Sostegno ai soggetti di produzione teatrale nel triennio 2022/2024

30 Giugno 2023

Titolo

Sostegno ai soggetti di produzione teatrale nel triennio 2022/2024 – Contributi anno 2023

Ente finanziatore

Regione Lombardia

Obiettivi ed impatto attesi

Regione Lombardia, riconoscendo il teatro componente essenziale dei processi di promozione, sviluppo e diffusione della cultura, sostiene la produzione, la circuitazione e la fruizione per sviluppare e incrementare la partecipazione del pubblico alle attività dello spettacolo sul territorio regionale.

Nel sostenere le attività di produzione teatrale Regione Lombardia intende:

rafforzare il riconoscimento di funzione pubblica e sociale delle imprese teatrali lombarde;

sostenere il tessuto produttivo caratterizzato da imprese dotate di un’organizzazione stabile e continuità nella programmazione, nella promozione e diffusione dello spettacolo, che costituiscono la struttura portante del sistema dello spettacolo dal vivo lombardo;

valorizzare gli aspetti di managerialità, di capacità produttiva, di sostegno alle nuove generazioni artistiche, di ampliamento del pubblico;

sostenere e diffondere la produzione artistica sul territorio lombardo;

sostenere l’attività di distribuzione per promuovere la diffusione, la circolazione e la fruizione dello spettacolo ad alto livello qualitativo

Criteri di eleggibilità

Regione Lombardia intende individuare per il triennio 2022/2024 i soggetti che svolgono diretta attività di produzione teatrale in Lombardia da almeno 3 anni, in possesso di requisiti generali e specifici a seconda della linea di intervento.

Requisiti generali I requisiti generali sono i seguenti:

essere organismi di produzione professionali legalmente costituiti (atto costitutivo e statuto) ed essere in possesso di Partita IVA;

avere sede legale in Lombardia;

essere in possesso di agibilità INPS in corso di validità e con titolarità dei permessi SIAE;

essere in regola con le contribuzioni fiscali e previdenziali e ottemperante gli obblighi dei CCNL;

non avere previsione di finalità di lucro oppure avere l’obbligo di reinvestire gli utili nell’attività, come previsto nello statuto o nell’atto costitutivo;

avere stabilità, continuità e riconoscibilità a livello artistico e organizzativo. Requisiti specifici

Di seguito i requisiti specifici per ciascuna linea di intervento.

  1. Teatri di rilevante interesse culturale:

essere in possesso della qualifica nell’anno 2022 ai sensi dell’art. 11 del Decreto del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo n.332 del 27 luglio 2017 “Criteri e modalità per l’erogazione, l’anticipazione e la liquidazione dei contributi allo spettacolo dal vivo, a valere sul Fondo unico per lo spettacolo di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163” e successive modificazioni e integrazioni; B. Soggetti che svolgono riconosciuta e consolidata attività di produzione teatrale:

essere in possesso del riconoscimento di rilevanza regionale per “organismo di teatro” nell’anno 2022 ai sensi dell’art. 7 della l.r. 25/2016 (come stabilito dal d.d.u.o. n. 6360 del 10/05/2022, pubblicato sul B.U.R.L. n. 31 s.o. del 5 agosto 2022)

n. giornate lavorative uguali o superiori a 2.000 in almeno un’annualità del triennio 2019/2021;

n. rappresentazioni uguali o superiori a 70 in almeno un’annualità del triennio 2019/2021.

Soggetti che svolgono con continuità attività di produzione teatrale:

volume di affari (uscite) almeno pari a € 200.000,00, come comprovato dal bilancio riferito all’anno 2019, approvato secondo i termini di legge;

n. giornate lavorative uguali o superiori a 600 in almeno un’annualità del triennio 2019/2021;

n. rappresentazioni uguali o superiori a 30 in almeno un’annualità del triennio 2019/2021.

Non saranno ammissibili i soggetti già selezionati nel settore dello spettacolo dal vivo sulla base della l.r. 25/2016 per il sostegno ad attività di festival o di residenza artistica. Per le annualità 2023 e 2024 saranno individuati i requisiti necessari per il mantenimento del sostegno del contributo regionale

Contributo finanziario

Per le attività relative all’anno 2022 la dotazione finanziaria è pari a € 930.000,00 così suddivisa:

• € 365.000,00 per la linea A;

• € 370.000,00 per la linea B;

• € 195.000,00 per la linea C

Caratteristiche generali dell’agevolazione Ai soggetti di produzione teatrale che saranno selezionati per il triennio 2022/2024 sarà assegnato un contributo per ciascuna annualità. Il contributo è concesso da Regione Lombardia interamente a titolo di contributo a fondo perduto. Il contributo regionale non dovrà superare quanto necessario per coprire la differenza tra uscite ed entrate del budget di progetto (disavanzo). Il finanziamento regionale potrà risultare uguale o inferiore al disavanzo e la quota non finanziata da Regione Lombardia sarà a carico del soggetto richiedente.

Per le attività riferite all’anno 2022 le soglie minime e massime di contributo, nel limite del disavanzo del budget di progetto, sono:

per la Linea A

Minimo: €100.000,00

Massimo: € 200.000,00 (tale soglia potrà essere aumentata in applicazione dell’art. 11 del D.M. 27 luglio 2017 che stabilisce l’impegno di enti territoriali o altri enti pubblici a concedere contributi per una somma complessivamente pari al quaranta per cento del contributo statale)

per la Linea B

Minimo: €18.000,00

Massimo: € 50.000,00

per la Linea C

Minimo: € 5.000,00

Massimo: € 18.000,00

Le soglie minime e massime di contributo per ciascuna linea in riferimento alle attività relative al 2023 e 2024 saranno stabilite anno per anno con successive delibere. Per gli anni 2023 e 2024 a tutti i soggetti selezionati è garantito almeno il 70% del contributo assegnato nel 2022, che sarà erogato come acconto a seguito dell’invio del progetto di dettaglio riferito a ciascuna annualità.

Le risorse relative al saldo saranno definite a seconda della disponibilità di bilancio e saranno assegnate a seguito della valutazione del progetto di dettaglio riferito a ciascuna annualità. I costi del budget di progetto sono indicati al successivo punto B.3 “Spese ammissibili e soglie minime e massime di ammissibilità”

Scadenza

Domande dal: 28/06/2023 , ore 10:00

Scade il: 27/07/2023 , ore 16:30

Ulteriori informazioni

8a5b205988e4649e0188e73c1e1f1c42 (regione.lombardia.it)

 

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles