Tracciamento delle transazioni di criptovalute legate a scopi criminali

29 Febbraio 2024
TITOLO HORIZON-CL3-2024-FCT-01-08: Tracciamento delle transazioni di criptovalute legate a scopi criminali

 

 

HORIZON-CL3-2024-FCT-01-08: Tracing of cryptocurrencies transactions related to criminal purposes

ENTE FINANZIATORE Commissione europea

Programma Horizon Europe

SETTORE DI RIFERIMENTO Sicurezza
OBIETTIVI ED IMPATTO I risultati dei progetti devono contribuire a tutti i seguenti risultati:

·         L’attrattiva dell’uso delle criptovalute da parte di criminali e terroristi è limitata, con una migliore trattabilità delle transazioni in criptovaluta;

·         Strumenti e metodi legali per le autorità di polizia per tracciare meglio le transazioni di valuta virtuale legate ad attività criminali;

·         Vengono fornite raccomandazioni per una migliore regolamentazione del mercato delle criptovalute e per una migliore regolamentazione dello scambio di informazioni transnazionali sui trasferimenti di fondi, armonizzando e promuovendo standard per migliorare la tracciabilità dei flussi di denaro nel contesto delle indagini penali.

·         Vengono sviluppati moderni programmi di formazione per le autorità di polizia, i procuratori e gli attori giudiziari sul rintracciamento, il sequestro e la gestione delle criptovalute nel corso delle indagini.

Ambito di applicazione:

Le criptovalute sono un metodo ampiamente utilizzato dai criminali, compresi i terroristi, per trasferire o nascondere fondi grazie al loro anonimato, alla facilità d’uso e alla mancanza di confini e restrizioni internazionali (esattamente gli stessi aspetti che rendono difficile per loro l’uso delle vie bancarie tradizionali). Con l’aumento del mercato del crime-as-a-service e la crescita del numero di transazioni collegate, l’uso delle criptovalute come una delle tipologie di riciclaggio di denaro, una migliore tracciabilità delle transazioni di criptovalute è fondamentale per mantenere il terreno nella lotta contro il crimine e il terrorismo. Inoltre, le attività clandestine in criptovalute sono sempre più facilitate da nuovi sviluppi come gli scambi decentralizzati ad alta privacy, che, se utilizzati dai criminali, vanificano gli sforzi delle autorità di polizia per individuare e recuperare i beni criminali e per prevenire le transazioni fraudolente. Il futuro delle criptovalute e la misura in cui criminali e terroristi le utilizzeranno dipenderà da fattori quali l’anonimato, la futura regolamentazione, le attività di contrasto e la sicurezza dei sistemi. L’innovazione dovrebbe esplorare queste considerazioni e proporre misure di mitigazione, dal punto di vista legale, organizzativo e tecnico (compreso lo sviluppo di strumenti e formazioni pertinenti per migliorare la tracciabilità delle transazioni in criptovalute). Le proposte dovrebbero anche proporre modelli di cooperazione e strumenti per lo scambio di informazioni tra le autorità competenti.

La proposta vincente deve basarsi sui risultati e sulle scoperte pubblicamente disponibili di precedenti progetti nazionali o finanziati dall’UE. Il coordinamento tra le proposte vincitrici di questo tema e le proposte vincitrici del tema HORIZON-CL3-2023-FCT-01-06: Crime as a service (Il crimine come servizio) per evitare duplicazioni e sfruttare le complementarietà e le opportunità di un maggiore impatto.

Le proposte finanziate nell’ambito di questo tema devono impegnarsi con l’Europol Innovation Lab durante la durata del progetto, compresa la convalida dei risultati, con l’obiettivo di facilitare la futura adozione delle innovazioni per la comunità delle forze dell’ordine.

In questo argomento l’integrazione della dimensione di genere (analisi del sesso e del genere) nei contenuti della ricerca e dell’innovazione dovrebbe essere affrontata solo se rilevante in relazione agli obiettivi dello sforzo di ricerca.

Condizioni specifiche dell’argomento:

Si prevede che le attività raggiungano il TRL 6-7 entro la fine del progetto – si veda l’Allegato generale B.

 

CRITERI DI ELEGGIBILITÀ

 

 

Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di Paesi terzi non associati o di organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia idoneo o meno al finanziamento), a condizione che siano state soddisfatte le condizioni stabilite dal regolamento Horizon Europe e qualsiasi altra condizione stabilita nel tema specifico del bando. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica costituita e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto privo di personalità giuridica.

I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la domanda, per ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, durante la fase di preparazione della sovvenzione, verrà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrino il loro status giuridico e la loro origine. Un PIC convalidato non è un prerequisito per presentare una domanda.

 

 

 

 

Questo tema richiede il coinvolgimento attivo, in qualità di beneficiari, di almeno 2 autorità di polizia e 2 comuni urbani di almeno 3 diversi Stati membri dell’UE o Paesi associati. Per questi partecipanti, i richiedenti devono compilare la tabella “Informazioni sugli operatori della sicurezza” nel modulo di domanda con tutte le informazioni richieste, seguendo il modello fornito nello strumento informatico di presentazione. Se i progetti utilizzano dati e servizi di osservazione della terra, posizionamento, navigazione e/o tempistica correlati basati su satelliti, i beneficiari devono utilizzare Copernicus e/o Galileo/EGNOS (possono essere utilizzati anche altri dati e servizi).

 

Alcune attività derivanti da questo argomento possono comportare l’utilizzo di informazioni classificate e/o la produzione di risultati sensibili dal punto di vista della sicurezza (EUCI e SEN). Si rimanda alle relative disposizioni della sezione B Sicurezza – Informazioni classificate e sensibili dell’UE degli allegati generali.

 

 

CONTRIBUTO FINANZIARIO

 

 

Contributo UE previsto per progetto La Commissione stima che un contributo UE di circa 6,00 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi. Budget indicativo Il budget totale indicativo per il tema è di 6,00 milioni di euro. Tipo di azione Azioni di innovazione
SCADENZA

 

20 novembre 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
ULTERIORI INFORMAZIONI wp-6-civil-security-for-society_horizon-2023-2024_en.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.

Disclaimer: Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo

 

 

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles