Qualità dell’aria negli ambienti scolastici

15 Agosto 2023
Titolo
Qualità dell’aria negli ambienti scolastici – 2023

Misura sperimentale per il miglioramento della qualità dell’aria negli ambienti scolastici, attraverso l’installazione di impianti di aerazione o dispositivi di purificazione e sanificazione, finalizzata al raggiungimento degli standard minimi di qualità dell’aria negli ambienti scolastici per lo svolgimento in sicurezza delle attività didattiche.

Ente finanziatore Regione Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi La Regione Piemonte sostiene le misure atte ad ottenere un’adeguata ventilazione degli ambienti scolastici, finalizzata a contrastare l’accumulo e l’inalazione di particelle e aerosol di fluidi respiratori prevenendo il rischio di infezione da malattie respiratorie.

La Regione Piemonte, prestando attenzione alle fonti degli inquinanti chimici e dei patogeni, sia interne che esterne, alla gestione delle attività, al numero di occupanti, alla natura e configurazione degli spazi, alle misure preventive in atto, promuove interventi volti a dotare gli edifici scolastici, in quanto ambienti in cui si svolgono attività ad alta intensità e per molte ore consecutive, di impianti di aerazione o dispositivi di purificazione e sanificazione al fine di:

◦ garantire una buona qualità dell’aria negli ambienti scolastici,

◦ migliorare la gestione degli ambienti scolatici,

◦ contenere i possibili rischi per la salute.

 

La Regione Piemonte promuove un Bando per l’installazione di strumenti che garantiscano il ricambio d’aria e/o filtrazione di particolato e abbattimento della carica dei patogeni, abbattimento degli inquinanti chimici.

Criteri di eleggibilità Possono presentare domanda Comuni, Province, Città metropolitane, Unioni di Comuni del Piemonte gestori, ai sensi della L. 23/96 e s.m.i., di edifici adibiti a istruzione scolastica statale.
Contributo finanziario

 

Risorse disponibili

§  TIPOLOGIA A PURIFICATORI E SANIFICATORI Annualità 2023: € 1.000.000,00

§  TIPOLOGIA B IMPIANTI DI AREAZIONE Annualità 2024: € 1.000.000,00

§  TIPOLOGIA C TINTEGGIATURA CON VERNICI FOTOCATALITICHE Annualità 2024: € 1.000.000,00

 

Per ciascuna domanda il contributo è pari al costo ammissibile dell’intervento con un massimale di:

• € 100.000,00 per edifici privi di verifica sismica

• € 300.000,00 per edifici dotati di verifica sismica eseguita

 

Il contributo max concedibile per ciascun ambiente trattato è pari a:

• TIPOLOGIA A DISPOSITIVI DI PURIFICAZIONE E SANIFICAZIONE € 1.000,00

• TIPOLOGIA B IMPIANTI FISSI DI AREAZIONE € 5.000,00

• TIPOLOGIA C TINTEGGIATURA CON VERNICI FOTOCATALITICHE € 1.000,00

 

Il contributo per la tipologia C può essere sommato al contributo per le tipologie A e B nel rispetto del massimale

Nel caso di domande di contributo riguardanti 2 tipologie di intervento verrà assegnato prioritariamente il contributo richiesto a valere sulla tipologia avente la più alta posizione nella graduatoria di riferimento.

Scadenza

 

Sarà possibile presentare la domanda a partire da mercoledì 09-agosto-2023
Ulteriori informazioni Bando_2023_miglioramento_qualità_dell’aria.pdf (regione.piemonte.it)

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles