, relazione di revisione contabile prodotta da un revisore esterno approvato, che certifichi i conti dell’ultimo esercizio finanziario chiuso, ecc). L’analisi si baserà su indicatori finanziari neutri, ma terrà conto anche di altri aspetti, come la dipendenza dai finanziamenti dell’UE e il deficit e le entrate degli anni precedenti.

Il controllo sarà normalmente effettuato per tutti i beneficiari, ad eccezione di:

– enti pubblici (enti istituiti come enti pubblici ai sensi del diritto nazionale, tra cui autorità locali, regionali o nazionali) o organizzazioni internazionali.

– se l’importo della singola sovvenzione richiesta non supera i 60.000 euro.

 

Budget del progetto (importo massimo della sovvenzione):

6 milioni di euro per progetto per il tema DIGITAL-2023-SKILLS-04- BOOSTINGDIGIT-Boosting digital skills of young people, in particular girl

La sovvenzione assegnata può essere inferiore all’importo richiesto. La sovvenzione sarà una sovvenzione mista a costi effettivi basata sul bilancio (costi effettivi, con costi unitari ed elementi forfettari). Ciò significa che rimborserà SOLO alcuni tipi di costi (costi ammissibili) e i costi effettivamente sostenuti per il progetto (NON i costi preventivati). Per i costi unitari e gli elementi forfettari, è possibile addebitare gli importi calcolati come spiegato nella Convenzione di sovvenzione (cfr. art. 6 e allegati 2 e 2a).

Scadenza

 

26 Settembre 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni Microsoft Word – DIGITAL-2023-SKILLS-04 – Call Document – HaDEA.docx (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles