Strumenti e strategie innovativi non basati su animali per la ricerca biomedica umana

30 Maggio 2023
Titolo HORIZON-HLTH-2024-TOOL-05-06-two-stage

Innovative non-animal human-based tools and strategies for biomedical research

Strumenti e strategie innovativi non basati su animali per la ricerca biomedica umana

 

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Salute Pubblica
Obiettivi ed impatto attesi Questo tema mira a sostenere le attività che consentono o contribuiscono a uno o più impatti attesi della destinazione 5 “Liberare il pieno potenziale di nuovi strumenti, tecnologie e soluzioni digitali per una società sana”. A tal fine, le proposte nell’ambito di questo tema devono mirare a fornire risultati che siano diretti e contribuiscano a diversi dei seguenti risultati attesi:

 

●      Sviluppare strumenti e strategie più pertinenti alla situazione umana rispetto ai modelli animali attualmente utilizzati.

●      Utilizzare nella ricerca biomedica un minor numero di  animali vivi.

●      Favorire agli  sviluppatori di tecnologie sanitarie l’accesso a strumenti o strategie più rilevanti per l’uomo, consentendo un ritmo di innovazione più rapido.

●      Rendere disponibile ai  legislatori e alle autorità di regolamentazione una maggiore leadership dell’UE nella ricerca biomedica non basata sugli animali, socialmente accettata e sostenibile.

●      Rendere disponibili strumenti o strategie innovative che aprono la strada a nuovi concetti biomedici che consentono di migliorare la previsione, la prevenzione e il trattamento delle malattie.

Ambito di applicazione:

Le proposte devono sviluppare e/o utilizzare strumenti e strategie che affrontino le aree critiche della ricerca biomedica in cui i modelli animali sono attualmente utilizzati ma hanno un valore traslazionale limitato per l’indagine e lo sviluppo della prevenzione e del trattamento. Tali strumenti e strategie avanzate devono mirare a una migliore comprensione della patogenesi dei disturbi che hanno un elevato impatto sulla salute pubblica e che presentano un alto tasso di utilizzo di animali o gravi sofferenze per gli animali, e consentire di sviluppare concetti biomedici con un maggiore valore traslazionale, portando così in ultima analisi a una migliore previsione, prevenzione e trattamento delle malattie.

 

Le proposte devono riguardare tutti i seguenti aspetti:

 

●      Gli strumenti e le strategie innovative devono includere una varietà di tecnologie e approcci metodologici, come la tomica e altre procedure high-throughput, materiale cellulare di derivazione umana, organoidi, sistemi microfisiologici e modelli in-silico.

●      I nuovi strumenti e le nuove strategie proposte devono dimostrare di aver fatto avanzare lo stato dell’arte in aree specifiche della ricerca biomedica.

●      Devono essere fornite le prospettive e le vie per la diffusione, la condivisione delle conoscenze, l’adozione o la traduzione in politiche sanitarie degli strumenti e delle strategie proposte all’interno dell’UE.

●      Devono essere presi in considerazione anche aspetti come la valutazione dei danni e dei costi-benefici e la facilità di produzione rispetto alle pratiche correnti.

●      I criteri per la qualificazione e la standardizzazione dei modelli dovrebbero essere sviluppati in contesti d’uso ben giustificati per dimostrare il loro valore traslazionale.

●      Le proposte potrebbero prendere in considerazione il coinvolgimento del Centro comune di ricerca (CCR) della Commissione europea per fornire un valore aggiunto per quanto riguarda aspetti quali il sostegno alla convalida degli approcci emergenti, la promozione dei risultati della ricerca e l’interfaccia con la comunità normativa. A questo proposito, il CCR è aperto a collaborare con qualsiasi proposta selezionata al termine del processo di selezione.

 

Tutti i progetti finanziati nell’ambito di questo tema sono fortemente incoraggiati a partecipare ad attività di rete e congiunte. Queste attività di rete e congiunte potrebbero, ad esempio, comportare la partecipazione a workshop congiunti, lo scambio di conoscenze, lo sviluppo e l’adozione di buone pratiche o attività di comunicazione congiunte. Pertanto, le proposte devono includere un budget per la partecipazione a riunioni periodiche congiunte e possono prendere in considerazione la copertura dei costi di qualsiasi altra potenziale attività congiunta, senza che sia necessario dettagliare attività congiunte concrete in questa fase. I dettagli di queste attività congiunte saranno definiti durante la fase di preparazione della convenzione di sovvenzione. A questo proposito, la Commissione può assumere il ruolo di facilitatore per la creazione di reti e scambi, anche con le parti interessate.

 

Questo tema richiede il contributo effettivo delle discipline delle scienze sociali e umane (SSH) e il coinvolgimento di esperti SSH, istituzioni e l’inclusione di competenze SSH pertinenti, al fine di produrre effetti significativi e significativi che rafforzino l’impatto sociale delle attività di ricerca correlate.

 

I candidati invitati alla seconda fase e che prevedono di includere studi clinici devono fornire i dettagli dei loro studi clinici nell’allegato dedicato, utilizzando il modello fornito nel sistema di presentazione. Si veda la definizione di studi clinici nell’introduzione a questa parte del programma di lavoro.

Criteri di eleggibilità Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di Paesi terzi non associati o di organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee ) è ammesso a partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), a condizione che siano state soddisfatte le condizioni stabilite dal regolamento Horizon Europe e qualsiasi altra condizione stabilita nel tema specifico del bando. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica costituita e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto privo di personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la domanda, per ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio centrale di convalida prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, durante la fase di preparazione della sovvenzione, verrà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrino il loro status giuridico e la loro origine. Un PIC convalidato non è un prerequisito per presentare una domanda.

 

Si applicano le seguenti eccezioni:

●      I candidati che presentano una proposta nell’ambito del blind evaluation pilot (cfr. Allegato generale F) non devono divulgare i nomi, gli acronimi, i loghi e i nomi del personale della loro organizzazione nella parte B della loro prima fase di candidatura (cfr. Allegato generale E). Condizioni di ammissibilità

●      In riconoscimento dell’apertura dei programmi dei National Institutes of Health statunitensi ai ricercatori europei, qualsiasi soggetto giuridico con sede negli Stati Uniti d’America è idoneo a ricevere i finanziamenti dell’Unione.

 

●      Per la seconda fase, le soglie per ciascun criterio saranno 4 (eccellenza), 4 (impatto) e 3 (attuazione). La soglia cumulativa sarà di 12.

●      Questo argomento fa parte del progetto pilota di valutazione in cieco, nell’ambito del quale le proposte della prima fase saranno valutate in cieco.

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per progetto

La Commissione ritiene che un contributo UE compreso tra 4 e 8 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.

 

Il budget totale indicativo per il tema è di 25,00 milioni di euro.

Tipo di azione Azioni di ricerca e innovazione

I costi ammissibili assumeranno la forma di un importo forfettario come definito nella decisione del 7 luglio 2021 che autorizza l’uso di contributi forfettari nell’ambito del programma Horizon Europe – il programma quadro per la ricerca e l’innovazione (2021-2027) – e nelle azioni del programma di ricerca e formazione della Comunità europea dell’energia atomica (2021-2025).

Scadenza

 

19 settembre 2023 17:00:00 ora di Bruxelles

11 aprile 2024 17:00:00 ora di Bruxelles

Ulteriori informazioni wp-4-health_horizon-2023-2024_en.pdf (europa.eu)

 

 

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles