Transizioni efficaci dei giovani nel mondo dell’istruzione e del lavoro

31 Luglio 2023
Titolo Transizioni efficaci dei giovani nel mondo dell’istruzione e del lavoro

 

Effective education and labour market transitions of young people

 

ID ARGOMENTO: HORIZON-CL2-2024-TRANSFORMATIONS-01-10

Ente finanziatore Commissione europea

Programma Horizon Europe

Settore di riferimento Affari Interni
Obiettivi ed impatto attesi I progetti devono contribuire ai risultati attesi descritti nel primo e secondo punto o ai risultati attesi descritti nel terzo e quarto punto:

·       Fornire prove quantitative e qualitative di ciò che determina i tassi di partecipazione e completamento nell’istruzione secondaria superiore e terziaria, compreso l’impatto a lungo termine della crisi di Covid-19 e il ruolo delle politiche e degli investimenti per promuovere l’equità e l’inclusione nell’istruzione e nella formazione.

·       Miglioramento della base di conoscenze su quali politiche e pratiche possono promuovere scelte educative più informate e più efficaci a tutti i livelli, compreso il ruolo dell’istruzione e della formazione professionale.

·       Migliore comprensione dell’impatto a lungo termine della crisi di Covid-19 sulla transizione dall’istruzione alla formazione (professionale) o dall’istruzione e formazione al mercato del lavoro dei giovani in tutta l’UE, anche attraverso la previsione.

·       Politiche e programmi informati che mirano a favorire la transizione dall’istruzione alla formazione (professionale) o dall’istruzione e formazione al mercato del lavoro, anche nel settore della mobilità internazionale di studenti e laureati.

Ambito di applicazione:

L’efficacia delle transizioni educative, in particolare i tassi di partecipazione e di completamento dell’istruzione secondaria superiore e terziaria, sono importanti nello Spazio europeo dell’istruzione.[1]che include obiettivi[2] di abbandono scolastico e di istruzione terziaria. Promuovere il successo delle transizioni dall’istruzione al mercato del lavoro è stata una delle principali attività politiche della Commissione europea dallo scoppio della Grande Recessione. La crisi COVID-19 ha reso più difficile la transizione dall’istruzione al mercato del lavoro, soprattutto per i giovani svantaggiati. Questo può portare a un peggioramento delle disuguaglianze, che potrebbero diventare persistenti se le politiche e gli investimenti in materia di istruzione e formazione non le affrontano in modo adeguato.

Le proposte devono utilizzare metodi quantitativi e qualitativi per analizzare le transizioni tra i livelli di istruzione (compresa l’istruzione generale e la formazione professionale) e/o tra l’istruzione/formazione e il mercato del lavoro e migliorare la base di conoscenze comprovate per le decisioni politiche affrontando diverse domande di ricerca interconnesse, come ad esempio: quali sono le determinanti dei tassi di partecipazione e di completamento dell’istruzione secondaria superiore e terziaria e come possono evolvere nel mondo post-COVID? Quali sono le implicazioni del COVID-19 sulla mobilità per l’apprendimento e sui risultati del mercato del lavoro dei laureati? In che modo i risultati dell’istruzione interagiscono con le fonti di svantaggio nel definire gli esiti del mercato del lavoro dei giovani? Come possono gli istituti di istruzione e formazione professionale adattarsi al futuro dell’istruzione e del lavoro, compresa la transizione digitale? Le proposte devono anche includere la voce dei giovani e di altre parti interessate come parte della raccolta dati. Sono fortemente incoraggiati il raggruppamento e la cooperazione con altri progetti selezionati nell’ambito di questo bando e con altri progetti pertinenti.

Criteri di eleggibilità  

Condizioni di ammissibilità Le condizioni sono descritte nell’Allegato generale B.

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono:

-essere soggetti giuridici (enti pubblici o privati) avere sede in uno dei Paesi ammissibili, ovvero Stati membri dell’UE (compresi i Paesi e territori d’oltremare (PTOM)) Paesi non UE:

– Paesi SEE elencati e Paesi associati o Paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione (elenco dei Paesi partecipanti)

– Paesi in via di adesione,

I beneficiari e gli enti affiliati devono iscriversi al Registro dei partecipanti – prima di presentare la proposta – e dovranno essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation). Per la convalida, sarà loro richiesto di caricare documenti che dimostrino lo status giuridico e l’origine.

 

Contributo finanziario

 

Contributo UE previsto per La Commissione stima che un contributo UE compreso tra 2 e 3 milioni di euro consentirebbe di affrontare adeguatamente questi risultati. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.

Il budget totale indicativo per il tema è di 10,00 milioni di euro.

Tipo di azioni di ricerca e innovazione

Scadenza

 

07 febbraio 2024 17:00:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni wp-5-cultura-creatività-e-società-inclusive_orizzonte-2023-2024_it.pdf (europa.eu)

Servizio offerto da Tiziana Beghin, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

Hai bisogno di qualche informazione?

https://www.tizianabeghin.it/wp-content/uploads/2022/02/logo-320x145.png
© Copyright 2022 - Tiziana Beghin
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles