SECONDA APERTURA “Progetto di Cooperazione – Interventi finalizzati a garantire i servizi essenziali alla popolazione rurale e sostegno all’agricoltura sociale”

31 Marzo 2023
Titolo SECONDA APERTURA “Progetto di Cooperazione – Interventi finalizzati a garantire i servizi essenziali alla popolazione rurale e sostegno all’agricoltura sociale
Ente finanziatore Regione Liguria
Obiettivi ed impatto attesi Il progetto GAL intende favorire lo sviluppo sociale del territorio, attraverso l’attivazione di una rete di servizi alla persona, promuovendo la multifunzionalità delle attività agricole. Accanto all’auspicato intervento dei privati sono state previste iniziative da parte di Enti Pubblici per dotare il territorio di servizi per la popolazione rurale. L’obiettivo prioritario è lo sviluppo territoriale equilibrato e sostenibile delle economie e delle comunità rurali, compresi la creazione e il mantenimento di posti di lavoro.
Criteri di eleggibilità Gli investimenti devono essere localizzati nei comuni ricompresi nell’area del GAL Riviera di Fiori.

Sono ammessi a beneficiare del sostegno, esclusivamente i Gruppi di Cooperazione (GC) tra partner coinvolti nelle attività previste nel progetto di cooperazione stesso. Possono fare parte dell’aggregazione i seguenti soggetti: o imprenditori agricoli singoli e associati, operanti in Liguria;

o istituzioni pubbliche, che costituiscono il sistema territoriale dei servizi sociali e sociosanitari (ASL, Comuni, Distretti Socio Sanitari);

o prestatori di servizi riconosciuti dalla Regione, di cui alla Misura 1 e 2 del PSR Regione Liguria 2014-2020;

o soggetti privati del Terzo Settore, che in varia forma risultano correlati alla tematica dell’agricoltura sociale;

o PMI di cui alla raccomandazione 2003/361/CE o e altri soggetti della società civile che svolgono un ruolo attivo nelle attività previste nel progetto di cooperazione, intendendosi per “ruolo attivo” una collaborazione/attività volta a sostenere il raggiungimento dell’obiettivo progettuale anche in assenza di costi a carico del progetto stesso.

Possono presentare domanda i G.C. che propongono iniziative ricomprese nel territorio del GAL Riviera dei Fiori;

I soggetti che intendono accedere ai benefici previsti dal presente bando sono tenuti alla costituzione, presso una struttura abilitata, del fascicolo aziendale di cui al DPR 503/99 dovrà essere aggiornato, pienamente rispondente all’effettiva consistenza aziendale per tutte le schede in cui lo stesso è articolato, pena la non ammissibilità delle spese la cui idoneità non sia valutabile a causa di carenti o erronee indicazioni. Nell’esecuzione degli investimenti, gli enti pubblici e gli altri soggetti di cui all’art. 1 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Codice dei contratti pubblici” devono rispettare le procedure relative agli appalti pubblici al fine di assicurare una selezione aperta, trasparente e competitiva dei fornitori e dei soggetti responsabili dell’attuazione delle opere.

Contributo finanziario

 

Il contributo complessivamente richiesto dal G.C. (spesa pubblica) non potrà essere inferiore a € 80.000,00, limite verificato al termine dell’istruttoria.

Per gli investimenti proposti al sostegno valgono le disposizioni generali indicate al Capitolo 8 del PSR 2014-2020 ed in particolare al capitolo 8.1 Paragrafo “Disposizioni comuni a tutte le misure”.

Per quanto riguarda la condizione di decorrenza e di ammissibilità delle spese, valgono le disposizioni regionali approvate con DGR 1115/2016 e s.m.i..

La domanda di sostegno deve essere presentata prima dell’avvio dell’attività o degli investimenti. Fanno eccezione le spese generali e tecniche che, in quanto propedeutiche alla presentazione della domanda, possono essere sostenute prima della presentazione della stessa (valgono esclusivamente le spese connesse all’intervento).

Non sono ammissibili singole domande di sostegno che determinano un contributo di importo inferiore a € 3.000,00. Sono ammissibili investimenti inerenti beni immobili nella disponibilità certa del beneficiario (proprietà, usufrutto o contratto d’affitto per tutto il vincolo di destinazione d’uso). La domanda di aiuto deve essere relativa a opere cantierabili, ovvero immediatamente eseguibili, dotati quindi di tutte le necessarie autorizzazioni, concessioni, permessi, preventivi. Tale requisito, tuttavia, può essere dimostrato anche successivamente la presentazione della domanda di sostegno purché acquisito prima dell’atto di concessione dell’aiuto.

Scadenza

 

Le domande sulla Tipologia di Intervento 16.9.3.1.1 dovranno essere presentate dal Capofila del costituendo Gruppo di Cooperazione (GC) a partire dalle ore 8.00 del giorno 17/03/2023 fino alle ore 23:59:59 del giorno 08/05/2023, eventuali variazioni potranno essere definite da una delibera del Consiglio di Direttivo GAL Riviera dei Fiori. Le domande presentate al di fuori di questi termini non sono ricevibili.
Ulteriori informazioni Microsoft Word – BANDO 3.1.1_DEF rev. 30.01.docx (agriligurianet.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputata al Parlamento europeo, membro non iscritto.

disclaimer:

Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles