Servizi aziendali di Baby Room per figli di dipendenti e di Pet Hub

31 Dicembre 2023
Titolo
Servizi aziendali di Baby Room per figli di dipendenti e di Pet Hub (custodia animali domestici)
Ente finanziatore Piemonte
Obiettivi ed impatto attesi Da diversi anni, la Regione Piemonte si impegna attivamente nella promozione e nel sostegno di interventi volti a conciliare i tempi di vita e di lavoro, nonché a favorire la condivisione delle responsabilità familiari. Il presente Bando si inserisce in una logica di continuità rispetto alle azioni messe in atto negli ultimi anni, sia nell’ambito dei programmi precedenti del POR FSE, sia grazie alle iniziative promosse e finanziate dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il tema del welfare aziendale sta assumendo una crescente importanza strategica, poiché può contribuire a migliorare le condizioni generali di benessere della popolazione. Favorisce la conciliazione tra vita lavorativa e vita privata e promuove l’uguaglianza di genere.

Il sostegno alle iniziative di conciliazione dei tempi e di condivisione delle responsabilità familiari mira a creare un ambiente lavorativo più inclusivo e favorevole, in cui i dipendenti possono trovare un equilibrio tra le proprie responsabilità professionali e quelle familiari.

Questo approccio, oltre a fornire benefici individuali ai lavoratori, può contribuire al progresso sociale generale, promuovendo una maggiore parità di opportunità e una migliore qualità della vita per l’intera comunità. La conciliazione tra vita e lavoro è diventata una priorità sempre più importante per le aziende di oggi. Con l’aumento delle responsabilità familiari e l’importanza crescente degli animali domestici nelle nostre vite, le imprese si trovano di fronte alla sfida di supportare i dipendenti nella gestione di tali responsabilità. In risposta a questa esigenza, sempre più piccole e medie imprese vorrebbero attuare delle iniziative che consentono la creazione di baby room e servizi di custodia degli animali domestici all’interno delle aziende, riconoscendo l’importanza di promuovere il benessere dei lavoratori e favorire un equilibrio sano tra vita e lavoro anche in prospettiva di attrazione

 

La presenza di una baby room all’interno dell’azienda rappresenta un’importante opportunità per i dipendenti che hanno figli minori. Questo spazio dedicato offre un  ambiente sicuro e attrezzato con giochi ed aree di riposo sotto la supervisione di personale qualificato, consentendo ai genitori di fronteggiare le situazioni emergenziali legate alla cura dei loro bambini. Inoltre la baby room è realizzata in modo tale da garantire la compresenza di una o più postazioni lavorative per consentire ai/alle dipendenti di svolgere le proprie attività professionali in modo flessibile e senza interruzioni garantendo l’assistenza al minore in caso di bisogno

 

 

 

Obiettivo della Misura è favorire l’implementazione di esperienze virtuose di welfare aziendale di secondo livello, da parte di aziende private, in risposta alla domanda di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, sviluppare e/o ottimizzare i servizi per il benessere delle persone lavoratrici delle aziende beneficiarie, in particolare:

 

• Favorire la conciliazione vita-lavoro: L’obiettivo principale di questo intervento è promuovere la conciliazione tra le responsabilità familiari dei dipendenti e le esigenze lavorative. La creazione di baby room e servizi di custodia degli animali domestici sul luogo di lavoro permette ai lavoratori di gestire in modo più efficace le sfide legate alla cura dei figli e degli animali, offrendo loro un supporto pratico e concreto.

• Migliorare il benessere lavorativo delle persone lavoratrici: L’attenzione al benessere dei dipendenti è uno degli obiettivi principali di questo intervento. La presenza di baby room e servizi di custodia degli animali domestici all’interno dell’azienda contribuisce a ridurre lo stress e l’ansia legati alla gestione delle responsabilità familiari. Ciò si traduce in un miglioramento complessivo del benessere psicologico e fisico dei dipendenti.

• Sostenere la produttività aziendale: Un’altra finalità di questo intervento è favorire un ambiente di lavoro più produttivo. Quando i dipendenti si sentono supportati e hanno la tranquillità di sapere che i loro figli e animali domestici sono curati nelle vicinanze, possono concentrarsi meglio sulle proprie attività lavorative. Ciò porta a un aumento della produttività complessiva dell’azienda.

• Attrarre e trattenere all’interno delle aziende talenti qualificati: Investire nella creazione di baby room e servizi di custodia degli animali domestici può essere un vantaggio competitivo per le piccole e medie imprese. Queste iniziative dimostrano un impegno tangibile verso il benessere dei dipendenti e possono fungere da strumento per attrarre e trattenere talenti qualificati. I lavoratori che cercano un ambiente di lavoro che si preoccupa del loro equilibrio vita-lavoro e che supporta le loro esigenze familiari potrebbero essere maggiormente attratti da aziende che offrono tali servizi.

Criteri di eleggibilità Sono soggetti destinatari della Misura:

– persone lavoratrici dipendenti / collaboratori / fornitori delle imprese beneficiarie

– altri lavoratori e lavoratrici del territorio di riferimento del soggetto beneficiario (in caso di progetto presentato in partenariato tra diverse aziende oppure in caso di accordi interaziendali anche successivi all’invio della proposta progettuale – previa comunicazione agli uffici regionali).

 

 

Possono presentare domanda per i contributi di cui al presente Bando: Piccole e medie imprese – PMI, singole o raggruppate in Associazioni Temporanee di Imprese – ATI, costituende o già costituite; I soggetti che presentano domanda di contributi, sia in forma singola che associata, devono avere la sede legale o unità operativa in Piemonte. I raggruppamenti, inoltre, individuano un soggetto con funzione di capofila, unico referente nei confronti della Regione Piemonte. I soggetti singoli e i raggruppamenti ammessi alla realizzazione della Misura finanziata dal presente Bando sono soggetti beneficiari, ai sensi dell’art. 2, punto 10, del Regolamento 1060/2021

Contributo finanziario

 

La D.G.r. n. 17-7315 del 31/07/2023 ha approvato, per la Misura finanziata dal presente Bando, la spesa di € 1.000.000,00

 

Il valore di ciascun progetto deve essere compreso tra un minimo di € 10.000,00 ed un massimo di € 50.000,00.

Alla domanda di contributi dovrà essere allegato un dettagliato Piano dei conti, contenente l’elenco delle spese a preventivo nei limiti della dimensione finanziaria sopra indicata.

Il budget totale di ogni singolo progetto a preventivo è determinato dalla sommatoria delle spese ammissibiliI

I massimi e i minimi delle seguenti macrovoci di spesa:

1. PREPARAZIONE (fino al 10% dell’importo totale del progetto, incluso il cofinanzimento);

2. REALIZZAZIONE (almeno il 70% dell’importo totale del progetto, incluso il cofinanziamento);

3. DIFFUSIONE DEI RISULTATI (fino al 5% dell’importo totale del progetto, incluso il cofinanziamento);

4. DIREZIONE E CONTROLLO INTERNO (fino al 8% dell’importo totale del progetto, incluso il cofinanziamento);

5. COSTI INDIRETTI – Costi indiretti forfetari fino al 7% dei costi diretti ammissibili, come previsto dall’art. 54 lettera a) del Regolamento (UE) n. 1060/2021

 

Il cofinanziamento privato deve essere pari ad almeno il 25% dell’importo totale del progetto. La suddivisione delle spese all’interno delle singole macrovoci sarà indicata in fase di consuntivo. Saranno ammissibili anche eventuali variazioni dell’importo di ogni singola macrovoce di spesa rispetto al preventivo originale/approvato, nel limite massimo del 10%. Il periodo di validità delle spese è compreso tra le date comunicate di avvio e conclusione del progetto, più ulteriori 90 giorni unicamente per la rendicontazione finale; le spese di progettazione sono ammissibili a far data dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del presente Bando. Non verranno riconosciute ammissibili spese diverse da quelle elencate nel presente Bando.

Scadenza

 

31/01/2024 – 12:00
Ulteriori informazioni BANDO-BABY-ROOM-PET-HUB_0.pdf (regione.piemonte.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles