Rivitalizzazione delle comunità locali europee (rurali / periurbane) con modelli di business innovativi bio-based e innovazione sociale ID ARGOMENTO: HORIZON-CL6-2023-GOVERNANCE-01-5 Sovvenzione

13 Gennaio 2023
Titolo Revitalisation of European local (rural / peri-urban) communities with innovative bio-based business models and social innovation

TOPIC ID: HORIZON-CL6-2023-GOVERNANCE-01-5

Rivitalizzazione delle comunità locali europee (rurali / periurbane) con modelli di business innovativi bio-based e innovazione sociale

ID ARGOMENTO: HORIZON-CL6-2023-GOVERNANCE-01-5

Sovvenzione

Ente finanziatore  Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Politche regionali
Obiettivi ed impatto attesi ·      Le proposte selezionate contribuiranno agli impatti attesi della Destinazione “Governance innovativa, osservazioni ambientali e soluzioni digitali a sostegno del Green Deal e delle politiche europee da esso sostenute, sostenendo la creazione di modelli di governance innovativi, in particolare per ottenere processi decisionali più informati, impegno sociale e innovazione. Inoltre, contribuirà a rafforzare le interfacce tra scienza e politica a livello europeo e internazionale per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

 

·      I risultati della proposta dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:

 

·      Maggiore impatto dell’innovazione biobased per accelerare la transizione da un’economia lineare basata sui fossili, che porta a un uso eccessivo e all’esaurimento delle risorse naturali, a sistemi biobased circolari ed efficienti dal punto di vista delle risorse che operano entro confini planetari sicuri.

·      Una migliore e informata consapevolezza pubblica, una governance e soprattutto un’innovazione sociale che contribuisca a ridurre il consumo di risorse e ad aumentare la capacità di innovazione di tutti gli attori, in relazione ai settori biobased circolari, riducendo il rischio di lasciare indietro qualcuno, in particolare nelle aree e nelle comunità che necessitano di rivitalizzazione (con particolare attenzione alle aree rurali e periurbane).

·      Maggiore livello di innovazione su scala locale e coinvolgimento inclusivo di tutti gli attori (con particolare attenzione al modello di “impresa sociale” per le popolazioni vulnerabili).

·      Ambito di applicazione:

·      Le proposte beneficeranno della creatività sociale e delle opportunità economiche su scala locale/regionale liberate per i sistemi biobased, tenendo conto delle loro elevate prestazioni ambientali, in termini di materie prime, risorse, processi, competenze, materiali e prodotti biobased locali. Gli impatti e i compromessi, come la riduzione dell’impronta di carbonio e degli impatti ambientali dell’intera catena del valore, devono essere parte della valutazione dei sistemi biobased.

·      Le attività di comunicazione e divulgazione devono tenere conto della natura inclusiva dell’impegno degli attori locali (ad esempio, l’uso delle lingue, il processo di apprendimento reciproco, le misure di costruzione della fiducia), per ottenere lo scambio di buone pratiche a livello europeo e il collegamento con un’adeguata struttura di governance locale.

·      L’integrazione dei responsabili politici regionali, locali o macroregionali è considerata essenziale, così come il coinvolgimento della società civile (ONG, organizzazioni dei consumatori, ecc.). Ciò dovrebbe includere la valutazione della solidità degli schemi di governance esistenti, per consentirne la replica in tutta Europa (tenendo conto di aspetti quali la generazione di reddito per tutte le parti interessate, le condizioni di lavoro, gli indicatori ambientali, l’impegno sociale, i parametri di innovazione, ecc.)

·      Lo sviluppo di nuovi modelli bio-based deve coinvolgere gli attori economici, in primo luogo le PMI, ma anche le strutture imprenditoriali rurali (ad esempio, cooperative, associazioni professionali). Le soluzioni digitali per collegare e informare tutte le parti interessate, compresi i consumatori, devono essere tenute in debita considerazione.

·      I progetti dovranno basarsi su attività passate o parallele, come ad esempio i progetti di Horizon 2020 Power4Bio, BE-Rural o i progetti finanziati nell’ambito del bando HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-09: Revitalisation of European local communities with innovative bio-based business models and social innovation (Rivitalizzazione delle comunità locali europee con modelli di business innovativi basati su prodotti biologici e innovazione sociale), nonché i progetti passati o in corso nell’ambito della Bio-based Industries Joint Undertaking (BBI JU), alla ricerca di sinergie e collegamenti con le prossime attività del Circular Bio-based Europe Partnership[1], nonché con i bandi di Horizon Europe[2].

·      Al fine di evitare il rischio di duplicazione degli sforzi e di limitare l’attenzione alle azioni rurali e periurbane, il presente tema esclude le attività biobased blu (marine e marittime) dal suo ambito.

·      Dovrebbe essere presa in considerazione la cooperazione internazionale, finalizzata allo scambio di buone pratiche.

·      L’innovazione sociale è raccomandata quando la soluzione si trova all’interfaccia socio-tecnica e richiede un cambiamento sociale, nuove pratiche sociali, proprietà sociale o adozione da parte del mercato. Le proposte dovrebbero esplorare approcci intersezionali e considerare aspetti come il genere, l’etnia, lo status di migrante o rifugiato, la classe sociale, l’orientamento sessuale e la disabilità per garantire l’inclusione dei gruppi emarginati nel coinvolgimento dei cittadini e nello sviluppo di strumenti e linee guida.

·      Questo argomento richiede il contributo effettivo delle discipline SSH e il coinvolgimento di esperti SSH, istituzioni e l’inclusione di competenze SSH pertinenti, al fine di produrre effetti significativi e significativi che rafforzino l’impatto sociale delle attività di ricerca correlate.

Criteri di eleggibilità Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono: essere persone giuridiche (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero: Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) per tutti i temi Paesi SEE (Norvegia, Islanda, Liechtenstein) per tutti i temi.

I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà richiesto loro di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto La Commissione ritiene che un contributo UE di circa 5 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Budget indicativo Il budget totale indicativo per il tema è di 10,00 milioni di euro. Tipo di azione Azioni di ricerca e innovazione
Scadenza

 

12 Aprile 2023 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni wp-9-food-bioeconomy-natural-resources-agriculture-and-environment_horizon-2023-2024_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles