Sostenere l’innovazione e l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese europee nel settore della difesa

31 Luglio 2023
Titolo Sostenere l’innovazione e l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese europee nel settore della difesa

 

Supporting the innovation and internationalisation of European small and medium-sized enterpises in the defence sector

 

Ente finanziatore Commissione europea

 

Acronimo del progetto

LEVIATAD

Nome completo del progetto finanziato dall’UE

Acceleratore di livello 1 per il settore della difesa

Numero della convenzione di sovvenzione

101074868

Argomento

SMP-COSME-2021-CLUSTER-01 – Eurocluster per la ripresa dell’Europa

Settore di riferimento Difesa
Obiettivi ed impatto attesi Il progetto “Acceleratore di livello 1 per il settore della difesa” (di seguito LEVIATAD) mira a creare il 1st Eurocluster di eccellenza sulla difesa navale. Il piano per raggiungere un risultato così ambizioso si articola in tre fasi.

1.    Ottenere una mappatura della catena del valore del settore della difesa navale e aeronavale dopo la crisi COVID-19 per comprendere meglio la struttura dell’ecosistema europeo e le potenziali sinergie e complementarietà transnazionali. Ciò consentirà al consorzio del progetto di trarre una lezione sulle interruzioni e le dipendenze e di gestire una strategia industriale più efficiente (compresa la transizione verde e digitale) per aumentare la resilienza e la competitività di un approccio strategico europeo a lungo termine.

2.    Mettere in atto azioni per sostenere le PMI nella loro riqualificazione verso l’innovazione tecnologica strategica che costituirà la base del loro percorso verso la resilienza e l’autonomia, rafforzando in ultima analisi la sovranità europea nel settore della difesa.

3.    Go-to-international, la terza e ultima fase, consiste in ulteriori misure di sostegno che aiuteranno le PMI ad acquisire competenze nei mercati dei Paesi terzi e a raggiungere l’internazionalizzazione per promuovere sinergie e creare nuove linee di business nei Paesi extra-UE.

 

Le attività svolte nell’ambito di LEVIATAD rafforzeranno la posizione europea nella catena del valore del settore della difesa navale e aeronavale. Le stesse attività sosterranno la resilienza promuovendo i processi di innovazione e aiuteranno le PMI a unire le forze e a cooperare meglio con i principali gruppi pubblici e privati nei mercati europei e internazionali. Per questi motivi, tutte le attività saranno fortemente incentrate sulla resilienza e sulla sinergia.

A seguito delle attività svolte durante la fase di implementazione del progetto, come la mappatura degli ecosistemi e la stesura di un rapporto sulle esigenze e le opportunità delle PMI, LEVIATAD ha individuato specifiche priorità di investimento:

·       navi e droni autonomi

·       comunicazione, sicurezza informatica e guerra elettronica

·       apparecchiature di bordo: sviluppo, miglioramento delle prestazioni

·       manutenzione predittiva

·       miglioramento dei sistemi d’arma

·       decarbonizzazione delle navi

 

Criteri di eleggibilità I richiedenti devono essere imprese secondo la definizione di cui all’art. 2 della raccomandazione della Commissione del 6 maggio 2003 relativa alla definizione di micro, piccole e medie imprese (2003/361).

Per poter presentare una proposta, i candidati devono soddisfare i seguenti requisiti:

● non essere in stato di fallimento o di liquidazione;

● non avere procedimenti giudiziari in corso;

● non aver stipulato un concordato preventivo;

● non aver sospeso l’attività commerciale;

● non essere soggetti a procedimenti relativi alle materie sopra citate o coinvolti in situazioni o procedure analoghe previste da leggi o regolamenti nazionali;

● essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali (se applicabili) e/o delle imposte, in conformità alle disposizioni di legge del Paese in cui sono stabiliti;

● non essere in conflitto di interessi derivante dalla partecipazione al bando o dall’assegnazione del sostegno finanziario;

● al fine di evitare la duplicazione dei finanziamenti, i richiedenti devono dichiarare che la stessa idea progettuale o attività non ha ricevuto finanziamenti da un altro bando.

 

Ogni richiedente deve presentare una dichiarazione d’onore (Allegato III) che attesti lo stato del richiedente in relazione ai requisiti di cui sopra. Deve essere stampata e firmata dalla persona autorizzata o dal rappresentante legale del richiedente.

Contributo finanziario

 

Il bando aperto di LEVIATAD selezionerà fino a 50 progetti (almeno 40 domande di progetto provenienti dai Paesi LEVIATAD). Il budget totale disponibile è di 1.013.071,52 euro, con una sovvenzione massima di 20.000 euro per ogni PMI che partecipa a un progetto.
Scadenza

 

04 settembre 2023 12:00 (ora di Bruxelles)
Ulteriori informazioni Invito a presentare proposte (navigotoscana.it)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles