Rapporto audiovisivo paneuropeo

15 Marzo 2024
TITOLO Rapporto audiovisivo paneuropeo

 

Pan European Audiovisual Report

ENTE FINANZIATORE Commissione europea
SETTORE DI RIFERIMENTO Audiovisivo
OBIETTIVI ED IMPATTO Questo invito a presentare proposte, con un budget di 11 milioni di euro, mira a sostenere la realizzazione di servizi audiovisivi indipendenti sugli affari dell’UE da parte di media paneuropei.

 

L’obiettivo è quello di migliorare la quantità, la qualità e l’impatto di questo tipo di notizie, nel maggior numero possibile di lingue e Paesi dell’UE, in particolare dove l’offerta è scarsa. Una parte del sostegno è specificamente dedicata alla creazione di un servizio internazionale di notizie AV in ungherese.

I candidati dovranno produrre e diffondere contenuti audiovisivi utilizzando formati e canali di distribuzione tradizionali e nuovi. Devono aderire agli standard editoriali europei, implementare una strategia di branding e outreach paneuropea condivisa e incoraggiare lo scambio di opinioni e dibattiti su argomenti chiave che riguardano i cittadini europei.

L’invito a presentare proposte è suddiviso in due temi diversi, descritti di seguito. Entrambi i temi sono rivolti alle organizzazioni giornalistiche specializzate negli affari dell’UE e nella fornitura di contenuti audiovisivi. I candidati possono presentare domanda per uno o per i due temi, anche se in quest’ultimo caso devono compilare proposte separate. Il bando è aperto sia a candidati singoli che a consorzi, e le organizzazioni e le attività devono avere sede negli Stati membri dell’UE.

Questo invito a presentare proposte fa parte delle Azioni multimediali, che finanziano informazioni generali sull’UE, notizie e programmi per il pubblico da una prospettiva europea. L’obiettivo è aumentare la visibilità del lavoro delle istituzioni europee, delle decisioni prese e delle fasi di costruzione dell’UE.

 

 

Argomento 1: produzione e trasmissione di programmi e relazioni sugli affari dell’UE, comprese le attività e le politiche delle istituzioni dell’UE

Questa azione mira ad aumentare la copertura e la disponibilità di contenuti giornalistici audiovisivi e digitali sugli affari dell’UE da prospettive europee. Mira a finanziare una proposta con una sovvenzione di 8 milioni di euro (tasso di cofinanziamento massimo del 95%).

Le proposte devono includere una strategia multipiattaforma che combini, tra l’altro, programmi televisivi quotidiani e settimanali, contenuti per piattaforme digitali e social media e trasmissioni in diretta. Le proposte devono delineare i metodi di produzione, la durata, la frequenza, gli aspetti editoriali e tecnici, il numero di lingue e le strategie di diffusione. I progetti devono portare a un’offerta comune di contenuti disponibile in almeno 5 lingue dell’UE e in diversi Stati membri, con un’identità comune dell’UE, un marchio e accordi editoriali professionali.

Argomento 2: Servizi di informazione in lingue con una copertura limitata degli affari dell’UE e/o in cui la diversità dei contenuti giornalistici dell’UE può essere migliorata

Questa azione mira ad aumentare la copertura e la disponibilità di contenuti audiovisivi e digitali sugli affari dell’UE nei Paesi dell’UE in cui il pluralismo dei media, la pluralità del mercato e la diversità dei contenuti possono migliorare. Ha un budget di 3 milioni di euro (tasso di cofinanziamento massimo del 95%) e mira a finanziare una proposta. Si ricorda ai candidati che le offerte devono includere un servizio internazionale di notizie AV in ungherese, e potenzialmente aggiungere altre lingue.

Le proposte devono riguardare la creazione e/o il mantenimento di un servizio di informazione audiovisiva internazionale dell’UE specializzato negli affari dell’UE e che fornisca contenuti 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Le proposte devono includere una descrizione dettagliata del/i servizio/i linguistico/i, compresi i team, gli accordi editoriali, le sedi fisiche e i metodi di distribuzione e diffusione.

 

 

CRITERI DI ELEGGIBILITÀ

 

 

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono: – essere persone giuridiche (enti pubblici o privati)

– essere stabilito in uno dei paesi ammissibili, ossia:

– Stati membri dell’UE (compresi i paesi e territori d’oltremare (PTOM) Le proposte possono essere presentate da uno dei seguenti candidati o da combinazioni di essi:

– Organizzazione giornalistica specializzata in questioni relative all’UE.

Altre entità possono partecipare in altri ruoli, come partner associati, subappaltatori, terzi che forniscono contributi in natura, ecc.

CONTRIBUTO FINANZIARIO

 

 

Questo budget è suddiviso come segue:

– Per la tematica 1 si propone un importo di 8 000 000 di euro.

– Per la tematica 2 si propongono 3 000 000 di euro.

 

Il cofinanziamento dell’UE è limitato a un tasso massimo di cofinanziamento del 95% dei costi totali ammissibili. La Commissione prevede di finanziare un progetto per il tema 1 e un progetto per il tema 2. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione/selezione di una proposta che richieda un importo inferiore; la Commissione si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili a seconda delle proposte ricevute e dei risultati della valutazione. La sovvenzione assegnata potrebbe essere inferiore all’importo richiesto. Si ricorda ai candidati che l’efficacia della proposta in termini di costi e di budget fa parte dei criteri di aggiudicazione.

SCADENZA

 

24 maggio 2024
ULTERIORI INFORMAZIONI Reporting audiovisivo paneuropeo | Dare forma al futuro digitale dell’Europa (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles