Presentazione di Programmi per la realizzazione delle attività degli Ecomusei

30 Giugno 2023

Titolo

Invito alla presentazione di Programmi per la realizzazione delle attività degli Ecomusei. ANNO 2023

Ente finanziatore

Regione Piemonte

Obiettivi ed impatto attesi

La Regione Piemonte, tramite il Settore Valorizzazione del Patrimonio culturale, Musei e Siti Unesco, svolge funzioni di coordinamento, indirizzo, supporto progettuale di promozione e valorizzazione del “Sistema regionale degli ecomusei”, che è attualmente costituito da 25 ecomusei, istituiti ai sensi della previgente legge regionale n. 31/1995, con relative deliberazioni del Consiglio regionale, diffusi sul territorio regionale e rappresentativi di situazioni culturali, sociali, economiche e ambientali diverse, ma uniti dall’obiettivo di valorizzare la storia e le tradizioni locali, attraverso l’apporto diretto delle comunità e degli individui che la compongono, per definire strategie di sviluppo locale

Sono ammissibili alla fase istruttoria i “Programmi di attività”, realizzati dagli Ecomusei del Piemonte nell’anno 2023, al fine di orientare lo sviluppo del territorio di riferimento di ciascun ecomuseo, in una logica di sostenibilità ambientale, economica e sociale, attraverso il coinvolgimento di soggetti del territorio e promuovendo la partecipazione diretta delle comunità, delle istituzioni culturali e scolastiche, delle associazioni locali nei processi di valorizzazione e fruizione attiva del patrimonio culturale materiale e immateriale in tutte le sue declinazioni. Di particolare rilevanza saranno ritenuti i “Programmi di attività” che presenteranno un approccio interdisciplinare nei campi della cultura, ambiente, educazione, formazione e dell’inclusione sociale, nonché nel campo dell’agricoltura, del turismo, della pianificazione e cura del paesaggio, nella prospettiva di operare per il miglioramento della qualità della vita sui territori di riferimento, con obiettivi di interesse generale e di utilità sociale, nel rispetto dei Principi e delle Finalità enunciati nella L.r. 13/2018

Criteri di eleggibilità

I soggetti che intendono presentare istanza devono:

a) essere Soggetti gestori pubblici (Enti locali in forma singola o associata, Enti di gestione delle aree protette, ex Province) e i Soggetti gestori privati (Associazioni e Fondazioni culturali senza scopo di lucro) degli Ecomusei del Piemonte, istituiti ai sensi della previgente L.r. 31/1995, i quali operano in applicazione dell’art. 11 (Norma transitoria) della vigente L.r. 13/2018;

b) garantire, con risorse eccedenti il contributo richiesto, una copertura di almeno il 50% delle spese effettive previste;

c) presentare un “Programma di attività” dettagliato relativo all’anno 2023, che deve illustrare e quantificare economicamente le attività istituzionali svolte dagli ecomusei;

d) presentare un Programma di attività le cui iniziative siano svolte dagli Ecomusei del Piemonte nel periodo tra il 1° gennaio 2023 e il 31 dicembre 2023;

e) presentare un Programma di attività il cui costo non sia inferiore a Euro 6.000,00;

f) presentare una richiesta di contributo non inferiore a Euro 3.000,00 e non superiore a Euro 60.000,00;

g) devono produrre regolari e specifici atti, formalizzati e sottoscritti prima della presentazione della domanda, indispensabili ai fini della legittimità del rapporto giuridico che intercorre tra il Soggetto gestore dell’ecomuseo e il/i soggetto/i attuatore/i delle attività dell’ecomuseo, che definiscano compiti e oneri gestionali di ciascuno e che individuino come unico soggetto percettore dell’eventuale contributo di cui al presente Avviso pubblico, il soggetto gestore richiedente il contributo;

h) sottoscrivere specifici ed eventuali atti, convenzioni, accordi, concessioni, lettere, e etc., formalizzati e sottoscritti prima della presentazione della domanda, con soggetti del territorio regionale, interregionale o internazionale, o con soggetti legalmente costituiti, in riferimento alle attività esposte a preventivo

Contributo finanziario

L’importo complessivo previsto per il sostegno delle attività realizzate dagli ecomusei, ai sensi del presente Avviso pubblico è pari a Euro 432.000,00 di cui:

a) Euro 297.000,00 a favore dei Soggetti gestori pubblici per le attività svolte dagli Ecomusei nell’anno 2023;

b) Euro 135.000,00 a favore dei Soggetti gestori privati per le attività svolte dagli Ecomusei nell’anno 2023.

Nel caso di eventuale successivo incremento della disponibilità delle risorse, stanziate per l’anno 2023 sui capitoli di pertinenza della presente linea di finanziamento, rispettivamente relativi ai soggetti pubblici e ai soggetti privati, le stesse verranno ripartite in proporzione, fra tutti i beneficiari individuati ai sensi del presente avviso negli elenchi di cui al punto 12 dell’invito in allegato alla presente, sino all’esaurimento delle risorse disponibili, tenendo conto del tetto massimo del contributo richiesto

Per “spese ammissibili” si intendono tutte le spese effettive riferibili all’anno 2023, direttamente imputabili alle attività contemplate nel “Programma di attività”, coerenti con l’organizzazione e la realizzazione delle attività istituzionali svolte dagli Ecomusei. Le spese devono essere documentabili e limitatamente all’utilizzo del contributo regionale, devono risultare tracciabili. Sono ammesse nel bilancio di progetto spese direttamente connesse all’attività progettuale derivanti dall’adozione di misure di sicurezza conseguenti all’emergenza sanitaria da Covid-19.

I bilanci preventivo e consuntivo dei progetti relativi alla L.r. 13/2018 “Riconoscimento degli Ecomusei del Piemonte” possono esporre costi generali e di funzionamento non superiori al 40% del costo complessivo del progetto stesso, come disposto dalla D.G.R. n. 23-5334 dell’ 8 luglio 2022 e dalla determinazione dirigenziale n. 152/A2000B del 14 luglio 2022.

Non sono ammesse nel bilancio del Programma di attività, sia a preventivo sia a consuntivo le seguenti tipologie di spese:

– erogazioni liberali;

– multe e sanzioni;

– interessi passivi;

– beni strumentali durevoli;

– manutenzione straordinaria degli immobili;

– approvvigionamento di cibi e bevande destinate alla vendita;

– quantificazione economica del lavoro volontario; – valorizzazione economica di beni e servizi resi a titolo gratuito; – compensazione tra debiti e crediti.

Non sono ammesse le spese inerenti lavori di investimento

L’ammontare del contributo regionale assegnato a sostegno di un singolo Programma di attività non può superare il 50% delle spese effettive ritenute ammissibili a preventivo. In caso di assegnazione del contributo, tale limite deve essere rispettato nella rendicontazione finale.

Si stabiliscono le seguenti soglie di contributo mimino e contributo massimo assegnabili:

  1. ai soggetti gestori (pubblici e privati) degli ecomusei, non vengono assegnati contributi di importo inferiore a Euro 3.000,00. Al fine di favorire una equilibrata distribuzione delle risorse, non vengono assegnati contributi di importo superiore a Euro 60.000,00, a fronte di una richiesta di contributo non superiore ad Euro 60.000,00.

A ciascun soggetto gestore (pubblico o privato) di un Ecomuseo, che ha presentato una richiesta di contributo non inferiore alla soglia minima, formalmente corretta, nella quale sussistono tutte le condizioni di ricevibilità e che, a seguito dell’espletamento della fase istruttoria sia stata dichiarata ammissibile, la Commissione di valutazione assegna una quota fissa base pari ad Euro 3.000,00

Scadenza

L’istanza deve essere presentata, a pena di inammissibilità, dal legale rappresentante perentoriamente nel periodo decorrente tra il giorno successivo alla pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e il 10 settembre 2023 compreso, così come precisato al punto 1.1, esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo: musei-sitiunesco@cert.regione.piemonte.it

Ulteriori informazioni

D.D. 26 giugno 2023, n. 156.pdf (regione.piemonte.it)

 

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles